• Biografia
  • articoli
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > La zona viola > articoli > Zombies biancogigliati
    30
    apr.
    2012

    Zombies biancogigliati

    Condividi su:   Stampa
    La zona viola
     
    La zona viola

    Non facciamo i furbi. Come c’era da rimarcare lo spirito e la tattica in campo soprattutto fuoricasa (ma con calibri come Milan e Roma) eppure anche in casa, specie con l’Inter, così non ci si può nascondere dopo Bergamo. Hanno fatto pena, chi più chi meno, e non c’entra né la sconfitta del Lecce che ci dovrebbe salvare né il computo dei punti gigliati nell’ultimo periodo e neppure – udite udite!!! – il risultato negativo di ieri. Intendo dire che se l’Atalanta avesse disputato una partita straordinaria e la Fiorentina si fosse battuta al meglio degli ultimi tempi perdendo sì ma – che so – prendendo tre pali -, certo non scriverei quello che sto scrivendo.Invece era imbarazzante: senz’anima, né corsa, né tecnica. Zombies  biancovestiti.

    L’Atalanta ha fatto in campo quest’anno 11 punti più della Fiorentina. Ne vogliamo parlare? Davvero è bastato mandar via Corvino? E gli altri in società (non sto parlando de due brothers proprietari di cui parlo fin troppo spesso) la fanno franca? Che ci stanno a fare? Paga solo il tifoso?

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    1
    Lascia un commento
    ALESSANDRO SANI .
    01/05/2012 alle 09:41
    AGGIUNGO, A COROLLARIO CHE GIA' DA QUALCHE TEMPO, ARCHIVIATA COME RAGGIUNTA UNA SALVEZZA CHE PERO' NON E' ANCORA NEI NUMERI, I MEDIA LOCALI(PER GRAN PARTE SOTTO MEDIA, ANCHE INGLESE)PROSPETTANO GRANDI RIVOLUZIONI, VIGOROSE RINASCITE ED UN RADIOSO FUTURO. ANCHE LORO, MI PARE, CI PIGLIANO PER IL SELLINO, CONVINTI CHE IL TIFOSO SE LE BEVA TUTTE. AL CONTRARIO IL MARCATO CALO DI PRESENZE ALLO STADIO NEGLI ULTIMI DUE ANNI, DOVREBBE STIMOLARE ANALISI MENO SUPERFICIALI E, A VALUTARE I DATI PER COME SONO, APPARE CHIARO CHE, STANTE LA PIU' CHE LEGITTIMA INTENZIONE DEI PROPRIETARI DI NON SPENDERE, NON SI POTRANNO FARE GRANDI COSE. QUALCHE SCAMBIO DI FIGURINE, UNO ZOCCOLO AL POSTO DI UNA CIABATTA, QUALCHE ZAVORRA DI CUI NON RIUSCIREMO A LIBERARCI E VIA, ANDARE; PROBABILMENTE E PURTROPPO VERSO UN CAMPIONATO NON DISSIMILE DA QUESTO.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook