• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Dov’eravamo mentre succedeva tutto questo? Riflettor...
    29
    dic.
    2011

    Dov’eravamo mentre succedeva tutto questo? Riflettori sull’Alta Finanza per capire che cosa succederà

    Condividi su:   Stampa
    Dov’eravamo mentre succedeva tutto questo?
     
    Dov’eravamo mentre succedeva tutto questo?

    Dagospia.com: In morte (finanziaria) di Ligresti, il Corriere scopre una verità patriottica contro Geronzi, Bernheim e Profumo: Mediobanca e Generali hanno rischiato di diventare francesi – uno spaccato chirurgico delle lotte ai vertici della finanza italiana consigliato a tutti coloro che esercitano o bramano il potere – servirebbe una seconda puntata per mettere meglio a fuoco come tutto ciò ha influito su RCS-Corriere e sul mondo dell’informazione in generale, a cominciare dai rapporti tra Bazoli e Geronzi, per finire con Passera e Tronchetti, completamente ignorati…

    Massimo Mucchetti per il Corriere della sera
    Non accadde perché il 31 dicembre 2002, contrariamente a quel che si è detto, durante una colazione rimasta segreta, Vincenzo Maranghi rifiutò l’aiuto di Antoine Bernheim.
    Il prezzo fu la perdita del potere. Anche perché Salvatore Ligresti, forse irritato per una lettera di Maranghi che lo richiamava ai suoi doveri in Fondiaria-Sai, passò con Cesare Geronzi, che aveva fatto l’accordo con i francesi, pur contenuti al 10-11 per cento.
    Sebbene indeboliti, i francesi sono ancora lì, in piazzetta Cuccia.

    «Écoutez moi, ils n’ont pas le nombre de voix qu’il faut pour voter la censure dans le pacte de syndicat. C’est à nous d’éclaircir ce contexte. Allez à l’assemblée et vous verrez que nous aurons assez d’amis pour renverser la situation…»
    («Mi ascolti, non hanno i voti necessari per votare la sfiducia nel patto di sindacato. Tocca a noi chiarire il contesto. Vada in assemblea e vedrà che avremo abbastanza amici per rovesciare la situazione», ndr).

    Vincenzo Maranghi non lo lasciò finire, si levò in piedi lungo e magro com’era, e calò un pugno sul tavolo proprio davanti ad Antoine Bernheim, seduto al posto d’onore per il privilegio dell’età. Tremarono stoviglie e bicchieri.

    «Assez dit, monsieur Bernheim!», gli urlò, fissandolo negli occhi. «Si j’allais savoir qu’un participant du pacte a acheté des actions en violation du pacte, je demanderai de convoquer le pacte et j’avancerai au Président la requête de son expulsion immédiate!» («Basta, signor Bernheim! Se vengo a sapere che un membro del patto ha comprato azioni in violazione del patto stesso, chiederò la convocazione dei soci e chiederò al Presidente l’espulsione immediata!», ndr).

    Leggi tutto

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    pnijeja .
    14/01/2012 alle 16:55
    3N35H4 , [url=http://gdahtisnljve.com/]gdahtisnljve[/url], [link=http://bifutblwwcel.com/]bifutblwwcel[/link], http://uvriijhertyh.com/
    pnovkqjd .
    12/01/2012 alle 13:06
    ziwVBV alwbpfdhxfzk
    ytbzacnhje .
    09/01/2012 alle 17:57
    fXsmhV , [url=http://dkjhqloxmvis.com/]dkjhqloxmvis[/url], [link=http://psdpuflfbvkj.com/]psdpuflfbvkj[/link], http://tetghznpvnxd.com/
    cgpyld .
    09/01/2012 alle 12:28
    2grR54 dtycwefbxrlx
    Stitches .
    09/01/2012 alle 00:42
    Your article prefeclty shows what I needed to know, thanks!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook