• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Le tre dimensioni del pallone sgonfiato
    24
    gen.
    2012

    Le tre dimensioni del pallone sgonfiato

    Condividi su:   Stampa

    Il campionato di Serie A si muove su tre dimensioni e mezza: la mezza è quella del calciomercato che si lega a quella del campo, con i primi verdetti. La Juve campione d’inverno e imbattuta (quando perde, se perde, e con chi? E la Coppa Italia è fatta per quello oppure per far proseguire la striscia?), con una serqua di punti più dell’anno scorso e l’impressione che possa tenere fino in fondo: non vi sembra che con Conte in panchina abbia trovato una stamina trapattoniana (che è un po’ come l’amalgama che un presidente anni fa voleva acquistare, a proposito di campagne mercantili…).

    Il Milan in pista ovunque, affidato soprattutto a Ibrahimovic e a una rosa tecnicamente comparabile solo a quella dell’Inter, ma con dirigenti più capaci: Galliani farà pur sorridere in chiave famiglia Addams, ma come competenza se li divora. L’Udinese nella parte della provinciale di lusso perché in “ambiente protetto”. L’Inter che ha rappattumato la stagione e potrebbe recuperare ancora specie con il miraggio della Champions: ha un tecnico serio e callipigio, tradotto “con una buona sorte” che fa impallidire a volte persino la memoria gluteica del miglior Sacchi Arrigo.

    In più sta riscuotendo dagli arbitri (cfr. la Lazio…) quanto aveva rimesso nei periodi di crisi iniziale, constatazione che mi fa pensare non a una “cupola dei fischietti” né ora né con Moggi, ma a un pastiche tra la sudditanza, la cura per la carriera e il cane che mozzica o’ stracciato: quando stai su, e fai parte dei club di potere, te ne avvantaggi, quando sei stracciato l’arbitro maramaldeggia in libertà sapendo che prima o poi le cose torneranno nel modo più realistico. Dietro, una Lazio di eccellente stampo per un’ora punita ingiustamente a San Siro, la Roma dell’erma Totti che ormai potrebbe segnare anche dal Gianicolo senza cambiarsi, il Napoli in sofferenza perché ha vissuto la Champions come una “dose” e ora è in paradossale astinenza di motivazioni, quindi tutto il serpentone della Serie A con il Parma del soldato Morrone che esce nell’intervallo per andare dal figlioletto in ospedale umanizzando la bieca Rotondocrazia, e la Fiorentina che continuando così stropiccerà sia i foulard che l’immagine dei Della Valle, a colpi di Corvino. Forse che sono i tifosi a essere colpevoli di come sono stati spesi i soldi dei Brothers di Casette d’Ete, affluente dell’Arno? E allora un po’ di raziocinio. Il raziocinio che ci rimanda alle altre due dimensioni attuali del pallone.

    Quella delle Procure e quella della politica, sportiva e non. La dimensione delle Procure è fastidiosa per il tifoso, che fa i conti con essa quando proprio non può farne a meno o quando la sua squadra va talmente male da farlo precipitare in un “Muoia Sansone con tutte le altre squadre” poco edificante. Ma qui siamo a una stretta decisiva: vanno avanti Cremona , Napoli, Bari e forse anche altre in un loro campionato di indagini che riguarda le scommesse e le partite truccate, magari con ampio dispiegamento di associazioni delinquenziali. Vi ricordate la periodica preoccupazione che emergeva dai primi interrogatori, sintetizzabile mesi fa in degli allarmati “ma non c’entrano partite di A, vero?”. Adesso staremo a vedere. Di sicuro la classe dirigente del pallone, cfr. la Fedecalcio, la Lega di A e naturalmente il Coni che tutto supervede, e la classe politica più generale che si preoccupa di come va il Paese dei Forconi e delle liberalizzazioni , dovrebbero vigilare per almeno due ordini palesi di motivi: 1) Che il calcio maggiore funzioni dipende da come lo fanno funzionare loro, lo guidano, lo controllano ecc. Se finisce in dosi industriali nelle Procure non possono chiamarsene fuori, ci andranno di mezzo per forza. 2) Con il Paese che si perde i pezzi, la ricreazione/distrazione connessa al pallone per le masse resta e lievita ancora di più come indispensabile. Se qualche rappresentanza di lavoratori in crisi vuol profittare del palcoscenico di A per manifestare il proprio dramma e tale palcoscenico si perde i pezzi, finisce tutto a schifio. Il problema è che pur non guadagnando spazio sui mezzi di comunicazione perché tutto ciò “rovina il brand rotondolatrico”, tra Coni e Federcalcio i rapporti sono oggi pessimi e il caso Lotito ne è la patente dimostrazione.

    E impazzisce come una maionese acida l’assemblea di A, dalla quale ieri sono scappati uno Zamparini e un Cellino dicendo il peggio di tale arengo che ha ancora il suo capo formale nel collega Beretta, più versato in economia aziendale e confindustriale che in beghe pallonare. L’impressione purtroppo ultrafondata è quella di un pasticcio che si trascina e che in qualche modo sopravviveva a se stesso quando le cose non erano così malate come sono oggi. Svolgere il ruolo di termostato popolare a tale livello presenta dei rischi a qualunque temperatura sociale, è vero, ma quando aumenta il calore un po’ dovunque forse la perizia o l’imperizia manageriale o dirigenziale fa la differenza. La franchigia di Buffon, Ibra e Milito (che assomiglia tanto sottoporta a Sergio Rubini…), insomma, regge ancora e impedisce di vedere nella nebbia come sia ridotto davvero il calcio in Italia, specie d’inverno… ma la pressione della realtà, che sia giudiziaria, politica o le due cose insieme, si farà sentire sempre di più, è un teorema. E allora a qualcuno verrà in mente che ci vorrebbe magari un Monti anche per la Repubblica Sferica: ma quello dove lo troviamo?

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    346
    Lascia un commento
    katalog sinooke .
    20/03/2012 alle 00:34
    I don’t know how you do this but this blog is a mine of information and of interesting opinions.
    marzec 15 .
    20/03/2012 alle 00:21
    I like the valuable info you provide in your articles. I’ll bookmark your weblog and check again here regularly. I am quite certain I’ll learn lots of new stuff right here! Best of luck for the next!
    local search optimization .
    19/03/2012 alle 18:00
    Thankyou for helping out, good info .
    sinoke katalog .
    19/03/2012 alle 13:56
    I don’t know how you do this but this blog is better and better.
    Matt Acee .
    19/03/2012 alle 12:52
    Incredibly illuminating thanks, I do assume your subscribers would probably want a entire great deal additional material such as this hold up the excellent tough perform.
    dsl vergleich .
    19/03/2012 alle 10:49
    Das Leben wird nicht billiger doch ein Preisvergleich mit Gutscheinen kann Ihnen helfen, Geld zu sparen. Nutzen Sie unseren Service völlig kosten. Wir zeigen Ihnen, wie Sie bares Geld sparen können.
    marc jacobs väskor online sverige .
    19/03/2012 alle 10:25
    When I initially commented I visited the -Notify me when new comments are added - checkbox and now when a comment is added I receive four messages with the similar comment. Can there be any way it is possible to remove me from that system? Thanks!
    louboutin ebay .
    19/03/2012 alle 10:25
    Can I just say what a reduction to find someone who actually knows what theyre talking about on the internet. You definitely know easy methods to convey a problem to mild and make it important. More folks need to learn this and understand this facet of the story. I cant believe youre not more popular because you positively have the gift.
    tory burch wallet sale .
    19/03/2012 alle 07:09
    I enjoy this post, enjoyed this one appreciate it for putting up.
    Manchester City vs live stream .
    19/03/2012 alle 06:15
    I am not sure where you're getting your info, but good topic. I needs to spend some time learning much more or understanding more. Thanks for excellent information I was looking for this info for my mission.
    Aleen Caccavale .
    18/03/2012 alle 21:24
    That is really attention-grabbing, You're an excessively skilled blogger. I have joined your feed and sit up for in search of extra of your magnificent post. Also, I have shared your web site in my social networks!
    Atmos Raw .
    18/03/2012 alle 19:11
    Some really choice content on this site, saved to bookmarks .
    Social Media Analytics .
    18/03/2012 alle 16:08
    I see something really special in this web site.
    BERITA BOLA .
    18/03/2012 alle 13:13
    I carry on listening to the news update talk about receiving boundless online grant applications so I have been looking around for the top site to get one. Could you advise me please, where could i get some?
    Troubled Teen .
    18/03/2012 alle 10:03
    Very efficiently written post. It will be valuable to anyone who usess it, including yours truly :). Keep doing what you are doing - can'r wait to read more posts.
    hostgator coupons .
    18/03/2012 alle 07:07
    I simply had to say thanks all over again. I do not know what I would have used in the absence of these points documented by you on my situation. It became a very difficult concern in my opinion, nevertheless encountering a expert tactic you resolved that forced me to jump for happiness. I am grateful for this guidance and even trust you really know what an amazing job you're providing educating other individuals through your webblog. Most probably you've never got to know any of us.
    lacoste polo .
    18/03/2012 alle 02:41
    Great post,thanks,That is what I really want to know.
    Galchef Blog .
    18/03/2012 alle 00:25
    I simply wished to appreciate you again. I am not sure the things that I would've created without the entire concepts shown by you relating to that concern. It was a very traumatic difficulty in my opinion, nevertheless encountering a new specialized mode you dealt with it took me to jump for joy. Now i'm grateful for the service and hope that you are aware of a powerful job you're undertaking educating some other people through the use of your blog. Probably you have never encountered any of us.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook