• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Nei Tg il “cerchio magico” di Bossi diventa un nod...
    04
    apr.
    2012

    Nei Tg il “cerchio magico” di Bossi diventa un nodo scorsoio

    Condividi su:   Stampa
    bossi_belsito01g

    I Tg di martedì 3 aprile 2012 - Napoli, Reggio Calabria e Milano: tre Procure geograficamente pluraliste per un partito tutto del nord. Dopo i guai per il Presidente del Consiglio regionale lombardo Boni, le perquisizioni alla sede nazionale della Lega Nord – Padania e a quella del fantomatico sindacato Padano sembrano chiamare in campo qualcosa più del cerchio magico: lo stesso Bossi, attraverso i suoi familiari. Nel tempo delle edizioni delle 20 arrivano le dimissioni del tesoriere Belsito, raggiunto da una comunicazione di garanzia per aver distratto fondi dal finanziamento pubblico e per truffa ai danni dello Stato. I Tg registrano il tutto; nessuna benevolenza verso la Lega sul fronte Mediaset, se si esclude la decisione di Tg 5 di mettere la notizia in terza posizione. Apertura per tutti gli altri, con l’esclusione di Tg 1 che, anche in questo caso, mette la sordina. Mentre Maroni spara sulla Croce Rossa, Berlusconi, rara avis, invia la sua solidarietà al Senatur. Come spesso in questi casi, sono soprattutto Tg 3 e TG La 7 ad  alzare la voce; Mentana, al termine di due lunghi servizi, in un editoriale (forse) improvvisato allarga il quadro e afferma che è giornalisticamente corretto ritenere che nessun partito politico sia indenne, anche ai vertici, da malversazioni e da raggiri sul finanziamento pubblico.

    Politica e calcio, lo abbiamo notato anche ieri, sembrano andare a braccetto: tanti anche stasera i servizi sulle rivelazioni del calcio scommesse e sulla  compravendita delle partite.

    Una questione che, ascoltando Alfano, abbiamo difficoltà a mettere a fuoco, è la seguente: perché anche oggi il segretario del Pdl parla di “ricatto” della Cgil sull’articolo 18, quando è il segretario della Uil Angeletti a chiedere in giornata il licenziamento della Fornero per “giusta causa”?

    In ordine sparso: Tg 1 è l’unico a parlare delle nuove vittime dei barconi della disperazione  a largo di Lampedusa. Sempre a proposito di disperazione, ottimo il servizio del Tg 3 che ci racconta l’allarme che emana dalle storie dei tanti suicidi “economici” degli ultimi mesi. Servizio fotocopia per Tg 1 e Tg 5 sui morti di fame, prestanome di ricchi proprietari di super yacht. Infine sempre TG 5 ci racconta dei 3.600 italiani maschi che lo scorso hanno  sono ricorsi ai test genetici fai da te ( 600 euro di spese e tutto si risolve via posta) per   essere rassicurati “scientificamente” sulla propria paternità. Che tristezza!

    Alberto Baldazzi

     

    Dati Auditel di lunedì 2 aprile 2012

    Tg1- ore 13:30 3.751.000 22.11% ore 20:00 5.178.000 21.27%.
    Tg2 - ore 13:00 2.593.000 16.93% ore 20:30 2.735.000 9.97%.
    Tg3- ore 14:30 1.678.000 10.66% ore 19:00 2.037.000 13.00%.
    Tg5- ore 13:00 3.482.000 22.42% ore 20:00 5.201.000 21.14%.
    Studio Aperto - ore 12:25 2.266.000 19.04% ore 18:30 935.000 7.78%.
    Tg4 - ore 11:30 620.000 6.53% ore 19:00 938.000 6.08%.
    Tg La 7 - ore 13:30 820.000 4.83% ore 20:00 2.193.000 8.79%.

    Fonte: www.tvblog.it

     

    Postato da Osservatorio TG
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook