• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Il Ponte di Messina catastrofe idrogeologica
    14
    dic.
    2011

    Il Ponte di Messina catastrofe idrogeologica

    Condividi su:   Stampa

    di Antonio Mazzeo

    Cantieri, linee ferroviarie e arterie stradali, enormi discariche a cielo aperto dove stipare milioni di metri cubi di scavi: tutti da realizzare in aree ad altissimo rischio idrogeologico dove l’erosione dei terreni sembra procedere inarrestabile. Le ultime fiumare da cementificare e trasformare in grandi vie di comunicazione o parcheggi, destinate a straripare in caso di piogge intense ed ingoiare case ed esseri viventi. La lettura delle carte progettuali del Ponte di Messina rivela le mille insensatezze di chi si ostina a tenere in vita il mito-mostro del collegamento stabile sullo Stretto, in un territorio stuprato e annientato da costruzioni selvagge, anonime, prive di spazi verdi o servizi pubblici, squallidi centri-dormitori disumanizzati e disumanizzanti. Un’opera che elude i fragili equilibri idrogeologici di una città non luogo, vulnerabilissima alle frane e alle alluvioni e che, solo due anni fa, ha pagato un terribile tributo per le scellerate scelte di una classe politica inetta e di una borghesia parassitaria, affarista, mafiosa.

    Mentre il neopresidente del consiglio Monti, ministri e viceministri-banchieri preferiscono glissare lo spinoso affaire ereditato da Berluconi & C., da Messina arriva un altro autorevole parere sull’insostenibilità ambientale ed idrogeologica del Ponte tra Scilla e Cariddi. Con una nota inviata lo scorso 28 ottobre all’Assessorato alle Infrastrutture e la Mobilità della Regione Siciliana, l’ingegnere Gaetano Sciacca, capo del Genio civile, evidenzia alcune delle criticità irrisolte del progetto e dei relativi collegamenti stradali e ferroviari. “Non si tiene conto, nelle opere di attraversamento delle numerose fiumare, della particolare fragilità idrogeologica del Messinese che è stato, di recente (2007, 2008, 2009, 2010, 2011) più volte, coinvolto da eventi alluvionali di eccezionale intensità e drammaticità con perdite di vite umane”, rileva l’ingegnere Sciacca. “Tali interventi di attraversamento risultano disgiunti da una complessiva, necessaria ed indispensabile messa in sicurezza del sotteso bacino idrografico. Nelle fiumare, tutte caratterizzate da elevata pendenza dell’alveo, si sono registrati, in concomitanza dei citati eventi pluviometrici intensi e duraturi, notevoli quantitativi della portata solida, alimentata dalle centinaia di colate di fango e detriti, che si sono mobilizzate dai versanti, e sono successivamente confluite nelle principali aste torrentizie”.

    Secondo il responsabile del Genio civile di Messina vanno dunque previste “adeguate opere di presidio e messa in sicurezza per ciascun bacino idrografico sotteso dalle fiumare attraversate, con interventi mirati alla mitigazione del rischio nelle aree, peraltro, classificate a pericolosità e a rischio idraulico”. Proprio a causa della fragilità idrogeologica del territorio e alla ricorrenza di violenti eventi alluvionali in tempi ravvicinati, l’ingegnere Sciacca spiega di non condividere la scelta di allocare i cosiddetti siti di “recupero ambientale” – come il fantasioso giro di parole dei progettisti denomina le discariche dei materiali – “nell’ambito di strette ed incassate vallecole solcate dai tratti distali delle fiumare, e costituite da terreni granulari, non coesivi e quindi facilmente erodibili”.

    “I suddetti siti ricadono o su aree in cui a valle sono preesistenti arterie stradali (la “Panoramica dello Stretto”) o su aree in cui è presente un più o meno fitto grado di urbanizzazione con edifici e case”, lamenta il capo del Genio civile. “Non vengono poi indicate le piste di servizio che consentono, in sicurezza, il raggiungimento dei siti di recupero che sono posti in zone acclivi e di difficile raggiungimento. Il recapito finale delle acque di raccolta nei suddetti siti avviene lungo gli alvei-strada che sono una delle principali cause di danni a persone e cose. Conseguentemente, si è dell’avviso che debba essere rivista l’ubicazione delle aree in cui essi sono stati ubicati”.

    L’ingegnere Sciacca si recava il successivo 4 novembre a Palermo per partecipare alla conferenza dei servizi organizzata dall’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente. Di fronte ai rappresentanti del consorzio d’imprese aggiudicatario dei lavori del Ponte (Eurolink) e della Società Stretto di Messina, il funzionario sollevava nuovamente il tema della fragilità idrogeologica del territorio interessato dai lavori del Ponte, rilevando ulteriori problematiche riassunte in una nota che lo stesso Sciacca avrebbe poi inviato l’8 novembre al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli. “Lungo gli assi viari “Annunziata”, “Papardo” ed “Europa” verranno indirizzati gran parte dei mezzi gommati pesanti di cantiere”, scrive Sciacca. “Trattandosi di alvei tombinati, presentano due ordini di problemi: di carattere prettamente strutturale e idraulico, quanto alla capacità di contenere gli eventi di piena in caso di precipitazioni a carattere eccezionale tipo “bombe d’acqua”. I citati assi viari, nient’altro che torrenti da tempo coperti, sono costituiti da impalcati che vanno preventivamente verificati ai fini statici, costituendo altresì infrastrutture strategiche ai fini di Protezione Civile. Sono da ritenersi carenti dal punto manutentivo e conseguentemente, un loro ulteriore utilizzo, dovuto ad un incremento dei carichi mobili dei mezzi pesanti, ne potrebbe compromettere la stabilità”.

    Il Genio civile definisce “inopportuna e peraltro in evidente contrasto con la sensibilità ambientale”, l’esigenza degli amministratori comunali di “cementificare ulteriormente il territorio, e nel caso specifico di coprire i torrenti “Papardo” e “Annunziata”, ritenendo di risolvere i problemi viari che affliggono la città, nonostante i tragici eventi che hanno interessato il territorio” (il nubifragio che ha spazzato via Giampilieri e Scaletta o la recente alluvione di Genova). “Se opere infrastrutturali devono realizzarsi a Messina”, conclude Sciacca, “le stesse devono innanzitutto mitigare, attenuare, incrementare il grado di sicurezza del territorio e giammai aumentarne le criticità”.

    Ulteriori “interferenze” delle opere stradali e ferroviarie con le aree a pericolosità geomorfologica della sponda siciliana sono state rilevate dagli esperti delle associazioni ambientaliste (FAI, Legambiente, Italia Nostra, MAN e WWF) che hanno analizzato il progetto “definitivo” del Ponte. Dal confronto per sovrapposizione della cartografia del Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto Idrogeologico con la tavola progettuale SB0003_FO-dwf, emerge ad esempio che alcune opere di collegamento interferiscono con due aree a pericolosità moderata e una a rischio medio. Si tratta in particolare, nei primi due casi, della strada compresa tra le località Lido Mortelle e Semaforo Forte Spuria, caratterizzate da dissesto attivo ed erosione accelerata, e dell’opera ferroviaria in località Ficarazzi, soggetta a franosità diffusa. Di pericolosità media è invece la strada in località Piano dei Greci, zona “Annunziata”, soggetta a dissesto attivo e deformazione superficiale lenta.

    Tra gli elaborati del progetto compare proprio una relazione geomorfologica che descrive accuratamente il dissesto attivo di cui è vittima l’area dell’“Annunziata” di Messina, evidentemente tenuta in scarsa considerazione dai Signori del Ponte. Lo studio geologico, esteso ad un tratto di versante significativo, mette in evidenza una situazione piuttosto preoccupante circa la pericolosità del dissesto attivo. Si afferma in particolare che uno dei corpi di frana, il più antico, pur essendo inattivo rispetto ad agenti naturali, può comunque essere riattivato antropicamente qualora interventi di scavo e/o modifica della morfologia di versante possano ripristinarne la libertà cinematica. I restanti due corpi di frana, essendo già attivi, “possono invece essere portati in condizioni di maggiore disequilibrio da eventuali interventi che ne potrebbero causare la riattivazione e/o l’accelerazione del movimento”.

    Ciononostante, proprio sopra il torrente “Annunziata” dovrebbe sorgere il “sito di recupero” numero 3, in cui si prevede di depositare oltre 720 mila metri cubi di materiali di scavo. Neanche tanto in fondo: in località “Bianchi”, presso cui si trova il torrente Guardianella, si è pensato di ricavare una discarica di detriti ed inerti per 2.122.694 metri cubi (o 2.363.000 come si legge in altro elaborato progettuale!). La follia dei pontisti non conosce limiti…

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    168
    Lascia un commento
    Dorotha Cuzzi .
    20/03/2012 alle 02:41
    I was willing to learn internet website, it features specifically the data I was once planning to find.
    Josef Miehe .
    20/03/2012 alle 02:18
    I think that is among the such a good deal significant info for me. And i am just happy reading through your article. However ought to remark on some standard issues, The internet site style is perfect, the articles is truly great. Excellent process, cheers.
    gabinet stomatologiczny warszawa .
    19/03/2012 alle 22:59
    Thank you for another sort of great post on http://www.olivierobeha.it/articoli/2011/12/il-ponte-di-messina-catastrofe-idrogeologica. Where else may merely anybody get that kind of information ordinary perfect manner of creating? I have a presentation in the future, and I am for the search for such advice. gabinet stomatologiczny warszawa
    Wartrol .
    19/03/2012 alle 19:49
    std warts
    japan style sklep .
    19/03/2012 alle 15:05
    Thanks for your own labor on this website. My mother really loves engaging in investigation and it's really obvious why. A lot of people hear all about the lively form you offer valuable tricks through this website and even attract participation from some other people on the matter so our girl is now studying a great deal. Have fun with the rest of the year. You have been performing a really great job.
    Jc Hellinger .
    19/03/2012 alle 12:59
    just placed this article on facebook. it is an interesting read for anyone.
    Noah Mairot .
    19/03/2012 alle 12:52
    wow, wonderful post, I was pondering the same issue. and discovered your web page by google, discovered a good deal, now i've got some strategy. I??ve bookmark your website and also add rss. keep us updated.
    timberland outlet .
    19/03/2012 alle 10:28
    Oh my goodness! an amazing article dude. Thank you However I am experiencing issue with ur rss . Don’t know why Unable to subscribe to it. Is there anyone getting identical rss problem? Anyone who knows kindly respond. Thnkx
    ugg stivali ebay .
    19/03/2012 alle 10:27
    I wanted to make a simple remark in order to thank you for the superb tactics you are placing at this website. My time consuming internet research has at the end of the day been compensated with high-quality facts and strategies to go over with my company. I would admit that we visitors are rather fortunate to be in a wonderful website with very many awesome individuals with very helpful techniques. I feel very happy to have discovered the webpages and look forward to plenty of more cool minutes reading here. Thank you again for all the details.
    ghd fladjern krøller .
    19/03/2012 alle 10:26
    This actually answered my downside, thank you!
    preis vergleich .
    19/03/2012 alle 02:16
    Das Leben wird nicht billiger doch ein Preisvergleich mit Gutscheinen kann Ihnen helfen, Geld zu sparen. Nutzen Sie unseren Service völlig kosten. Wir zeigen Ihnen, wie Sie bares Geld sparen können.
    Josiah Caney .
    18/03/2012 alle 13:23
    magnificent post, very informative. I wonder why the other experts of this sector don't understand this. You should continue your writing. I'm sure, you have a great readers' base already!
    Hipolito M. Wiseman .
    18/03/2012 alle 10:44
    Sorry for the huge review, but I'm really loving the new Zune, and hope this, as well as the excellent reviews some other people have written, will help you decide if it's the right choice for you.
    xnxx .
    18/03/2012 alle 08:30
    Expert website assessments .
    18/03/2012 alle 03:53
    pretty valuable material, overall I believe this is really worth a bookmark, thanks
    international business coach .
    17/03/2012 alle 22:22
    Whats up very cool site!! Guy .. Excellent .. Superb .. I will bookmark your blog and take the feeds additionally…I am happy to seek out a lot of helpful info right here within the put up, we'd like develop extra strategies in this regard, thanks for sharing.
    rosetta stone english .
    17/03/2012 alle 15:30
    http://www.top-rosettastone.com/index.php?main_page=product_info&cPath=8&products_id=2
    rosetta stone japan .
    17/03/2012 alle 11:54
    http://www.top-rosettastone.com/index.php?main_page=product_info&cPath=8&products_id=2
    Excellent read, I just passed this onto a colleague who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile Thus let me rephrase that: Thanks for lunch!
    Carroll B. Merriman .
    17/03/2012 alle 09:16
    If you're still on the fence: grab your favorite earphones, head down to a Best Buy and ask to plug them into a Zune then an iPod and see which one sounds better to you, and which interface makes you smile more. Then you'll know which is right for you.
    Ciagniki Rolnicze Pl .
    17/03/2012 alle 08:55
    I simply wished to thank you very much yet again. I do not know what I would have achieved in the absence of the entire opinions shared by you over such a situation. It previously was a real intimidating issue in my view, but being able to see a new professional style you treated it made me to jump with gladness. I am happier for this support as well as wish you find out what an amazing job you happen to be providing teaching the others through the use of your web blog. I am sure you've never come across all of us.
    Wholesale Replica Bag .
    17/03/2012 alle 08:05
    There isn't any lack of sites ermobags.com allowing interior designer reproduction purses and handbags of any size and fashions - Louis Vuitton designer bags, Chanel accessories, Hermes hand bags, Prada bags, then Prada totes, among other things. But it simply not routine you are going to find one fitting an individual's higher than average standards to receive high quality, workmanship, value, and his awesome most significant great reason.
    transport poznan .
    17/03/2012 alle 07:10
    I really wanted to type a quick message so as to thank you for all of the lovely pointers you are placing on this site. My time intensive internet search has at the end of the day been recognized with excellent facts and techniques to exchange with my family and friends. I 'd point out that many of us site visitors actually are undeniably endowed to be in a fantastic community with so many brilliant professionals with valuable hints. I feel pretty fortunate to have discovered your entire weblog and look forward to tons of more excellent minutes reading here. Thank you once more for a lot of things.
    lacoste outlet .
    17/03/2012 alle 05:48
    Great post,thanks,That is what I really want to know.
    Karin Hiday .
    17/03/2012 alle 01:56
    I like what you guys are up too. Such intelligent work and reporting! Carry on the excellent works guys I've incorporated you guys to my blogroll. I think it will improve the value of my website :).
    Weight loss .
    17/03/2012 alle 01:09
    Good – I should certainly pronounce, impressed with your web site. I had no trouble navigating through all the tabs as well as related information ended up being truly easy to do to access. I recently found what I hoped for before you know it in the least. Quite unusual. Is likely to appreciate it for those who add forums or anything, site theme . a tones way for your customer to communicate. Nice task.
    Cunt .
    16/03/2012 alle 21:31
    Well I sincerely liked reading it. This tip offered by you is very useful for good planning.
    Mobile .
    16/03/2012 alle 19:08
    I have been browsing online more than three hours today, yet I never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me. In my opinion, if all web owners and bloggers made good content as you did, the internet will be a lot more useful than ever before.
    Gratisartikel Gutscheine .
    16/03/2012 alle 17:30
    EasyDealz.de bietet Ihnen jeden Tag die neusten Schnäppchen, Preisfehler und Gratisartikel. Bei uns sparen Sie viel Geld.
    we buy houses atlanta .
    16/03/2012 alle 16:54
    Fantastic web site. Plenty of helpful info here. I am sending it to several pals ans additionally sharing in delicious. And of course, thank you in your sweat!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook