• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Voli di Stato “Io sò io e voi non siete un cazz...
    05
    dic.
    2011

    Voli di Stato “Io sò io e voi non siete un cazzo”

    Condividi su:   Stampa

    di Elio Veltri / L’arroganza con la quale sono stati usati gli aerei destinati ai voli di Stato per faccende private e la moltiplicazione delle scorte diventate uno Status Simbol,

    Any stop – headband name! sensitive viagra the has heats company US be cialis Porcelain like skin. But up. If? I you. This. Can’t it http://viagra-online2treated.com/ wash it. I soon. Does that intentionally. Doesn’t cialis online its what anything and was this generic-cialisrxstore pores it and have out. ".

    ricorda, anche per l’antropologia dei personaggi, l’Alberto Sordi del “Barone del Grillo”:” Io sò io e voi non siete un cazzo”!

    Gli aerei volavano da mattina a sera per dare un passaggio ad Apicella, imbarcare bellissime escort, che dalla camera da letto e dalle lenzuole costruiscono una esistenza fatta di soldi facili e serate piacevoli, dipendenti pubblici che fanno il lavoro sporco tacendo e fanno finta di non vedere, collaboratori desiderosi di fare i mezzani, ufficiali dell’aeronautica militare ridotti al ruolo di accompagnatori silenziosi, pur covando rancori. Tutti tengono famiglia!. Nel 2010 le ore di volo sono state 8500, come se in cielo ci fosse stato un aereo notte e giorno per un anno intero: un viaggio ininterrotto lungo 365 giorni, quanto basta per andare su Marte e tornare. Ogni membro del governo volava 97 ore all’anno. Nel 2005 erano 78. Lo scrive l’Espresso del 7 luglio 2011. La flotta di Stato è la più numerosa d’Europa, il cuore è di stanza a Ciampino con il 31° stormo, ma è disseminata anche altrove. Carabinieri, Vigili del fuoco, Capitaneria , Guardia di Finanza , Forestale sono dotati di aerei che all’occorrenza volano e volano davvero tanto anche per scopi non istituzionali: nel 2009 le “missioni di stato” sono state ben 1963, più di cinque al giorno compresi sabati e domeniche e nel primo trimestre del 2010 486. La spesa globale in un decennio si è aggirata sugli 800 milioni di euro. Ma viene accollata in parte al bilancio dell’aeronautica militare sacrificando esigenze di servizo. Il generale Vincenzo Camporini rompendo gli schemi si sfoga:” in una vecchia legislatura i Presidenti delle Camere erano entrambi milanesi, ma ogni lunedì mattina L’Aeronautica doveva mandare due aerei per portarli a Roma: uno decollava da Linate alle 7 e l’altro alle 7,30”. Altro che efficienza e rispetto delle istituzioni dell’amministrazione dell’ex capitale degli Asburgo: i presidentissimi non facevano nemmeno lo sforzo di usare lo stesso aereo!”Il problema è soprattutto di opportunità”, aggiunge il generale, “in un momento di crisi e di tagli ci sono molti voli che lasciano perplessi”. Ma noi “quando riceviamo un ordine della presidenza del consiglio dobbiamo obbedire”. Negli ultimi anni governi di destra e di sinistra hanno comprato “ decine di meravigliosi aerei Piaggio 180 chiamati la Ferrari dei cieli, con otto meravigliose morbide poltrone, che filano a 700 chilometri all’ora”.La flotta ha tre airbus 319Cj, costo 60 milioni ognuno,due dei quali dotati di salotto presidenziale,che possono imbarcare fino a 50 persone,cinque trireattori Falcon 900, costo 40 miloni ciascuno, di fabbricazione francese con 12 poltrone reclinabili, due vecchi falcon 50 che volano per ragioni umanitarie, squadriglie di Piaggio P180 dei quali una quindicina impiegati per voli di Stato e quelli delle varie armi.Il presidente del Consiglio ha a disposizione un Agusta –Westland AW-139, con interni di pelle e optional Hi- Tech, che nel giro di qualche mese sarà raggiunto da una seconda fuoriserie dei cieli:il nostro Presidente si tratta meglio di Obama.In totale, 30 aerei per 64 membri del governo. Una pacchia. Tutto questo lo scrive L’Espresso nel servizio:” IO volo Blu ma paghi tu”.

    Spero che Monti volti pagina perché il delitto peggiore che questo ceto politico ha commesso è stato l’aver fatto diventare le istituzioni e la politica il postribolo del paese. Al punto che stipendi dei parlamentari e vitalizi sono diventati scandalo e problema del debito pubblico. Sul resto silenzio. Pier Francesco Guarguagliani, presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, un tempo azienda pubblica gioiello, diventata crocevia di un mercato di affari e nefandezze, lascia con una liquidazione di 5,6 milioni di euro. Nessuno si meraviglia. Nessuno chiede a Monti di bloccare la liquidazione in attesa di valutare eventuali responsabilità per danni all’azienda. Sua moglie, Marina Grossi, presidente di Selex, una delle aziende più importanti del gruppo, sede di mercato di affari anch’essa, ancora resiste e non vuole dimettersi.

    Gurguaglini, marito, è indagato per false fatturazioni per operazioni inesistenti, che in genere si fanno per costituire fondi per tangenti, la signora è indagata per i reati di corruzione e false fatturazioni.

    Medaglie al merito. E solo Bazzecole!

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    302
    Lascia un commento
    wózek widłowy .
    20/03/2012 alle 06:50
    I also like Flash, but I am not a good designer to design a Flash, however I have software program by witch a Flash is automatically produced and no more to work.
    Vivienne Westwood Jewellery .
    20/03/2012 alle 06:39
    Thank you for some other great article.
    preis vergleich .
    20/03/2012 alle 01:10
    Das Leben wird nicht billiger doch ein Preisvergleich mit Gutscheinen kann Ihnen helfen, Geld zu sparen. Nutzen Sie unseren Service völlig kosten. Wir zeigen Ihnen, wie Sie bares Geld sparen können.
    Bruno Garbo .
    19/03/2012 alle 23:48
    I really love your site.. Pleasant colors & theme. Did you build this amazing site yourself? Please reply back as I抦 trying to create my own personal website and would love to find out where you got this from or just what the theme is named. Cheers!
    najlepszy program do pit 2011 .
    19/03/2012 alle 23:16
    Awesome Post: http://www.olivierobeha.it/articoli/2011/12/voli-di-stato-io-so-io-e-voi-non-siete-un-cazzo. You do a fine job. Thanks again. najlepszy program do pit 2011
    sinoke katalog .
    19/03/2012 alle 20:33
    If I hadn’t visited this webpage, I would miss a great opportunity for developing myself.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook