• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > No, la camorra non si puo’
    04
    set.
    2008

    No, la camorra non si puo’

    Condividi su:   Stampa

    Il Capo della Polizia, Manganelli, dice che dietro agli incidenti del tifo ultras napoletano c'è la camorra, e vengono conteggiati 200 pregiudicati tra gli oltre 1500 (certamente per difetto) della spedizione di domenica. Il Ministro della Difesa, La Russa, dice a botta calda che si esagera, e si cercano alibi, con il tono da "la camorra non esiste" per decenni applicato alla mafia di "Cosa Nostra". Poi, a botta tiepida, si corregge: non sapeva che l'affermazione fosse del Capo della Polizia. Già solo così si ha un'idea di come vanno le cose, in basso e in alto, in questo paese. Ma fate un'operazione direi "scientifica". Dal momento che ciò che dice Manganelli appare anche al più ignaro fortemente credibile, logico, quasi banale, immaginiamo che abbia detto il contrario. Ossia che un lancio di agenzia avesse riportato la seguente dichiarazione di Manganelli: "La camorra non c'entra con i fatti napoletani di teppismo calcistico". Come avreste reagito? Come avrebbe reagito La Russa? Come avrebbero commentato tale dichiarazione i giornali? Forza, sbizzarritevi, mentre ci stanno disabituando alla ragione.Oliviero Beha

     commenti
    Commenti
    38
    Lascia un commento
    margherirosa .
    sviluppi ultimi? par ormai accertato che dei 3096 biglietti regolarmente venduti a tifosi del ciuccio, [e non c’è in questo caso nessun intento offensivo], ben 810 cioè poco meno del 29%, all’incirca, è stato accostato a persone cosidette attenzionate, ovvero a prae-aggiudicati per precedenti di polizia, e inoltre 27 specificamente giudicati /conosciuti come contigui alla camorra [qualora essa esistesse ovviamente...]; pertanto secondo alcuni investigatori è confermata la presenza e ingerenza, nei fatti di Napoli-Roma, della stessa camorra, come sprovveduto-inavvedutamente denunciato comunicato da tale dott.Manganelli…a botta calda su quanto attiene specificamente a certa tifoseria del Napoli, e poi rigorosamente smentito da certo politico dal passato sì quantomeno accertato // discutibile…. E, com’era quella frase fatta ? Dài, che appunto “almeno uno su quattro”, non su mille, ce la fà a… ce la può fare a… È piaciuta l’ironia ? [p.s.: anche se questa non è che serva poi a molto; e ne sono perfettamente consapevole…, però]. Saluti.
    margherirosa .
    una notiziola, di tipico stampo/origine lucano-bizantina, e da leccarsi i baffi [volendo]: una pagina del TelenorbaVideo cronaca-locale riporta così “Sindaco fannullone in Basilicata”, ove tale Rocco Garzillo, ex-sindaco di Banzi (Potenza) è stato condannato dalla Corte dei Conti a pagare-risarcire quattordici mila € [più gli interessi], a Regione e Comune, per tutti i soldi, indebitamente percepiti e riscossi come entità di missione, in quanto i Giudici hanno scoperto-individuato che l’ex sindaco si era reso responsabile di una serie di situazioni / periodi ben precisi e circostanziati in cui sarebbe stato contemporaneamente sia appunto al Comune di Banzi, sia in missione; i fatti risalgono a tutto il 2004, ove è stato accertato che in 18 mesi lui si era assentato per ben 165 gg. in cui già diceva di essere stato in realtà presente alle riunioni comunali…. È, evidentemente, secondo la Corte che lo ha condannato, un classico esempio di quasi “dottor Jackill - mister Hyde” per certi versi. Inoltre a questo punto è lecito chiedersi: il ruolo di missionario è complicato già di per sé; quello di sindaco è da considerare, di per converso, anche / sempre una “missione” ? e, lo è più di quella di medico ? e poi, ammesso che ne esista una, quale è quella linea di demarcazione specifica…? e si potrebbe continuare poi più o meno sulla scìa… Ma la domanda potrebbe esser pure un’altra: oggi di cosa si occupa un sindaco, uno qualsiasi, ed a parte / oltre che eventualmente raccomandare la tal aspirante velina o gnocchetina o letterina, o etc, etc…. E in realtà, evidentemente, la mia è tutta e sostanziale invidia, sì di quelle allo “stato” puro…. Per la serie: fossimo anche noi…. A presto.
    margherirosa .
    noto comunque che sei andato a prendere un esempio, ben specifico: quello di Scognamiglio, della bassa Brianza; e mi chiedo chissà chi ci sarà amai in quella alta ? per caso tutta la discendenza dei Bossi, magari, simpaticamente trapiantatasi in quel di Milàn, ove ne han preso possesso per portar meglio e con quella voce roca-e-allo-stesso-tempo-evidentemente-suadente il messaggio leghista ? E poi la tua citazione me ne suggerisce un’altra: siamo passati in fretta…[o meglio poi non tanto in fretta…] da quel “Giovgio; chi è Giovgio? ma l’amico di Bavbie, no !, la mia ragazza…”, di Felice Allegria [alias E.Montesano], al Giorgino che tutti ricordano finanche come buon conduttore o co-conduttore niente-coco-di-meno-co che di San Remo… e lo slogan che a distanza di anni potrebbe tuttora accompagnarlo “son carino, son bellino, e mi chiamo sì Giorgino…, etc, ect…”, e chissà se pure questo [oltre a l’Enrico a suo tempo] ce lo ritroveremo presto al Parlamento ? siamo stati ben avvisati comunque, ovviamente; e pure il “caso” Lecciso ha poi aperto, sdoganato definitivamente le porte alla………, per cui a maggior ragione siamo stati avvisati e dovremmo stare all’occhio…. E ci vogliamo scordare forse di Tatiana ? Come, chi è Tatiaaaana…? È quella……[e che non farà mai politica…, buzzurra com’è, mai e poi mai, o almeno lo si spera che così davvero sìa……].
    rumpunch .
    Beh sono lieto di apprendere che anche tu Achillide hai intravisto dietro l'ironica, ma a mio avviso infelice e risibile accostazione storica tra i Medici e i Borboni, l'intimo pensiero del Beha che trovo quantomeno sorprendente. La delusione sta proprio nel fatto che questo trend, questo sentimento è coevo al popolino e non dovrebbe neanche lontanamente appartenere a un docente di sociologia che in passato riguardo tematiche ben più serie (perchè io continuo ad essere dell'opinione che gli eventi in questione siano realisticamente privi della rilevenza che hanno voluto dargli) afferenti il Mezzogiorno, sia sempre stato lucido per non dire scientifico nell'analisi delle vicende. Da uno come lui ti aspetti il pezzo del fuoriclasse e invece commentiamo un compitino alla Giorgino; forse gli infortuni colpiscono indistintamente tutti quanti prima o poi. Mi auguro sia soltanto un 'sovraccarico muscolare' guaribile in poco tempo, e che alla ripresa magari esordirà spiegando come quelle massime da te 'ironicamente' menzionate 'Chiagn e futt', 'Addà passà a nuttat' sono retaggi emblematici di decenni di Politiche per il Mezzogiorno inconsistenti per non dire 'latitanti'. Ti saluto con simpatia mio caro discendente del brigante Bochicchio. In risposta a margherirosa, non ho parenti di nome gaetano oliva..effettivamente è un cognome molto diffuso in alcune zone della Campania, un pò come Scognamiglio è tipico della bassa Brianza :D
    margherirosa .
    certo che Chip è proprio strano-strano: ha risposto sì a tutti i post, post-pausa, di Oliviero, tranne a quello, il più recente, e che riguarda la più stretta attualità come il rincaro di zainetti, e quant’altro; non ti pare in qualche modo “singolare” tutto ciò ? [singolare è tèrmine sì caro a quello coi baffetti e col collo…, e a cui piacerebbe interpretare Nero Wolfe ! ma sì che hai capìto a chi mi riferisco]. Ora, secondo te, se uno qualsiasi dei lettori del blog, anche l’ultimo arrivato /curioso, rileggendosi accuratamente ogni papiello del lunghissimo post sul [sempre presunto] scandalo pedatorio di quel Mundial-spagnolo, non vi ci troverebbe una serie di annotazioni interessanti e anche quasi del tipo al-di-là-del-muro come già diceva il sempre bravo puntuale L.Barbarossa [di Roma] ?; non ci son negli infundibuli di quelle righe e nelle traversìne, delle rispettive traversìe, dei binari di confronto interessanti e degni di attenzione ? e non vi son /sarebbero pure dei puntualissimi, poi freschissimi agganci alla realtà più stretta ? calcistica-e-non sopratutto…! Ed in pratica, Mché, poi: perché quel “forbidden” [!?] che all’inizio di primo acchìto pare segnale affatto rassicurante [e mi sembrava in lingua tedesca, un tantino fredda e intimidatoria; utilizzato in passato davanti a “certi”, e simpatici pure sovraffollati ricoveri / tane-bestiàri, e sopratutto terminali, per disgraziati e reietti”…?]. Brrr! che brividi, a volte, e pure d’estate; un’estate come questa poi…. E non è che l’inglese sìa, o possa essere, certe volte, più rassicurante di…. Mah!!! Il primo impatto infatti, molto spesso è poi quello che conta… [ (..) legenda: questo è il faccìno di Chip, scaravoltatosi, mentre pensa a ciò che deve rispondere ad un post di Oliviero, oppure perché non ha letto tutti i libri di Beha e già teme d’esser bocciato da me…; è un faccìno in cui si vedono solo gli occhietti, senza bocca e senza naso, e, poi è pure ruotato di 180°, proprio come piacerebbe a uno come Chip, appunto…; meglio di così….; e infine, quanto al suo cxxx, spero per lui che almeno quello sìa al “suo” posto…comunque a dèbita / usuale distanza, di sicurezza, dal naso….].
    margherirosa .
    che strano: in quell’articolo su Borboni e dè Medici, [quando provo a batter ‘difficile’ il computer, che con me ha / mantiene un atteggiamento sempre altamente ostruzionistico, me lo cambia in un diffìdi-le…(!), mah…], che ipotizzavo in un primo momento parlasse di un resoconto meramente calcistico, di una prima-partita di campionato, e che invece, ha pure suscitato la contro-replica, sìa del giovane Oliva, [e a proposito gli chiedo se per caso è parente di tal professore Gaetano, e pure se mi rendo conto che Oliva è un cognome forse comunissimo nel napoletano], e dell’altro tifoso, non ci trovo cose così riprovevoli; e non sò se ha ragione Mchè quando dice che ne traspare “quel” re-còndito pensiero di Oliviero, tutto sommato…, un sottilissimo trait d’union tra ironia toscana e appunto re-còndito pensiero suo personale…; dico piuttosto che proprio tu, Mchè, dovresti meglio specificare, da antropologo, il detto finale, [che peraltro secondo me è invece: “ chiagn’ e fùtt’ ”], ai fini e pure contro-fini, benefìci, dei tanti nordòfili-e-nordisti, magari pure di origine meridionale che altrimenti credo che avrebbero difficoltà a ben capirlo / interpretarlo; inoltre dovresti spiegare, e specificare il paese / paesino / paesucolo / postaccio fetente di cui sei originario, così come il tuo tale parente-fetente&brigante Bochicchio…; infin trovo notevole quel tuo accostamento tra “dolce stil novo”, con “dolce far niente”….[p.s.: mi pare evidente che questi miei ultimi scritti son venuti così bene sotto l’influsso e grazie e come conseguenza della stessa festa del Pdl appena conclusasi, e che quindi in tal senso non poteva e non sarebbe potuta andare meglio di così, non ti pare…?] [e a proposito poi, mangerecciamente parlando: tra un re-còndito pensiero di Oliviero, e uno scondìto piatto di pasta, butto via quest’ultimo e sì me ne preparo un altro; perché comunque di Oliviero ce n’è uno solo e ce lo teniamo così com’è, e nonostante tutto…., vero Mchè….?; e poi avrei potuto / forse dovuto scrivere precisare “culinariamente parlando” ma mi sembrava un pò strano...e non mi piaceva troppo / troppo-poco, per cui…] [inoltre, e chiudo, sàppi che almeno tu stài a posto perché sei comunque e sempre a nord rispetto a me, e quindi tutto sommato posso solo vederti, tutt’al più e /o tutt’al meno, come uno ‘sporco’ lucano, nativo della zona del vulture, e quindi a nord rispetto al sottoscritto, e pure emigrato da tempo in una ormai terra pre-pre-leghista, e quindi rigorosamente e intollerantemente posso odiarti sic-et-simpliciter, per tutto ciò…; stò proprio a posto così; e tu…?].
    achillide .
    Purtroppo per lui che non potrà vedere le mirabilie del suo regno,non potrà gustarsi la gloria e i giusti tributi del popolo che lo rimpiangerà e lo ricorderà nei secoli. Guarda che non avevo intenzione di farti leggere dei versi ma un piccolo trattato sociologico sulla" razza italica" non ti sei incuriosito, non sei nemmeno andato a vedere di che trattasi, pertanto discorso chiuso,. Ripeto, contento tu!!!!! A proposito che mi dici di Lippi e della sua nazionale? Io personalmente ne ho letto divertito i commenti e come al solito l'ho trovato "ciuccio presuntuoso" meno male che avevo di meglio da fare ieri sera che annoiarmi con la nazionale di Lippi. Ciao e buonanotte.
    margherirosa .
    perché quel purtroppo ? e poi ci andrei cauto, coi piedi di piombo, pure con “quell’amico mio”; già sempre più m’avvicino a posizioni simil-oltranziste, intolleranti e comincio a vedere male chi abita pocopoco più a Sud di casa mia ! sì più o meno come in tanti /issimi la pensano da sempre al Nord e non se ne vergognano affatto, e comincio a non vergognarmene manco-me, come direbbe già uno squisito leghista-doc [e di rigorose origine siciliane, magari…, pensa un pò]…. E in pratica, per un tuo ghiribizzo mi dovrei // dovrò sorbire una sfilza di versetti, poesiòle e quant’altro? e magari non capendoci un nisba / fico secco…. Ma che male avrei fatto, dico io…, per meritarmi tutto ciò….? E a proposito di quella “contentezza”, da te pure citata, meglio lasciar stare, di questi tempi, e sopratutto chiari di luna….
    micheleonesti .
    Caro Oliviero Beha non è a questo topic che rispondo ,ma bensì a quello che segue IL BASTIAN CONTRARIO / Meglio i Medici dei Borboni Pubblicato sul Corriere della Sera di Firenze del 2 settembre 2008 Era su questo che avevo preparato il mio post commentoche mi permetto inviarti grazie per l'attenzione che gli riserverai Testo: Caro Oliviero Beha, dopo una lunga carriera che non finisce con questi ultimi articoli che non hanno troppi consensi perche, sembrano essere troppo di parte poiché sei un fiorentino e non potrebbe essere il contrario partecipare a favore dei colori viola, ma la tua professione va giudicato a parte dell’uomo giornalista di parte. Hai iniziato a parlare di Napoli e del calcio Napoli per aver capito e forse con ritardo che tutto quelle che è targato Napoli cresce a vista d’occhio, i fatti di Roma sono un esempio e non sono meno quelli che hanno fatto il giro del mondo sulla situazione Rifiuti, come avrai potuto notare Napoli, funziona da cassa di risonanza, un fatto accaduto in una delle più belle città al mondo, nel breve periodo fa il giro per l’Europa, interessando anche parte del mondo. Dal canto tuo fai bene a non anticipare i tempi di quelli che saranno poi gli articoli che scriverai in occasione degli eventi, noi tifosi azzurri le gare c’è le giochiamo all’indomani della presentazione dei calendari, dopo la stesura conosciamo quali saranno i nostri agnelli da sacrificare, dopo aver preso in esame la gara con la Lupa romana, abbiamo esaminato la partita con la Fiorentina. Con i giallorossi abbiamo previsto e messo ha preventivo visto la possibile formazione che avrebbe mandato in campo la Roma, non era da escludere anche una possibile vittoria non conseguita a causa dell’arbitro Bolognese Rizzoli che con troppa sollecitudine ha inviato fuori dal campo il miglior prodotto del calcio italiano dell’ultima generazione quel italo brasiliano vestito d’azzurro. Uno dei pochi calciatori Fabiano Santacroce sfuggito al DS fiorentino Corvino che si diverte a comprare calciatori prima visionati e impegnati dal DG Pier Paolo Marino, manager di primissima grandezza tra gli addetti ai lavori. Va sul sicuro depauperando i soldi dei Della Valle spendendoli come se comprasse i POP CORN a cinema. È noto a tutta l’Italia ed Europa che i migliori talenti in circolazione sono al momento tra le fila azzurre: Ezequiel Lavezzi, Walter Gargano, Marek Hamsik , Gernain Denis, l’argentino che ancora non ha trovato adattamento, ma siamo vicino alla realizzazione, il capitano Paolo Cannavaro Appunto quel Fabiano Santacroce Christian Maggio e ancora Daniele Mannini, Manuel Blasi e il nuovo arrivato Leandro Rinuado , senza dimenticare Matteo Contini e il Panteron Marcelo Zalajeta ed altri non inferiori a tanti che partecipano al campionato italiano. Alcuni dei migliori uomini viola, tra questi Gamberini, Mutu e Gilardino, non si sa, se sono pronti per la partita del San Paolo ,ma anche se ci fossero non farebbero poi tanta paura gli azzurri che hanno affrontati altri campioni e li hanno pure sconfitti, non potranno farli temere, i calciatori fiorentini che, sono bravi, ma non ancora dei campioni affermati. Poi quella differenza tra le opposte società, non è tanta evidente, De laurentis il neofito presidente vecchio appena di un anno nella massima categoria, non ha avuto mai rapporti con la tifoseria organizzata a scopi di lucro, come pure il Dg Marino; contrariamente a quella toscana che, qualche grattacapo l’ha certamente avuto. Sarà domenica il campo a decidere di chi la Leader ships. Michele Onesti
    achillide .
    Caro Domenico ti rispondo io in quanto diretto discendente di uno dei "principi dei briganti" il brigante Bochicchio. Vorrei dire che l'onta malevola e fetida che si estende in maniera razzistica nell'Italia dei dotti è stata sconfitta dalla sottile ironia del qui presente nominato Beha. Ma pensandoci meglio hai effettivamente ragione e quella che in apparenza può sembrare solo ironia e vezzosità, foulard contro passamontagna, nasconde in realtà in recondito pensiero del Beha. Si effettivamente i napoletani sono tutti dei fetentoni e con i fetusi siciliani hanno fatto il famoso "regno delle due sicilie" che nulla, dico nulla, ha a che fare con il "dolce stil novo", ma molto ha a che fare con il "dolce far niente". Risaputo il detto "chiann e fotte". Ciao ti saluto.
    margherirosa .
    e siccome anche le cosiddette “notiziole” sono a volte esplicative e implicative al-tempo-stesso, se ne legge una emblematica, riportata sul e dal sempre attento [!] Mediavideo. Napoli, centro storico. Alle suore della Chiesa di S.MariaFrancesca delle Cinque Piaghe, sì ben cinque anni orsono venne trafugata una statuina d’oro di Gesù; le stesse dopo essersi rivolte alle cosiddette Forze dell’ordine chiesero aiuto finanche alla camorra, appunto, in quanto tenutaria-mandataria proprio sul territorio specifico & attività annesse-e-connesse, che a sua volta pare abbia cercato quella statuina finanche fuori Napoli, nella eventualità che…. Ciò a dire / dimostrare che nella vita ci vuole del ‘metodo’, e che lo stesso non appartiene solamente alle stesse Forze dell’Ordine ma che pure con un tantino di buona volontà, e sacro timor-rispetto religioso, devozione e quant’altro ancora, il metodo lo si può trovare nelle sedi apparentemente più inusitate / astruse a fare indagini, applicarlo con coscienza e ottenerne magari pure brillanti risultati, in tal senso…. Chi la vuole capire, la capisce; e chi no…. E come dicono proprio a Napoli: “…’a dischposiziòne; sempre…; e anche per i miracoli….”.
    rumpunch .
    Salve, sono uno studente universitario di Aversa che da sempre ascolta con interesse i suoi interventi. Tuttavia leggendo l'articolo 'Meglio i Medici che i Borboni' pubblicato sul Corriere della Sera di Firenze del 2 settembre 2008 non le nascondo che ho provato un sensazione in cui confluivano sgomento, sconcerto e al tempo stesso una profonda delusione. Partendo dal titolo del suo articolo, in cui propone un infelice quanto illogico parallelo tra i Presidenti di sue società per azioni da un lato e due famiglie principesche/reali dall'altro. Inopportuno per non dire assolutamente inutile. Ma andiamo avanti; dopo una settimana di titoloni sui giornali, di speciali radiofononici, di talk show televisi preparati ad hoc presenziati dalle solite facce della nostra politica e dalla valletta di turno che dava lezione di diritto penale mediatico ai telespettatori, dove per un momento si stava cercando di far passare le intemperanze (se così possone essere definite) del treno intercity napoli-roma, come il problema principale che stava attraversando la nazione, dove per un momento i napoletani (non lo sparuto gruppo che si è macchiato di un reato di teppismo ancora da definire e da inquadrare esattamente in sede processuale) sono stati i rom di turno. Le televisioni e i giornali tutti annunciavano con catastrofici paroloni le imminenti e drastiche decisioni del Ministero dell' Interno che stava valutando la percorribilità della identificazione delle impronte digitali a tutti i cittadini originari dei ''territori al di là del Garigliano''. A fronte di tante corbellerie di tanti luoghi comuni e della solita spettacolarizzazione di qualsivoglia evento, anche se poco rilevante, interessi il capoluogo Campano in maniera più o meno effetiva, mi aspettavo sinceramente un suo intervento leggermente diverso sulla tematica in questione, memore del fatto che in altre circostanze e con riferimento ad altre problematiche (ben più serie) che interessavano il Meridione e la Campania specificamente, si è sempre contraddistinto per la sua lucida obiettività nell'analisi concreta delle vicende. Non ho sentito ancora nessuno domandarsi sulle responsabilità professionali di chi era deputato alla gestione dell' ordine pubblico, di chi da un lato acconsente (in base a quale criteterio mi domando?!) allo svolgimento della manifestazione sportiva in questione ammettendo la presenza di circa 4 mila tifosi provenienti da Napoli, e dall' altro si disimpegna totalmente dell'organizzazione e della gestione dell'ordine pubblico fino alla giornata di Domenica alle ore 12:00. Purtroppo queste interrogazioni non sono utili a colorare le testate dei giornali o a tenere incollate le persone ai salotti televisivi. Strumentalizzare un episodio di teppismo per celare le altrettanto gravi responsabilità di chi doveva porre in essere tutte le misure preventive affinchè non si creassero le condizioni di disagio e di pericolo per l'ordine pubblico, è molto più proficuo. E chi se ne frega se così facendo con questa informazione artificiosa e distorta si mortifica puntualmente un popolo una cittadinanza che invece nell'informazione dovrebbe avere una ineliminabile garanzia di tutela. Ritornando al suo articolo, non le nascondo che ho trovato di cattivo gusto utilizzare gli spiacevoli eventi di domenica scorsa come criteri di valutazione di una stupida gara di civiltà tra i ''popoli de' Medici e quello dei Borboni''. E la cosa che infastidisce ancora di più è il suo esaltare divertito lo 'stile' della sua Firenze che utilizza il 'foulard ' rispetto al 'passamontagna sul viso' preferito dai briganti che affollano il Regno di Francischiello e di Ferdinando. Quando le mortificazioni e le offese culturali provengono da soggetti di cui si ha una certa stima, persone che si sono contraddistinte negli anni per la propria capacità (coraggio) intellettuale di demistificare storie fasulle, informazioni distorte, biechi luoghi comuni, la pena del mio e dell'animo di tante altre persone come me è indescrivibile. Fiducioso in una sua soddisfacente risposta la ringrazio per lo spazio messo a mia disposizione, per esprimere seppur in modo estemporaneo una doverosa critica. Domenico Oliva ..uno studente universitario del Regno 'lazzarone' delle Due Sicilie..
    rumpunch .
    Salve, sono uno studente universitario di Aversa che da sempre ascolta con interesse i suoi interventi. Tuttavia leggendo l'articolo 'Meglio i Medici che i Borboni' pubblicato sul Corriere della Sera di Firenze del 2 settembre 2008 non le nascondo che ho provato un sensazione in cui confluivano sgomento, sconcerto e al tempo stesso una profonda delusione. Partendo dal titolo del suo articolo, in cui propone un infelice quanto illogico parallelo tra i Presidenti di sue società per azioni da un lato e due famiglie principesche/reali dall'altro. Inopportuno per non dire assolutamente inutile. Ma andiamo avanti; dopo una settimana di titoloni sui giornali, di speciali radiofononici, di talk show televisi preparati ad hoc presenziati dalle solite facce della nostra politica e dalla valletta di turno che dava lezione di diritto penale mediatico ai telespettatori, dove per un momento si stava cercando di far passare le intemperanze (se così possone essere definite) del treno intercity napoli-roma, come il problema principale che stava attraversando la nazione, dove per un momento i napoletani (non lo sparuto gruppo che si è macchiato di un reato di teppismo ancora da definire e da inquadrare esattamente in sede processuale) sono stati i rom di turno. Le televisioni e i giornali tutti annunciavano con catastrofici paroloni le imminenti e drastiche decisioni del Ministero dell' Interno che stava valutando la percorribilità della identificazione delle impronte digitali a tutti i cittadini originari dei ''territori al di là del Garigliano''. A fronte di tante corbellerie di tanti luoghi comuni e della solita spettacolarizzazione di qualsivoglia evento, anche se poco rilevante, interessi il capoluogo Campano in maniera più o meno effetiva, mi aspettavo sinceramente un suo intervento leggermente diverso sulla tematica in questione, memore del fatto che in altre circostanze e con riferimento ad altre problematiche (ben più serie) che interessavano il Meridione e la Campania specificamente, si è sempre contraddistinto per la sua lucida obiettività nell'analisi concreta delle vicende. Non ho sentito ancora nessuno domandarsi sulle responsabilità professionali di chi era deputato alla gestione dell' ordine pubblico, di chi da un lato acconsente (in base a quale criteterio mi domando?!) allo svolgimento della manifestazione sportiva in questione ammettendo la presenza di circa 4 mila tifosi provenienti da Napoli, e dall' altro si disimpegna totalmente dell'organizzazione e della gestione dell'ordine pubblico fino alla giornata di Domenica alle ore 12:00. Purtroppo queste interrogazioni non sono utili a colorare le testate dei giornali o a tenere incollate le persone ai salotti televisivi. Strumentalizzare un episodio di teppismo per celare le altrettanto gravi responsabilità di chi doveva porre in essere tutte le misure preventive affinchè non si creassero le condizioni di disagio e di pericolo per l'ordine pubblico, è molto più proficuo. E chi se ne frega se così facendo con questa informazione artificiosa e distorta si mortifica puntualmente un popolo una cittadinanza che invece nell'informazione dovrebbe avere una ineliminabile garanzia di tutela. Ritornando al suo articolo, non le nascondo che ho trovato di cattivo gusto utilizzare gli spiacevoli eventi di domenica scorsa come criteri di valutazione di una stupida gara di civiltà tra i ''popoli de' Medici e quello dei Borboni''. E la cosa che infastidisce ancora di più è il suo esaltare divertito lo 'stile' della sua Firenze che utilizza il 'foulard ' rispetto al 'passamontagna sul viso' preferito dai briganti che affollano il Regno di Francischiello e di Ferdinando. Quando le mortificazioni e le offese culturali provengono da soggetti di cui si ha una certa stima, persone che si sono contraddistinte negli anni per la propria capacità (coraggio) intellettuale di demistificare storie fasulle, informazioni distorte, biechi luoghi comuni, la pena del mio e dell'animo di tante altre persone come me è indescrivibile. Fiducioso in una sua soddisfacente risposta la ringrazio per lo spazio messo a mia disposizione, per esprimere seppur in modo estemporaneo una doverosa critica. Domenico Oliva ..uno studente universitario del Regno 'lazzarone' delle Due Sicilie..
    achillide .
    Purtroppo i fatti amico mio, fatti non parole, lui (il berlusca), non dovrebbe superare i 5 anni dalla sincope che ha avuto(ricordi come si afflosciò?). Può disdire tutti gli impegni che vuole e può andare da tutti gli specialisti che vuole ma, la sua sorte è segnata, siamo agli sgoccioli. Per il suo sodale sono ancora più pessimista(o ottimista), farà la fine di Castagna e di questo me ne dispiaccio(di Castagna). Sono di pessimo gusto ma, mi adeguo ai tempi. Antò volevo un commento perchè riguardava la deriva razzistica che ha preso l'Italia, contento tu, contenti tutti. Statt buon.
    margherirosa .
    e quindi, Mché tu saresti convinto che il “buon” Silvio ormai non gliela fà più di tanto ? e avrebbe pure quasi-quasi i giorni belli-e-contati…? Non so se questa sìa una tua supposizione libera o pure suffragata da elementi precisi e davvero “corposi”, come si direbbe talora proprio in certi casi…..; tu dici che: ha saltato l’evento assoluto dell’anno, le Olimpiadi; non mostra più quella brillantezza [quella verve già vera o piuttosto quasi-presunta attribuitagli] del passato ? ormai non ha sprint, né resistenza allo sforzo, e via discorrendo… In pratica se dovesse accadere che lo Stato sconfiggesse la mafia o la camorra, Lui non ci sarà per prendersene i mèriti, dopo tutto ciò che ha /avrebbe fatto …? Certo che la vita è proprio ingiusta-cattiva, e a volte ancòr di più con certi aspiranti statisti allo sbaraglio…,[più o meno nello stile “corrida”…], molto più che contro certi sprinters che si vedono infilare dall’altro e proprio sul più bello quando avevan ormai le braccia alzate in segno di vittoria, e non di resa, ovviamente…; il ciclista, sì un ciclista qualsiasi appunto; e lo Stato invece…? Saluti [p.s.: e devo ormai ritenermi dispensato dal dover visionare accuratamente il sìto leopardi.it ?….].
    margherirosa .
    ormai sono certo di una cosa: Chip è un sorta di vìppe [e fors’anche pìppe, per certi versi, pur quali di preciso-preciso non si sa…, almeno per il momento]; un vìppe “in-incognito”; si camuffa, e non vuole farsi riconoscere-sgamare; manco lui s’è accorto forse di questa sua incredibile ‘mutazione’? o retro-tale; un vìppe, gnorri di se-stesso: non è il massimo della…? E sì lui pensa che pure gli altri e come noi del blog…, ad esempio, non ce ne potremmo accorgere ?!? Ma và; saremmo scemi fino a quel punto o anche solo così distratti ?! Beh, può succedere, di tutto e di più a questo Mondo, sì è vero..., ma appunto fin ad un certo punto; anche se in effetti questo ‘punto’ quale di preciso-preciso non si sa, ma…... Ormai, a questo mondo, può succedere davvero di tutto-&-tutto e, come dicono / direbbero sì a Roma: “davero-pe’-davero”….. Eh già, cose da matti; per dinci, per bacco e pure per giunta…; da non credere, non c’è dubbio…! Sì, ormai ne sono convinto, Chip è uno di loro. Saluti.
    margherirosa .
    domanda-domandina: ma Chip è sempre e solo Chip ? e, quella tana-buco è la metafora in realtà di che cosa…?, o il dagherròtipo o addirittura il simulacro di…? Saluti. [ohibò!, ma come m’è venuto di scrivere dagherrotipo…, e poi simulacro…! mah; è incredibile, è veramente incredibile…].
    margherirosa .
    oggi, ovviamente, la B riposava. Tutto uno scherzo, quindi; vi è piaciuto….? Dài, dite di sì. Saluti. > > > ----- :::: e questo è Chip mentre entra…. o meglio cerca di infilare il buco giusto e rifugiarsi nella tana che può esser quella del coniglio…, di una lepre o quel che più vi pare e piace…; tranne però una volpe…, eh no, quello proprio no…!!! Poi, da chi possa esser inseguito Chip…, boh….!?
    achillide .
    Ieri sera sono andato a gustarmi un ottimo spettacolo teatrale, "Lucky e Pozzo, ovvero quando è il popolo a scegliere il proprio dittatore". In sintesi: Lucky e Pozzo sono due vagabondi allacciati da un legame indissolubile:una corda che regge in mano Pozzo e che circonda come un cappio al collo Lucky:Lucky è una sorta di bestia da soma che trascina il suo padrone lungo le desolate lande della terra,vivendo degli scarti lasciati da pozzo lungo la strada. Ma il loro legame va oltre quello materiale. Pozzo apparentemente è colui che comanda,ordina,che viene condotto come un imperatore, che esterna i propri pensieri, Lucky è invece colui che ubbidisce,colui che si attiva solamente dietro indicazione, è uno knuk, una moderna versione del buffone medioevale,un servo utile solamente a servire il proprio padrone. Ma in questa versione i ruoli gradatamente si capovolgono,emergono in superfice le radici sopite del loro rapporto, e appare sempre più evidente che è Lucky il vero motore della coppia, è lui che decide di essere comandato, è lui che impone a Pozzo il ruolo di padrone. Interpetrazione gagliarda, consiglio di vederlo se lo spettacolo arriva nelle vostre terre. Io ho visto la metafora dell'Italia Berlusconiana. Saluti.
    achillide .
    No antò non mi hai letto bene, non mi riferivo a chi scrive su questo blog, ma a Beha, per quanto mi riguarda avrebbe dimostrato sensibilità nei nostri confronti, evidentemente non gli interessa molto quello che scriviamo o siamo noi ad essere banali(o meglio io), in genere se domando qualcosa a qualcuno gradirei una risposta, e a Beha avevo fatto una domanda specifica su un argomento specifico, la sua non risposta mi ha deluso. Per il resto faccio come ho detto, se ho voglòia di dire cazzate lo faccio se ho voglia di mettere in discussione me stesso o altri lo faccio e se non mi caga nessuno non me ne frega niente. Statt buon.
    margherirosa .
    eh no, Mché, àbbi pazienza: non puoi spararla grossa, un giorno, il 4 settembre, per la delusione di vedere quella sfilza di articoli-postumi, e dirne di cotte e di crude e minacciare infine di non voler più scrivere-intervenire…. e in pratica alla fine mi saluti per sempre o quasi…; poi càmbi idea; fin qui va bene; ma non mi puoi dire quanto sopra; mi spiace ma non l’accetto, e non accetto quel tuo ragionamento che lo sostiene; sarà ‘colpa’ dell’altro churrasco ? quello super-piccante magari ??? Vedi che ho ragione a dire: fà lu brav’…? Stàtt bbuon’ pure tu. Saluti. [p.s.: e, quel “lascia gì”, mi par avere una inusitata simiglianza con il dialetto putunzese…, o no…? noi di queste parti poi, già diciamo / diremmo “làssa scì”…; per la serie a ciascuno il suo…. dialetto e pensiero ovviamente].
    margherirosa .
    e ci sono ultrà…e…ultrà; ad esempio, oggi, due giornalisti del Tg4: il primo, forse da Tripoli [o da casa sua?] sottolinea molto enfaticamente come la C.Rìce sìa la prima donna importante americana a stringere la mano al colonnello Gheddafi….[peccato che le stesse immagini che abbiamo visto ci indicano Quello che l’accoglie, come al sòlito, con un sorriso, e con la mano sul petto-cuore, e poi le ìndica con la stessa la sedia dove accomodarsi, quasi a metterla “a puntòn’ ” direbbesi da queste parti, ovvero quasi in castigo ??; il fatto è che, probabilmente, ben difficilmente un arabo stringe la mano a una donna, chiunque essa sìa; ciò non è stato detto alla stesa Rìce e non lo sà manco il bravo giornalista che ha visto una stretta di mano per così dire “virtuale”, già inesistente, se non nella sua testa…]; invece l’inviato da Venezia si ostina a presentarsi in versione ruotata di 45° rispetto a chi lo inquadra…!, sempre pur sorridente e ciò è il meno… perché come da contratto [lui non sà o non gli è stato spiegato che non deve sempre avere lo sguardo fisso sul “suo” monitor ma che deve, per educazione, guardare in faccia chi lo interpella, e cioè la bella [e forse pure brava Petronio], e così come chi lo guarda da casa… E poi dice che l’Emilio non deve incazzarsi e farsi come una bestia!! La differenza tra le due tipologie di ultrà? questi sono indubbiamente ben pagati, sempre sorridenti o quasi, e per contratto; a volte fanno incazzare pure il loco Capo…; e vedono e descrivono ciò che in realtà non vedono…o che si inventano; [parlano per metafora ? boh]; e così via. Gli altri invece, sono incazzati, per contratto; non leggono molti libri, probabilmente; ragionano comme-sì-comme-sà, per così dire…; qualcuno ha anche il sospetto che in realtà sìano in qualche modo manovrati e/o manovrabili…; troppo spesso sembrano dei figuranti, già visti altrove, più che degli attori convinti di una parte…; e così via. Tutto qua. E a questo punto, come direbbe M’ché: “W l’ Italia” e pure… Saluti […alle 15 circa, nell’immediato pre-partita o quasi-tale…].
    achillide .
    Antò "lascia gi" dialetto pesarese, :-)). che te frega che non ti caga nessuno? Fai come me se ho voglia scrivo e se non ho voglia non scrivo. Per il resto ognuno è libero di comportarsi come crede. Statt buon.
    margherirosa .
    e-mail, l’80° inviata il 4/9 al post su l’Audi, è però come si dice, “Forbidden”, “rifiutata”, per cui. uagliò, ti capisco, eccome se ti capisco! ma non è il momento di fare ciò che dici; e in effetti stavo inviando la mia email, quando ho notato il primo post fresco-fresco di Oliviero e con tanto dei due commenti già riportati; bene, fin qui; e stavo leggendo il tuo 78°..., quando mi rendo conto che nel frattempo era arrivata e [per così dire] depositata in rete tutta la salva un tantino postuma d’articoli Olimpiàdici…e così leggendo proprio quello su Cammarelle, ho notato che non è stato ad esempio specificato che quel milanesotto, l’olimpionico, è sì di origini lucane appunto, vulturine [zona Fiat e, prima ancòra zona d’olio e vino & quant’altro, squisiti e sopraffini per intenderci…]. E poi pure noi due siamo lucani, ma non “identici”, non della stessa “pasta”, non-degni, evidentemente, e nel senso che a noi nessun ci caga…; e però, né abbiamo dato o portato medaglie, o volevamo portare “caramelle” come il nostro eroe-pugile. Nessun ci caga, come appunto diceva pure quella cansiòn, del passato: “Ninguèm me…”; evidentemente sempre in vòga; triste destino di noi altri lucani [!]. Saluti. antonio [p.s.: ho atteso molto, credendo che zetazeta volesse in qualche modo aggiunger un suo qualcosa…, e non di certo per un mèro fatto, diciamo personale, di record partecipato, o come concessione fatta solo ad un altro “terrone”; dopodiché ho dovuto spedire l’80°] […l’e-mail in un primo momento ad invìo impossibilitato, da giorni a questa parte, per motivi sconosciuti…, già, il Forbidden, appunto; finché, aggirando l’ostacolo….]. A-ri-saluti; poi, nel frattempo, a Mchè, gli è pure passata la....; e invece Chip, ad esempio, ha risposto / commentato ogni post-olimpiàdico…., solo lui….
    margherirosa .
    e poi come non complimentarsi con l’abilità ballistica del sòlito Chip, già ineguagliabile nel creare e inventare [e forse pure brevettare ?] questi suoi giochi e “trovate” simil-pirotecnico-metafisico& quant’altro di significativa arte compositiva al computer; forse Chip è un art-designer ? o forse più semplicemente ama cenare sempre coi peperoni arrostiti, buonissimi, che comunque rimbalzano in un pancino-appena-normale, come anche in quello un tantino più strano di un sardo in scatola, ove la scatola stessa fà inevitabilmente da grancassa, amplifica tutti i rumori possibili e immaginabili… e rompe e strarompe i cosidetti a tutto il vicinato…Lui pensa che gli si chiederà: ma come hai fatto a pensare a quel faccìno ? e sopratutto quella sorta di icòna “come”, “dove”, l’hai pescata, in quale mare...? al largo dell’inglesiente ? [e qui la sempre dotta citazione è quasi-inevitabile, come diceva la bella canzone napulitàna: “quann’ spònn’ ’a luna a marechiaro, pur’….”]. O no, rilassati. Niente di tutto questo, emerito Chip… Fai solo tanto-tanto “chiasso” e basta !!! E non sai quanto mi sei // stài “simpatico”….e, come dice pure il bravo-contadino, alla sua gallina preferita, prediletta: “stìa, stìa…”, nella sua gabbietta-stanza-singola, ha tutti i comfort, non vede ? cosa vuole di più ? Saluti fresco-settembrini.
    margherirosa .
    va bene, zetazeta ha detto e fatto il suo, molto brillantemente; ha dimostrato di essere a conoscenza di come si imposta un lancio di Agenzia di Stampa; eh bravo; s’è sbizzarrito nel ricostruire un altro andamento dei fatti, con situazioni perfettamente contrapposte. E dico io, non poteva impegnarsi sì altrettanto, nel sole-calura-di-ferragosto, e pro-seguire fino all’altro ieri, partecipando da par suo al dialogo che tanto lo divertiva ? cosa gli mancava, la parola, la favella, per caso...!?!? O pensava di esser / risultare addirittura inopportuno ? o che bisognava chiederne il permesso a qualcun altro…? a volte non so proprio cosa pensare ! Meno male che Michelino ha deciso di continuare ad esserci, e a tale proposito deve ammettere che pure il suo computer non può avergli permesso di “scrivere” merdosi sùbito, ma all’inizio merdoni… e ciò per il solo fatto che ogni computer ha quella sorta di anima poetica-intrinseca/mente-intrinseca che lo porta a far ogni tanto pure la rima baciata...dando così piena soddisfazione al pensiero, squisito, di un tal Borghezio, ben noto pendaglio…]; poi tutta la salva di dichiarazioni dei vari politici e va bene pure questo. Adesso però sugli sviluppi inusitati della vicenda, mi pare si possa chiosare all’uopo: apprendo che gli ultrà, in un’apposita conferenza stampa, si sìano detti disposti a risarcire i danni, ma vogliono una stima super-partes degli stessi, e sopratutto non gradiscono esser definiti criminali e criminalizzati….; e mi piacerebbe sapere quale loro avvocato [del famoso Foro di Farfuglia ?] / quale altra ‘mente’ sublime, abbia escogitato tanta strategia di comunicazione; ora, mi chiedo: se questi, nella gran parte, giovani virgulti, hanno fatto tutto ciò per il semplice motivo che non volevano pagare treno e quant’altro, mi si spiega “come” e con “quali” sostanze [pecuniae // euri] possono o potrebbero permettersi di risarcire materialmente Trenitalia e dimenticarsi ad esempio di risarcire moralmente e quant’altro le migliaia di viaggiatori e l’Italia stessa sputtanata di fronte al Mondo ? pensano forse di fare la colletta chiedendo spiccioli e pian-pianino arrivare alla quota di risarcimento che loro peraltro stimerebbero oggi di gran lunga inferiore al mezzo-miliardo di euri ? manco dei bruttaccioni del terzo millennio ci si può fidare più; ormai tutto è finto e artefatto; e si scopre che gli ultras hanno una specie di co[no]scienza, o peggio ancora decidono di non-negare sempre e comunque il che è sì la regola ad esempio di chi cornifica, e di chi non deve ammettere mai e poi mai la propria marachella fino a convincersene e convincere pure la cosiddetta contro-parte; eh sì non esistono più i bruttaccioni in quanto tali, sic et simpliciter e veramente credibili, “semplici”, ovvero genuini, finanche con tanto di marchio Igp ad esempio..; sembra esserci una sorta di regìa occulta, una di quelle del tipo da far rima con “ex-bruttaccioni”, e che potremmo regolare [alla Benigni] in una sorta di già ennesima diramazione di tutti quegli-altri- cogli-oni…[e dove pure lo stesso computer potrebbe infine offendersi per avergli tolto lo sfizio di quella rima che tanto gli piace…]. Incredibile ?…tanto, ma tanto vero, secondo me. Date tempo al tempo…. E poi dice che non c'ha ragione quel comico quando dice: "voglio tornà bambino.... !!!". A proposito mica conoscete una certa Tatiana...? Saluti.
    Chip En Sai .
    Antonio... .-) = faccina sardonica con un solo occhio... ruotata di 90° sulla sinistra!... sulla quale grava il mio ©! .-)
    achillide .
    Manganelli in un'affolllata conferenza stampa ha voluto ancora una volta precisare che:"La camorra non ha nessuna valenza nei fatti di teppismo calcistico, "sono solo illazioni non suffragate da prove". A seguire alcune dichiarazioni di esponenti politici di primo piano: La Russa:"E' evidente che l'azione di contrasto dei militari ha portato a dei risultati clamorosi, niente camorra a Napoli e sicurezza dei cittadini garantita.". Paolo Cento: "Erano tutti tifosi della Roma,come avrete notato i nostri decreti cominciano a funzionare, peccato che i meriti andranno al centrodestra che nulla ha mai fatto nell'azione di contrasto agli ultrà:" Borghezio" Sono dei terroni merdosi, perchè il Vesuvio non rutta?" Mastella " Bisogna ricreare un centro moderato e Giulietta e nà zoccola". Bonaiuti:"le solite falsificazioni della sinistra che dopo aver aumentato le tasse vogliono amentare anche gli ultràs" Cicchito" Smentisco tutto, i giornali ancora una volta hanno strumentalizzato le parole del Presidente" Gasparri:"E' inutile, la sinistra se ne faccia una ragione, adesso comandiamo noi, non è colpa nostra se hanno perso le elezioni". Gelmini:"Vedrete che con il 7 in condotta la situazione migliorerà notevolmente, al limite manderemo i più facinorosi a fare corsi di buona educazione a R.Calabria, garantisco che sono i migliori". Destra(tutta) " Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani" Sinistra(tutta) " E' colpa tua, no è colpa vostra, no e colpa loro, no è colpa sua, etc....etc...etc..." Bossi " Io ce l'ho duro, tu ce l'hai moscio, egli ce l'ha in culo, i meridionali non ce l'hanno" Lombardo " Noi siciliani siamo stanchi di pagare le tasse allo stato centrale e anche alla mafia, vogliamo la nostra autonomia, Bossi è un amico le sue parole vengono sempre strumentalizzate non è vero che non ce l'abbiamo è semplicemente piccolo" Io:" WW L'ITALIA". Io: " WW L'ITALIA"
    margherirosa .
    se poi interessa un mio commento su quanto “espresso”, poi “adeguatamente corretto”, dal cotanto ministro La Russa, ebbene già avevo in qualche modo detto un qualcosa sì di quasi-predittivo nella mia sorta-di-lettura-per-l’estate in quella mail al post sull’Audi targata Taranto, e sul fatto esplicito dell’ingrifamento suo che è tanto legittimo quanto pericoloso…; pericoloso come il / quel dire, poi smentire / far intendere che mai avrebbe detto quello, se avesse saputo che…? tutte balle! Il fatto è che la camorra ha ormai un quid imprenditoriale semplicemente impressionante; riesce ad arrivare quasi-dappertutto, con una “faccia” tosta inimitabile; l’ha già iniziato a far per tempo, da tempo, e ciò perché non lascia nulla di intentato; sfrutta ogni opportunità possibile, e falla dello Stato; gode finanche di una sorta di “prestigio” [!] che noi manco ce lo sogniamo. Ecco perché, sia certa gente, che per i suoi passati specifici non conosce tepore, e quell’altra gente / gentucola, che dir si voglia, è, o per meglio dire sono entrambe forze intrinsecamente e semplicemente già destruenti sempre e comunque...E quindi quella pressione / tentativo di disabituarci alla ragione, è ormai di tipo mega-galattico, continuativo e senza sosta…, e potrebbe andare pure a buon // pessimo….A seconda dei punti di vista, ciò ovviamente. Chissà come andrà a finire. Saluti.
    margherirosa .
    no, Sandrone.., lo sai bene che non è un fatto di chieder le ferie o meno, al sotrtoscritto o a chi altri. Quanto poi alla allusione di tal verdecupo, che pare uscito da un sarcofago o da un frigidàire, lui farebbe bene, gli farebbe bene esser più esplicito, come dir meno ermetico..., e/o comprensibile solo a sè stesso.... Chi è chi di dovere ? E conosci per caso una certa Giulia...? Mi sà di sì. Saluti.
    verdecupo .
    Qualcuno intervenga per favore e tolga le sostanze stupefacenti e gli accenti di troppo a chi di dovere!
    sandrone .
    Scusa Antonio, la prossima volta le ferie le chiederò a te.
    margherirosa .
    e poi il sòlito Chip, sempre lo stesso; sarebbe il / un personaggio ideale per Toti e Tata, in Tivvì; e tu, o Achillide, ci capisci pure un qualcosa, o di ciò che vuole significare ? sopratutto quando alla fine mette ad esempio questa serie di segni criptici del tipo .-) E' una sorta di sua “firma” ? Chi lo capisce è proprio bravo, ma bravo-bravo…!!! Saluti. antonio
    margherirosa .
    sì, diciamolo pure, e sottolineiamolo a dovere: sandrone era e è un altro “di quelli”, che ha letto ma che non è intervenuto in precedenza, a commentare, assentandosi per settimane e ciò lo si apprende dalla sòlita-abituale solerzia con cui si è fiondàto a commentare proprio questo articolo-post più o meno interessante che sìa o che possa essere… E, come recitava quello spot-antìco: “….Siamo alle sòlite Calimero; tu non sei nero…”; sì, siamo proprio alle sòlite: a quelle presenze & assenze, tutte ingiustificate peraltro, e poi alle sàlite & discese, e cose & accuse & scuse, e getti & pro-getti, etc, etc…, chiacchiere tal-quali comprese…. Saluti. antonio
    Chip En Sai .
    Io avrei reagito... domandando come sia possibile escludere con sicurezza da un fatto delittuoso (sia pure da inquadrare nel "teppismo"!) almeno qualche frangia della criminalità organizzata... quando per ottenere questo risultato bisognerebbe... nel caso... conoscere il numero esatto dei camorristi ed riscontrare un alibi per tutti!... viceversa... proprio con sicurezza... la si può includere... quando si becca almeno un camorrista!... La Russa... se non è tonto più di me... "avrebbe reagito"... collegandosi a questo blog per far sua la mia reazione!... i giornali... idem con patate!... Ma ora faccio io a te una domanda che hai escluso (sicuramente... per non farcela troppo complicata!)... Come avremmo reagito tutti... se Manganelli avesse detto... "Non so se la camorra c'entri o meno"? .-)
    sandrone .
    ...Diciamolo....
    zetazeta .
    Roma 4 Set 2008:13,34 Cet APZ.Com- Il Ministro della Difesa On.La Russa,in merito alle dichiarazioni rilasciate dal Dr.Manganelli, ha dichiarato: "Stupisce che il Dr.Manganelli,di cui conosco e apprezzo la professionalià,abbia potuto escludere in modo così reciso l'infiltrazione di elementi della criminalità organizzata nei fatti avvenuti Domenica e che hanno visto come protagonisti in negativo alcune frange di tifosi partenopei. L'opera di contrasto di questo Governo è totale verso qualsiasi forma di violenza.La camorra è un nemico d'abbattere,che tenta in tutti modi di essere protagonista in tutte le forme di disagio sociale,ma questo Governo è determinato a ridurne a zero l'impatto sulla città di Napoli,anche con l'aiuto dell'Esercito.Il precedente governo ha fatto si che crescesse il potere della camorra,questo Governo lo debellerà,in ogni forma in cui il potere camorristico si manifesti.Sono certo che,alla luce delle indagini,anche il Dr.Manganelli rivedrà le sue posizioni,sicuramente mal interpretate dagli organi di stampa"
    giuann .
    io avrei pensato che non aveva alcun elemento per saperlo. i giornali avrebbero detto che dei facinorosi teste calde avevano preteso di farsi un viaggio e vedere un partita gratis. la russa (oddio, devo pensare come lui ?) avrebbe detto ... non ci riesco, ammetto che non so quello che avrebbe detto la russa.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook