• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Malelingueolimpiche / bocca dove sei?
    12
    ago.
    2008

    Malelingueolimpiche / bocca dove sei?

    Condividi su:   Stampa

    di Oliviero Beha, pubblicato su l'Unità del 12 agostoNon so dove stia in questo momento e di che umore sia,  se a Morgex immusonito (giustamente) per come va il mondo o altrove. Ma sento nostalgia di Giorgio Bocca. Ci penso oggi, alla terza Olimpiade a mandorla (amara, non per caso) dopoTokyo 1964 e Seul 1988, mentre l’Italia furoreggia con merito specie “rosa”,  in un medagliere che se i Giochi finissero adesso dopo tre giornate la vedrebbe quarta, dietro Cina,  Corea del Sud (qui c’è qualcosa che non torna…) e Usa e davanti al resto del pianeta.

    Nel 1964 le cose in campo andarono assai peggio, altra Italia, altri Giochi. E altro giornalismo. Raccontava recentemente Giorgio Bocca su Repubblica:”… Ero ormai un uomo fatto quando un uso spericolato dello sport per la politica mi coinvolse in Giappone alle Olimpiadi del ‘64.  Stavo nella tribuna stampa,  proprio sotto quella d’onore su cui aveva preso posto l’imperatore Hirohito,  e quando ci fu la sfilata di apertura e passò la squadra americana con bandiera a stelle e strisce annotai sul mio taccuino (scriveva per “Il Giorno”, ndr): ‘Ma guarda come gira il mondo,  quell’ometto in tribuna li avrebbe sterminati tutti,  questi americani,  e adesso sono loro a rendergli omaggio’.  Le agenzie di stampa ripresero la mia corrispondenza,  e i giornali nipponici mi dedicarono una minaccia di morte fattami da una associazione di ex combattenti del Sol Levante.  Presa molto sul serio dai burocrati sportivi del Coni che mi costrinsero a scrivere una lettera di scuse all’imperatore-dio…”.  Pensate a quanta acqua è passata sotto i ponti, per marcire ancora con tutto quello che si vede in Cina-e in Tibet- oggi, a 44 anni da quella corrispondenza di Bocca. E alla difficoltà che da Pechino qualcuno mediaticamente rompa la cortina di assuefazione “al gesto sportivo” imperante quasi dappertutto. Dove sei Bocca, dove sei…?
     

     commenti
    Commenti
    9
    Lascia un commento
    margherirosa .
    Chip, sei proprio sicuro che si tratti di una “semplice” coincidenza ? ma non sarà [per caso] che sei “semplicemente” un [puntualissimo] predestinato ? beato te! Nutro, ad esser sincero, un filin-filino di quasi-sacrosanta invidia…; ma cercherò di farmene una ragione…, e forse pure ci riuscirò…[?]. Saluti. antonio
    margherirosa .
    innanzitutto il benvenuto a Lulex, nel blog-club per “pochi eletti”; e di conseguenza, e sì giusto per sapere, la domanda è ora quasi inevitabile: ovvero da dove sbuca, viene fuori ? nel senso buono del termine, ovviamente; inoltre è, o sembra, sicuramente / decisamente ben informato, sui movimenti-abitudini del Giorgio in questione; Lulex è poi l’unica novità, che ci possiamo permettere in questa estate, dove è più facile sparire, eclissarsi e più o meno definitivamente, [anche se c’è chi l’ha fatto da molti mesi a questa parte, e già solo qualcuno di questi è tornato a esporsi, con i suoi commenti-pensieri], piuttosto che veder il dialogo, via e-mail, sì arricchirsi, per, e con, gli ulteriori contributi, possibilmente intelligenti o anche provocatori, e poi quant’altro…. Pazienza, quindi; già, benedetta pazienza…, sempre e comunque pazienza…., sempre la stessa sòlfa…. Mah. [e-mail delle 11.00 circa] Saluti. antonio
    Chip En Sai .
    Che coincidenza!... proprio ieri sono arrivato a pagina 84 del "Paziente italiano"... dove "su "I tormenti di Guido Rossi - 4 giugno 2006"!) hai scritto... "Oggi di tutta la stampa italiana già viva all'epoca, solo quel galantuomo di Giorgio Bocca se ne è ricordato sul penultimo numero dell'Espresso (e Repubblica? Distratta?). Per tutti gli altri, pur di non dover rammentare il medico diagnosta, la anamnesi della malattia non conta."!
    margherirosa .
    e a proposito…perché è stata citata la località di Morgex ? è lo stesso che dire Morges in Svizzera? è perché lui è nato forse lì, o è la sua mèta di vacanze sòlita / più abituale ? o perché proprio tutte e due le cose assieme…. [è comunque sempre valido il tormentone “boccaccia mia statti zitta...!”] Saluti. antonio
    margherirosa .
    achillide .
    E' sicuramente sulle "sue" montagne a meditare, lo immagino un pò triste pensare che non era questo il mondo che avevano in mente lui e tutti quelli che hanno lottato per la libertà. Sarà schifato, sicuramente con la schiena dritta lo vedo sorridere ironicamente mentre intervista Borsellino, e pensa all'attuale Presidente del Senato e alle province meridionali. Ai suoi reportage sul meridione e al suo essere tacciato di razzismo, lui che ha lottato per l'eguaglianza dei popoli, si sorride e guarda le sue montagne, non ha niente da dire su questo evento, hanno già detto tutto tutti.
    lulex .
    C' è. Bocca c' è. Sta aspettando che qualche atleta imbalsamato sfondi la pellicola nella quale è avvolto e ne esca un UOMO.
    margherirosa .
    sempre per simpatico “traslato”..., mi piace ricordare che forse quelli erano gli stessi “tempi” in cui in Tv un certo Pisu si esibiva con un pupazzo fetentissimo, acerrimo e simil-indomabile e cattivone come non mai [pienamente antesignano di quello spagnolo scoperto dal Pippo-nazional-popolare] e che si estrinsecava nel suo tormentone-base che era: “boccaccia mia statti zitta…!!”. Non ricordo se i tempi e gli anni fossero proprio quegli stessi, di Tokyo, ma in fondo poi dopotutto cosa cambia…? È per dire che già allora certi attori nostrani erano più solerti e vivaci di altri spagnoli che sarebbero venuti solo molto tempo dopo, copiando, forse e per certi versi; il fatto però è che quest’anno già la gran coppa Europa di calcio se la sono cuccata proprio loro, gli spagnoli; copiandoci pure stavolta ? Perdonatemi ma nel mentre vanno le immagini in diretta dei Giochi, ripenso a quella girata di M.G. Camoranesi, che poteva darci il passaggio del turno…, o all’occasione di Toni e Grosso…, sì e non era poi così poco…; e mentre poi invece quei rigori extra-time sono solo una…[?]. Saluti. antonio
    Chip En Sai .
    Ho provato a cercarlo anch'io... ma non ha ancora un sito! .-)

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook