• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Ricevo e pubblico / giornalismo venduto? 100 indagati ...
    30
    gen.
    2010

    Ricevo e pubblico / giornalismo venduto? 100 indagati all’enel

    Condividi su:   Stampa

    di Bruna Gazzelloni Poiché stavolta l'argomento mi sembra  pertinente, mi sembrerebbe il caso di dedicare una qualche attenzione ai 100 indagati dell'ENEL per la riconversione a carbone della centrale di porto Tolle.Ebbenbe questa è una vicenda piuttosto scandalosa della quale mi pare abbia riferito solo Il Fatto. Alcuni giorni fa Luciano Violante per interposto ministro della giustizia del governo berlusconiano ha mandato gli ispettori alla procura di Rovigo (competente per territorio per la centrale) perchètroopo si stava dando da fare per sapere se in questa faccenda tutto era stato fatto secondo le regole , le leggi, i dati rilevati, ecc. Gli ispettori puntuali sono stati inviati dal ministero. E inutile evidenziare come nella fondazione di Violante fosse preseente anche l'ENEL. Ma si sa, per loro i conflitti di interessi o si chiamano berlusconi o non esistono.

    Oggi il giornale riporta con ampio spazio la notizia dei cento indagati ai vertici ENEL (ancche l’AD voluto da D’Alema Franco Tatò, oltre a Scaroni e Conti voluti da Berlusconi benché in ENEL Conti fu introdotto dallo stesso Tatò).Ora la cosa scandalosa è che la notizia riportata da Luciano Violante e dal Giornale coincide perfettamente in perfetta osmosi. Come la presentano loro pare la guerra di una procura rosso-verde contro l’ENEL che vuoole solo dare salubrità all’aria, posti di lavoro e caramelle ai bambini si direbbe.Solo dalle cinque righe dell’Unità e dalle pagine dei quotidiani locali si viene a sapere che l’inchiesta del PM fasolato della procura di Rovigo riguarda le malattie respiratorie dei bambini per un raggio di circa 25 chilometri dalla centrale! Cosa totalmente sottaciuta sia dal Giornale che da Violante! Ora se la notizia non la dai tu col rilievo che ti segue, gli italiani su questa faccenda con giornali così potentemente asserviti al potere economico, quando potranno mai conoscere la verità? Ti ringrazio.E nota che questa non è certo la prima notizia di avvisi di garanzia all’ENEL anche per inquinamento ambientale (centrale di brindisi) di cui nessuno rilievo è stato dato dal nostro giornalismo venduto!

     commenti
    Commenti
    6
    Lascia un commento
    galjlgiuv .
    13/01/2012 alle 19:44
    ft7bfp , [url=http://vjtklmpztgji.com/]vjtklmpztgji[/url], [link=http://wxdmoazdnxmk.com/]wxdmoazdnxmk[/link], http://zycxgjnwceez.com/
    rptedgn .
    10/01/2012 alle 19:05
    LO1Rl2 ycgzpbkhfaeq
    kirxxz .
    09/01/2012 alle 17:21
    9i7LYb , [url=http://ryglcfxqbtbo.com/]ryglcfxqbtbo[/url], [link=http://zicqndevkpjb.com/]zicqndevkpjb[/link], http://dmujnvwbtihm.com/
    hcupnggyc .
    08/01/2012 alle 19:35
    Mej1qM ltiedkrtkdwx
    margherirosa .
    [p.d.s.: Oliviero non sò se ne è a conoscenza ma tale Maghdi Allam è venuto oggi quì in bizantìnia per una conferenza stampa di presentazione in quanto ormai candidato alle Regionali per il famoso “Centro” e annessi-&-connessi (!)…e dopo esser pure stato per una qualche settimana il candidato per il Centro-destra ovvero berlusconiano…, ma non se ne era fatto nulla; anzi già solo polemiche; chissà cosa succederà adesso che si entra /entrerà nel vivo della cosiddetta kermèsse !!!] Mi chiedo costui cosa conosce di queste terre ?! Eppure ha, da sùbito, detto di aver preso casa nel Capoluogo, credo, e quindi di essersi stabilito comunque e all’uopo sul terreno lucano (cfr.: di guerra, per così dire)…e così l’ascia forse già gli serve ??? Farà un qualche corso accelerato per recuperare ?????? Mah-&-bah; sì, incontrovertibilmente… E per sua fortuna potrebbe informarsi magari da un certo Travaglio (!) che pure sù di noi la sà, chissà, lunga…, forse…, e per avere delle famose “dritte” ad hoc…; come si dice, se in “certi” casi, di emergenza, non ci si aiuta tra colleghi famosi (cfr.: leggi giornalisti)…. Saluti

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook