• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > I lavoratori degli appalti postali al web: "A lug...
    18
    mag.
    2012

    I lavoratori degli appalti postali al web: "A luglio ci licenziano, aiutateci"

    Condividi su:   Stampa

    di Massimo Malerba

    Da oltre un mese non fanno che scrivere ai giornali chiedendo che, sulla loro vicenda e su ciò che li aspetta da qui a poco non cali il silenzio. Ma, disgraziatamente, la loro richiesta non è stata finora raccolta se non da qualche quotidiano locale e da pochi siti.

    Eppure è in gioco il destino di 2000 famiglie che da luglio rimarranno senza alcuna fonte di reddito, di 2000 lavoratori che verranno licenziati. Stiamo parlando dei lavoratori degli appalti postali, ossia quelli che per conto delle Poste Italiane consegnano la corrispondenza nell nostre case. Non sono dipendenti delle Poste, ma di aziende esterne cui le Poste affidano questo servizio in appalto.

    Il licenziamento, per questi lavoratori e per le loro famiglie, significa finire in mezzo alla strada, significa aggiungere qualche migliaio di persone ai drammatici numeri della disoccupazione. Ma loro, come tutti gli altri, non sono numeri ma persone: Simona, Riccardo, Federico e tanti altri. Per questo hanno deciso di mettersi davanti ad una telecamera e raccontarci brevemente le loro storie. Vi chiediamo di dedicare loro un minuto di tempo, di ascoltarli e di diffondere questo loro messaggio video:

    *tratto da http://violapost.it

    17 maggio 2012

    jfdghjhthit45
    Postato da Redazione
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook