• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > La morte di neda a teheran
    03
    ago.
    2010

    La morte di neda a teheran

    Condividi su:   Stampa

    di Aldo Vincent Girano alcuni pazzi per il Web. Alcuni si ostinano a parlare di signoraggio, altri avanzano dubbi sul jet che ha colpito il Pentagono, qualcuno sostiene che il primo viaggio sulla Luna è fasullo, altri che il crollo della seconda Twin Tower fu provocato... Tutti pazzi. Gli internauti scrivono, guarda che sei pazzo, ma loro imperterriti sfornano documenti, foto e filmati... Uno di questi pazzi da ricovero sono io. Avanzai nel giugno scorso alcuni dubbi sulla morte di Neda, la martire iraniana diventata un’icona del Web e mi presi la mia bella dose di fankuli da non credere. Non devo continuamente ripeterlo ma io ho un passato da professionista come fotoreporter, fotografo di scena, operatore video e producer, quindi quando guarda un video o un documento fotografico ho sempre quella distorsione professionale che me lo fa guardare con occhi differenti dai vostri.

    Per iniziare notai una cosa, qui:
    Neda è con il padre (con la maglia a righe azzurre alla sua destra ma poi si scoprì essere  l’insegnante di piano) si gira un attimo prima dell’incidente per verificare se la telecamera la segue…

    In questo della CNN si vede meglio:http://www.youtube.com/watch?v=NSDmd6TRs3A&feature=related
    Questo è il video di protesta messo on line da Freedom e Democracy on Iran il 23 Giugno 2009 con le foto di Neda.http://www.youtube.com/watch?v=qEuKiYT2RT4&NR=1
    Questo è il video su cui scrissi e manifestai i miei dubbi. Io ho visto la ragazza a terra e nella mano sinistra tiene qualcosa, poi con lo sguardo si accerta che la telecamera si avvicini quindi si passa la mano sinistra sul volto e compare il sangue. Quando appare “morta” la mano sinistra stringe ancora quella che potrebbe essere una boccetta.http://www.youtube.com/watch?v=3HC4cxxEzCM&feature=related
    Difficile combattere contro I mulini a vento, peggio è resistere alla tempesta d’insulti che vengono dal Web che ha deciso di fare di Neda un’icona della resistenza iraniana.
    Però qualche eccezione vi fu. 
    Giornalettismo fece notare le prime incongruenze, una tizia dichiarò: “Lì con mio padre potevo esserci io e non mia sorella …” ma poi si scoperse che chi accompagnava Neda con il suo medico era il maestro di piano e non il padre…
    Neda Soltan(i): viva, morta o X?http://www.giornalettismo.com/archives/30234/neda-soltani-viva-morta-o-x/
    Gianluca Freda scrisse un post particolareggiato per contestare la “morte” di Nedahttp://forum.politicainrete.net/etnonazionalismo-voelkisch/13201-il-video-su-neda-la-ragaza-iraniana-uccisa-e-un-falso.html
    Oliviero Beha ripostò il mio post titolandolo E SE VINCENT AVESSE RAGIONE?http://www.behablog.it/dett.php?id=781  
    Oggi, dopo qualche avvisaglia avutasi durante l’anno circa lo scambio di fotografie dal passaporto di Neda ad una presunta sosia, esce un articolo di Repubblica che sembra mettere a posto tutto. 

    http://www.repubblica.it/esteri/2010/08/02/news/falsa_neda-6008387/ 

     commenti
    Commenti
    1
    Lascia un commento
    amtitti .
    Per carità: tutto è possibile. Ma è falso che durante le manifestazioni di protesta i pasdaran abbiano più volte sparato sulla folla, è falso che molti manifestanti sono comunque poi stati fucilati? Lo chiedo giusto per evitare che una legittimissima ricostruzione giornalistica rischi di offrire un pretesto a chi difende il regime iraniano.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook