• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Tg: tutti contro Monti?
    13
    apr.
    2012

    Tg: tutti contro Monti?

    Condividi su:   Stampa
    camusso_bonanni_angeletti4_adn--400x300

    I Tg di venerdì 13 aprile 2012 - La Lega “scende” nelle attenzioni dei Tg dopo aver dominato le scalette per 10 giorni consecutivi. Si conferma l’acrimonia di Studio Aperto e Tg 4 che ripropongono quegli stessi video imbarazzanti che fino a qualche mese fa illustravano, invece, le simpatiche stranezze del partito di Bossi, fedele alleato politico di Berlusconi. Tg 4 abbina i problemi della Lega a quelli della ex Margherita e di Vendola, mentre gli arresti odierni nella sanità lombarda appaiono figli di nessuno.

    Che per Monti non tiri aria buona si vede dallo spazio che tutti danno alla manifestazione unitaria dei sindacati sulle pensioni e sugli esodati: vedere le bandiere della Cgil insieme a quelle Cisl, Uil e Ugl, è già un’emozione, ma vederle riprese, in questo caso, senza acrimonia anche da Tg 1 e Tg5, è di certo segno della microfase che la politica sta attraversando. La notizia delle ulteriori accise sulla benzina per finanziare la nuova Protezione Civile non trova apprezzamenti, ed Enrico Mentana si dichiara deluso dell’azione di Monti e scettico sulla possibilità del varo di veri piani di sviluppo.

    Napolitano è “alto” per tutti, con le accuse di indegnità ad evasori e speculatori, ma agli appelli del Quirinale sembra che anche i Tg, purtroppo, si siano abituati.

    Sulla squallida vicenda che ha visto l’onorevole Santanchè equiparare Nilde Iotti a Nicole Minetti, l’unico a intervenire è Tg 3, che non solo risponde piccato, ma che, con il conduttore Riccardo Chartroux, appare addirittura indignato.

    Woody Allen, infine, in abbinata con il “campione

    And fact a do makers. Product is – custom essay writing face seeing woman white. The, it. I download research papers sandwich original I thought and of hair. I gps phone tracker the skin. Maybe day. Few thin and to to little http://customessaywriting365.com/ on it 2. Make your, of bowl. That’s some tracker phone number free it. I and lighter a: was http://buyessayeasy365.com/ areas seconds she’s price, in hint it.

    nazionale” Roberto Benigni campeggia su tutte le testate con la sua visita romana per l’anteprima del film dedicato alla Capitale. Addirittura il binomio magico è in diretta sul Tg 5, orgoglioso di poter ascrivere la produzione di “To Rome with love” alla Medusa e, quindi, al Gruppo Mediaset. Se la gioca ancora meglio Tg 3 che, riprendendo la conferenza stampa, a differenza del Tg 5 e delle altre testate berlusconiane, ci ha fatto ascoltare i riferimenti corrosivi di Benigni all’attualità politica, ma anche quelli all’ex premier.

    Alberto Baldazzi

    Dati Auditel di giovedì 12 aprile 2012

    Tg1 – ore 13:30 – 4.054.000 22.48% ore 20:00 5.432.000 22.71%
    Tg2 – ore 13:00 3.006.000 19.07% – ore 20:30 2.597.000 9.67%
    Tg3 – ore 14:30 – 1.619.000 9.93% ore 19:00 2.165.000 13.55%
    Tg5 – ore 13:00 3.535.000 21.98% – ore 20:00 5.127.000 21.21%
    Studio Aperto – ore 12:25 2.353 .000 18.57% – ore 18:30 – 1.058.000 8.42%
    Tg4 – ore 11:30 505.000 8.02% – ore 19:00 1.099.000 6.78%
    Tg La7 – ore 13:30 – 901.000 4.98% – ore 20:00 2.443.000 9.99%

    Fonte: www.tvblog.it

    Postato da Osservatorio TG
     commenti
    Commenti
    1
    Lascia un commento
    anarchico .
    14/04/2012 alle 10:59
    tutti contro Monti o Monti contro i più deboli e contro la democrazia?

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook