• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Agosto con oliviero beha
    13
    ago.
    2008

    Agosto con oliviero beha

    Condividi su:   Stampa

    Giovedì 28 agosto: Alessandria (Parco di Marengo), festa dell'Unità------Venerdì 29 agosto: 5' FESTA DEL LIBRO DI MONTEREGGIO (MS), PAESE DEI LIBRAI - Mercato del libro vecchio e raro lungo le vie del borgo, letture e conversazioni con gliautori.PROGRAMMA delle presentazioni di libri assieme agli autori: ore 21,00, "Il paziente italiano", di Oliviero Beha

     commenti
    Commenti
    15
    Lascia un commento
    achillide .
    A questa gentaglia non interessano i commenti ma gli interessa solo ed eslusivamente l'incensamento quotidiano. Adesso si arriva all'assurdo che un FASCISTA come Gasparri si permette di criticare con la bava alla bocca come un cane rabbioso tutti quelli che osano definirlo, a lui e ai suoi camerata, fascista. Questa è gente che bisogna trattare con le proprie armi, altro che buonismo, questa è gente che quando stava all'opposizione mostrava i denti in ogni occasione. Altro che ironia, con questi bisogna usare gli stessi metodi che hanno usato loro contro di noi, se i nostri rapprersentanti non ne sono capaci non hanno capito niente o sono in grado di usare gli artigli solo per scornarsi a vicenda? lo ricordo Gasparri quando veniva preso a calci nel sedere un giorno si e uno no sulla scalinata di Trinità, chi lo avrebbe mai detto che uno così avrebbe fatto carriera politica?. Povera Italia !!!.
    zetazeta .
    Se anche Edmondo Berselli su Repubblica del 14 Agosto,abbandona i consueti toni ilari e scherzosi,l'affare è decisamente serio.Sto parlando della polemica che investe "Famiglia Cristiana" e il governo di centro destra che governa il paese.La storia,spero,è nota.Il settimanale dei Paolini,in buona sostanza,accusa il Presidente del Consiglio e il suo governo di essere artefici di una sorta di Nuovo Fascismo.Fin qui nulla di strano.Molti la pensano in questo modo e anche altri autorevoli commentatori hanno posto l'accento su questa eventualità.Ma se lo dice "Famiglia Cristiana" la cosa cambia aspetto e se il tutto viene commentato con tono serio e pensoso da Edmondo Berselli,l'affare s'ingrossa. Perchè? Perchè è del tutto evidente che anche all'interno delle gerarchie vaticane non tutti gradiscono il piglio decisionista,che,sopratutto su temi sensibili come l'accoglienza e la tutela dei minori ,fa questo Governo. L'inevitabile corollario di polemiche che segue,nel tono e nella sostanza non fa che riprendere ciò che altre volte ,in passato,ha investito con la stesa virulenza anche governi di centro sinistra con relative lodi da parte della parte avversa. E a questo punto mi viene un dubbio:ma fossero proprio i Padri Paolini gli unici in grado di fare del giornalismo contro? Di avere dei principi e di dargli voce? Insomma...di uscire fuori dal coro e di battersi per un'idea giusta o sbagliata che sia? Ad Edmondo Berselli e a tutti quelli come lui, di destra o di sinistra chiedo:invece di usare l'arma dell'ironia e dello sberleffo a giorni alterni e a seconda delle circostanze e delle convenienze,non sarebbe più utile ascoltare anche quando ciò che sentiamo non ci piace?Augurissimi.
    margherirosa .
    ora una considerazione, inevitabile, sulla scorta di quanto ho appena inteso su Radio1Sport Giochi di Pechino: è da poco finita la gara di lancio del peso e decretata la vittoria degli atleti polacchi, ed il bravo giornalista dice che, per la premiazione, gli stessi atleti si son aggiustati la mìse, una volta abbandonata quella più truce e approssimativo-truculenta della gara [ad esempio si parla in pratica di indossare una semplice bandana / altro]; ora, anche quando il ‘nostro’ sempre-sorridente premier la indossava, è per un fatto non-poi-sportivo, ma come una vera e propria “veste di battaglia” già il segno / segnale esplicito che anche alla sua età si può battagliare, come dei pirati o come dei villici lanciatori del peso ? oppure / piuttosto non è proprio lui stesso un / quel peso, indicibile, la palla al piede, vera e propria per la Nazione-collettività…? e cosa si potrebbe fare per lanciarlo / sbatterlo / sbarazzarsene definitivamente…? Chissà. Basterebbe impegnarsi un pochino di più…; basterebbe, forse…; chi può dirlo…. Ma si può / potrebbe / dovrebbe / deve fare. [e-mail delle 17.00 passate]. Saluti. antonio
    margherirosa .
    sempre per la serie non ci azzecca un bel niente: la notizia-bomba-dell’immediata-vigilia-ferragosto è stata sì la presunta violenza, sulla spiaggia, di una papà ai danni della propria piccola di appena 8 anni, e in presenza dell’altra figlioletta di quattro, sotto gli occhi di tutti, quelli stessi che hanno poi allertato le forze di polizia, facendo arrestare l’uomo; potrebbe essersi trattato, invece, di un brutale quanto incomprensibile equivoco o abbaglio collettivo…? È presto per dirlo. Sta poi di fatto che la speaker del Gr1, mi pare, nel riportare la notizia stessa è scivolata malamente sul sòlito-quasi-ormai scontato e per certi versi incontenibile / insopportabile “bagnasciuga”; e sì che come ripeto l’Italia è contornata da migliaia-e-migliaia di km di coste, e di relativa battìgia, e che sì quello italico oltre ad esser un popolo di poeti, e navigatori, e scopritori [e magna-magna] lo è pure di pescatori, per cui… E invece…. Mah. [Ma come si fà dico io a confondere uno scorfano, con una rana pescatrice, o con uno scazzone ? eppure c’è chi ci riuscirebbe…alla grande / grandissima! perché siamo fatti proprio così, siamo stupidi e basta....!!]. Che tristezza; che tristezza…. A questo punto bisognerà almeno che lo speaker di Telenorba [che non è scivolato su quel bagnasciuga pugliese], e la speaker del Gr-Rai , si mettano in contatto, così da.... [e, per il resto, saranno fatti loro, non vi pare...?]. Saluti. antonio
    margherirosa .
    Giulia, ti dispiace chiarire meglio il concetto circa quelle che chiami le sterili polemiche personali....? Saluti. antonio
    giulia .
    Credo che questo blog offra innumerevoli spunti su cui riflettere e dibattere seriamente, lasciando perdere sterili polemiche interpersonali. Giulia
    zetazeta .
    Cortina? Ma lei,caro Beha è proprio nel residence della casta! Che fanno? Gli hanno aperto?
    margherirosa .
    no, Achillide, non compare la scritta in francese ma sul banner appare la indicazione che dal nick in poi la lingua utilizzabile è il Francese!; il fatto davvero strano è che il computer, su altri nick/ firme “straniere” o riconducibili a firme o cognomi ad esempio tipicamente tedeschi o austriaci o svizzeri o altro non segnala un bel niente, per cui arguisco che è proprio [il “nostro”] Chip a aver combinato una delle sue, più o meno consapevolmente e a non volerlo ammettere…; intanto, già il tormentone andrà avanti sino a quando non verranno chiusi gli ombrelloni, anche formato-famiglia, o comitiva, o fino all’apertura dei panettoni, o addirittura delle uova pasquali…., chi può dirlo ?, ….a meno che proprio Chip non si degnerà di fornire chiarimenti specifici e via discorrendo…[difficilissimo….]. Inoltre sono motivi o piuttosto “problemi” quelli di Chip? Credo che il suo sìa un piedistallo-dorato o simil-tale, e che gli piace troppo per potersene separare / volerne scendere..; quanto poi al mare, e al fatto che ne hai fin sopra i capelli, di spiagge e quant’altro, bisogna innanzitutto averne di capelli appunto per poter parlare, e inoltre per chi stà come te sulla riviera e si crogiola rigorosamente sulla battìgia [e volendo / potendo pure sul qualche yacht e relativo bagnasciuga], è così fin troppo facile parlare e ciarlare; comunque sì pienamente d’accordo sulla spiaggia libera e su quella sensazione di condominio…. Infine, se scrivo ciò, cerca di capirmi: sono qui in piena calura lucana, con una noia tendenzialmente quasi-mortale, senza manco l’ombra di un brigante all’orizzonte; e in più un furbo blogger che non ti risponde, e nicchia; e quindi non c’è di che perdere la pazienza…? ed ipotizzare finanche di poter fare una bella “strage” ferragostana…? Con somma gioia dei giornali di cronaca- di quell’informazione nera-e-pure-quasi.nera, attenta, e in-tonalità-preferibilmente-grigio-pirla….. Saluti. antonio
    achillide .
    Caro Antonio non lo so perchè ti compare la scritta in francese, francamente non mi incuriosisce come non mi incuriosisce nemmeno chi non risponde, avrà i suoi buoni motivi. Non credo che stia su un piedistallo credo che gli piace comportarsi in quel modo e se sta bene a lui sta bene a tutti. Io personalmente quando scrivo a volte mi va di interagire a volte no e mi comporto di conseguenza e penso che gli altri facciano altrettanto. Per quanto riguarda il mare, io ne ho fin sopra i capelli vivendo in riviera tu pensa che fino all'anno scorso prendevo l'ombrellone per tutta la stagione, poi da qest'anno ho cambiato musica, mi piace essere libero e quindi vado in spiaggia libera, sotto l'ombrellone mi sembrava di essere in condominio.
    margherirosa .
    carissimo Achillide devi sapere che quando sul mio computer il cursore va a posizionarsi sulla riga della firma o meglio sul nick Chip en sai, ecco che sulla riga del banner viene a cambiarsi la scritta si auto-modifica della lingua e che segnala Francese [anziché Italiano], per poi ritornare su Italiano nell’intero scritto di Chip, e come pure sin dalla riga o dallo scritto immediatamente successivo; in pratica penso che è nello stesso nick, Chip en sai, il mistero di tutto quanto; e poi il nostro giovane “amico” non m’ha fatto più sapere che intenzioni ha verso una mia amica, decisamente carina, una brunetta..., che lui prima ha insistito tanto perché gliela presentassi, per poi dimenticarsene…!! Già sarai d’accordo con me caro Achillide, che non si fà così, non ci si comporta…? Adesso Chip ci ha fatto sapere che, tra un bagno e l’altro, sta leggendo l’ultima fatica di Oliviero…, e a questo punto, dico / direi: “ma chi se ne frega”, non ti pare…?…e così pure l’anno scorso, ha tenuto a specificare che ama tantissimo il mare e fare il bagno; doppiamente chi se ne frega, dico io…! Insomma, Chip fà un tantino arrabbiare, spesso e volentieri; e penso che lui ne sìa perfettamente consapevole di ciò e che ci goda pure. Se gli chiedi qualcosa, qualsiasi cosa, non ti risponde; e da un orecchio gli entra e dall’altro gli esce; ogni sollecitazione lo lascia indifferente; sembra incredibile ma è fatto così…! sui generis ! Pensi che ci sìa una qualche cura adeguata idonea al suo “caso” specifico….? La domanda è adesso inevitabile: anche sul tuo computer si verifica la cosa che sopra ho riportata ? Perdonami, se ti coinvolgo in questa diatrìba / polemica, a distanza, tra me e lui, ma capirai che noi lucani siamo simpatici, molto, molto; e penso pure che due lucani sìa meglio che uno solo… E che dìci: proviamo a schiodarlo dal suo piedistallo ? Ci riusciremo ? Chissà. Per adesso, saluti. antonio P.S.: ti pregherei di rispondere, per il semplice motivo che non posso monopolizzare il blog, con la scusa / aggravante che gli altri sono tutti spaparanzati in vacanza, o hanno tutt’altro cui pensare, e per adesso non gliene può fregar di meno…, né di quello, di quell’altro e di quell’altro pure, e tutto ciò sino a settembre-anche-ottobre-compreso,…e così via discorrendo…. Per ciò, fàtti sentire….
    achillide .
    Lo so, lo so che non centra niente ma, mi assale un dubbio atroce, vuoi vedere che Turigliatto, Rossi, Diliberto, e tutte quelle teste di ...... di sinistra pacifisti e per il ritiro dall'Afganistan che fine hanno fatto? Dove sono i cortei contro l'invasione russa? E Rizzo che fine ha fatto? Prima dell'elezioni scrissi a uno di questi "compagni", la risposta che mi diede era che lui aveva il posto assicurato, adesso mi accingo a riscrivergli e a dirgli che visto che viene nella mia zona avro il piacere di leggere la sua risposta e di fargli una pernacchia pacifica.
    margherirosa .
    e poi per la serie: “non ci azzecca un bel niente...”, però val la pena citare/dire che su Tg-Telenorba è passata la notizia di un tale prete che ha avuto l’idea, simpatica, di una Chiesa gonfiabile, ad hoc, da montare fin sulla spiaggia…, sulla battigia, e come ha ben precisato il bravo giornalista di TgN; ora sulla scorta di quanto accaduto-detto, nelle precedenti settimane, circa la confusione tra battigia e bagnasciuga, ecco che è più rassicurante, o fà appunto più notizia, la Chiesa gonfiabile, oppure il giornalista che una volta tanto non si è confuso con il bagna-asciuga….? E chissà che, martellando di continuo, sugli alluci dei giornalisti, appunto, sìa quelli in-quanto-tali, o anche solo-presunti-tali, non si riesca già nei tempi medio-lunghi quantomeno a ridurre l’entità di tante delle loro autentiche e gravi inesattezze e sconsolanti corbellerie …. [e-mail delle 17.00 circa] Saluti. antonio
    margherirosa .
    e se poi fosse presente pure quel'altro "filosofo", sui generis, del tutto straordinario, ma pur sempre sui generis, di Gianni Ciardo, ebbene la manifestazzine potrebbe prendere una ulteriore piega e chiunque la dovesse gestire avrebbe forse delle serie difficoltà a contenere cotanta esuberanza. W Bari, W la Puglia [o le Puglie, eh sì, come tuttora dicono alcuni], e pure la Basilicata..., quest'ultima terra tutta da scoprire..., finché ce n'è e ce ne resta ovviamente.... Saluti. antonio
    margherirosa .
    egregio Oliviero, non me ne vorrà, spero, ma il giorno 14 mi piacerebbe sì esserci per quel secondo appuntamento-incontro [che credo si tenga/terrà pure quello a Champoluc]; verrei di corsa, a piedi, se potessi, piano-piano, anche su una gambina sola, e c’è tutto il tempo, per sentire l’ineguagliabile M.Micheli: è colui che già a suo tempo ha inventato il grandioso personaggio del bizzarro giovane Nicòla, di Mòla [di Bari, ovviamente], fan sfegatato, che impazziva, è il caso di dire, per la famosa brunetta dei ricchi e pure dei poveri; colui che ha davvero rovistato in modo sapiente nell’immense “potenzialità” antropologiche del nostro Sud-do…; insomma un vero personaggio dello spettacolo, e del teatro e quant’altro; l’artista vero, di quelli che la faccia / maschera naturale, in quanto tale, è già tutto un programma, anche senza dire molto o niente, basta la presenza scenica, è una autentica belva del palcosceno…, come direbbe pure il frassichino; eh, mi spiace immensamente non poterci essere, ma proprio non posso abbandonare per così dire la trincea; per quest’anno niente vacanze, e non è la prima volta, per il vero, per cui diciamo che ormai ci sono in qualche modo abituato…; sì: però Oliviero potrebbe farmi un piacere immenso, potrebbe già innanzitutto complimentarsi con il Maurizio in questione, e poi chiedere a quell’altro barese-doc, qual’è proprio il tale M.Mirabella, di cui si dice, si vocifera o comunque a cui piace farsi pure chiamare “professore”, e va bene, “ma de che…?” c’aggiungerei io…!; [è inutile, è propri così: il vecchio quanto collaudato / già irresistibile canovaccio della commediola e dell’avanspettacolo ancòra oggi hanno dei punti di forza notevoli e il buon Michele, a quanto pare professore (sì, ma de che…?) ne sà di certo qualcosa di tangibile, e potrebbe duettar senza problemi, alla perfezione con uno come Maurizio appunto]; mi raccomando Oliviero, mi farebbe felice, salvandomi una estate intera o quasi [perché quella gag è una domanda che a Mirabella avrei voluto fargli di persona anni fa, quando venne in quel di Lagopesole [Pz] e lì, ad esempio, mia madre, che in Tv lo segue spesso e volentieri, e lo apprezza, ne restò letteralmente affascinata…, assieme a tanti e tanti altri, coloro che però appunto si chiesero sì “professore, ma de che...?!”… E è evidente che potrei così continuare all’infinito, col tormentone, con quella domanda che evidentemente già era universale e non è solo mia… È così, Oliviero; mi creda e sono nelle sue mani…, in pratica…. E come ovvio, buon divertimento invece a chi avrà tempo e piacere di seguire e godere della presenza e della comicità di cotanto par-terre. Un p.s.: Chip, avrai visto che e manco a farlo apposta, è tornato di moda il tèma della brunetta…; la brunetta, già pure quella amica mia, e che ti piaceva tanto, ma che ci è rimasta male perché non ti sei fatto più sentire, e non si fà così…! Saluti. antonio
    Chip En Sai .
    Vedo che hai un fitto calendario di incontri e di presentazioni!... nessuno in Sardegna... purtroppo!... Comunque... sto leggendo il tuo "Paziente italiano"... tra un bagno e l'altro... naturalmente!... alla fine... ti dirò qualcosa qui... sul blog!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook