• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Il calcio che verrà? Tanti auguri
    04
    gen.
    2012

    Il calcio che verrà? Tanti auguri

    Condividi su:   Stampa

    Che cosa c’entra Borriello con la Camusso, oppure Gilardino con Mario Monti, o addirittura Tevez con Airone Passera ? Nulla? E sì, magari, beati voi… Vi ci vedo a immaginarvi un bel pezzo epifanico (la Befana, non Guglielmo…) sul calcio-mercato invernale e i suoi primi botti, le squadre alla ripresa come le due scudettabili, Milan e Juve, sulla sabbia di Dubai, gli Europei all’orizzonte estivo (con scandali polacchi nella Federcalcio ospitante, tanto per non farci sentire in imbarazzo), insomma un pezzo calcistico come se niente fosse. Dove quel “niente” è appunto il versante politico-sociale che tanto influirà sull’attuale scandalo delle scommesse, quello di Doni e soci, per capirci. Vorrei essere ancora più chiaro , essendo ai primi dell’anno e quindi di buon auspicio per continuare a esserlo tutto l’anno…

    Non avrebbe molto senso star qui a parlare di calcio giocato o giocabile con lo spadone di Damocle di scommesse e partite truccate (le prime, se effettuate da tesserati anche indirettamente, più che sufficienti a montagne di squalifiche, le seconde oggetto di reato penale per le varie Procure che indagano) sulla testa, se non avessimo di fronte il precipizio socio-economico italiano: di qui i due poli, di Monti e la Camusso, che cercano di riempire più o meno gradualmente un cratere dove ci arrabattiamo, nelle fasce più deboli sempre più numerose. Sono le “tensioni sociali” della leader sindacale, e il “coraggio, resistiamo” del bob a 2 Napolitano-Monti. In questa situazione pre-fallimentare come volete che si possano fare le pulizie “pasquali” ovvero post-natalizie di un calcio marcio fino al midollo? L’unica arma in mano a Doni e soci per duellare con la spada di Damocle (attaccante greco anche convocato in Nazionale) delle nefandezze pallonare è tristemente la seguente: l’Italia non può permettersi il lusso di fare pulizia in un settore putrefatto, perché il medesimo settore serve come “arma di distrazione di massa” a (quasi) tutto il Paese. Ce li vedete tifosi dei vari club, magari disponibilissimi a fare campagne contro Don Verzé fin troppo tempestivamente trapassato, vogliosi di chiedere l’interruzione del campionato per raggiunti livelli di guardia del fango nella palude rotondocratica e rotondolalica? Perché di questo si tratta: nella realtà, come scritto da tempo (qui e nei libri in merito…), il pallone accettabile è volato da un pezzo in cielo con i palloncini di Rascel. C’entra la serie A (come no… ne vogliamo parlare?), c’entrano dunque giocatori e club che da adesso in poi giocheranno in fondo alla classifica un campionato sfalsato in attesa di quello che verrà fuori e in alto un campionato traballante perché nessuno è più sicuro di nulla.

    Bene: questo è invece un articolo raggiante serenità. Tranquilli, grazie allo stato comatoso del Paese (cfr. il duo in testa Monti-Camusso…) non può succedere più di tanto, qualche squalifica, una radiazioncina, un po’ di penalizzazioni. E molte, moltissime “sabbiature”. Ma niente di definitivo, come la sospensione di un campionato arrangiato oltre qualunque livello di guardia. Dunque facendo finta di essere seri e rimpiangendo allitteralmente Giorgio Gaber, relazioniamo su Borriello alla Juve, che rinforza l’Imbattuta di Beethoven ma contemporaneamente apre un giro di attaccanti, e sulla cessione di Gilardino al Genoa. La seconda per certi versi più significativa della prima perché ci sta dicendo quello che sapevamo ormai da molto tempo, da quando rivolgemmo qui nell’ottobre 2009 con la Fiorentina in auge una serie di domande a D.

    Della Valle senza risposta alcuna: e cioè che il re è nudo. Non nudo Della Valle, infoulardato come non mai, ma nudo il famoso “progetto” per la Fiorentina. Che, semplicemente, non esiste o non esiste più: come reciterebbe l’ex presidente onorario Andrea Della Valle, “…all’apparir del vero tu misera cadesti…”, ed eccoci qua con soldi buttati e squadra da rifare, e Corvino ridens. Il Milan aspetta Tevez ma la verità arriverà a febbraio, con la Champions, il Napoli fa incetta di ottimi giocatori aggiungendo Vargas (un altro, tal Eduardo cileno dai piedi buoni e magro, contrariamente all’omonimo peruviano strapagato). L’Inter naviga a fari spenti dopo essersi abituata così bene nei postumi di “Calciopoli”. La Lazio trema per le scommesse, l’Udinese è la più seria e oculata di tutte e andrebbe presa a esempio da Monti nell’equazione “l’Italia sta al governo dei tecnici come il pallone italiota sta all’Udinese”. Il resto è attesa degli Europei. Non li vinciamo dal 1968, due generazioni fa, e neppure nel 1980 con il primo grande scandalo delle “Ital-scommesse” riuscimmo a rimediarli per compensazione (il meccanismo non era ancora così oliato, ci vollero i Mondiali del 1982), anche se poi nel 2000 con Zoff, Totti e Toldo ci andammo vicinissimi. Forse dovremmo vincerli per il solito meccanismo amnistiale: il calcio italiano fa moralmente schifo, ma se si vincono gli Europei (purtroppo quest’anno non ci sono i Mondiali…) la facciata è salva. La faccia è un’altra cosa, anche se questo Paese rilutta a sentirsi dire le cose un po’ su tutto e specialmente in questo campo perimetrato dalla franchigia della passione che – come altri riferimenti innominabili – come è noto non vuole pensieri.

    Oliviero Beha per Il Fatto Quotidiano, 3 gennaio 2012

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    148
    Lascia un commento
    Bess Bruck .
    20/03/2012 alle 07:42
    Nice post. I learn something totally new and challenging on sites I stumbleupon every day. It's always interesting to read content from other authors and use a little something from other web sites.
    Andrew Paulding .
    20/03/2012 alle 02:54
    Excellent products from you, man. I've understand your stuff earlier than and you might be just really great. I enjoy what you've acquired here, certainly like what we are stating and the way you say it. You allow it to be enjoyable and you still care for to retain it clever. I can't wait to learn much a lot more from anyone. This is usually a tremendous web site.
    Electronic Cigarettes .
    20/03/2012 alle 00:58
    But a smiling visitant here to share the love (:, btw great pattern. "Better by far you should forget and smile than that you should remember and be sad." by Christina Georgina Rossetti.
    marzec 15 .
    20/03/2012 alle 00:16
    F*ckin’ amazing things here. I am very glad to see your post. Thanks a lot and i'm looking forward to contact you. Will you please drop me a e-mail?
    poœciele .
    19/03/2012 alle 21:38
    Thanks, will check back http://www.olivierobeha.it/articoli/2012/01/il-calcio-che-verra-tanti-auguri soon, have bookmarked you at this point. poœciele
    japan style sklep .
    19/03/2012 alle 17:19
    I really wanted to compose a simple note so as to express gratitude to you for all of the superb tricks you are showing at this site. My rather long internet search has now been recognized with professional facts and techniques to write about with my classmates and friends. I would tell you that we site visitors actually are rather endowed to exist in a perfect community with so many lovely professionals with valuable secrets. I feel somewhat happy to have seen your entire web pages and look forward to so many more pleasurable moments reading here. Thanks again for a lot of things.
    Russian shops in London .
    19/03/2012 alle 16:01
    I really appreciate this post. I have been looking everywhere for this! Thank goodness I found it on Bing. You've made my day! Thank you again!
    Thomas Knuckles .
    19/03/2012 alle 14:58
    Good post. I learn something new and challenging on blogs I stumbleupon on a daily basis. It will always be exciting to read through content from other writers and use something from their sites.
    the beautiful women .
    19/03/2012 alle 13:23
    Magnificent web site. Plenty of helpful information here. I'm sending it to some friends ans additionally sharing in delicious. And of course, thanks for your effort!
    quality manual .
    19/03/2012 alle 09:15
    Heya this is a fantastic write-up. I'm going to mail this to my friends. I stumbled on this while searching on google I'll be sure to come back. thanks for sharing.
    rnmezv .
    18/03/2012 alle 14:32
    cXzNRP , [url=http://euespetomimo.com/]euespetomimo[/url], [link=http://vgymmxstbnuw.com/]vgymmxstbnuw[/link], http://hckmgcoqskcu.com/
    productos para perder peso .
    18/03/2012 alle 03:45
    You can certainly see your expertise within the paintings you write. The world hopes for even more passionate writers like you who aren't afraid to say how they believe. All the time follow your heart.
    Sruby Cena .
    17/03/2012 alle 22:08
    Hello There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I’ll be sure to bookmark it and come back to read more of your useful info. Thanks for the post. I’ll definitely return.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook