• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Il Commissario commissariato ricorre all'esercito
    14
    mag.
    2012

    Il Commissario commissariato ricorre all'esercito

    Condividi su:   Stampa
    discarica_malagrotta

    Riceviamo & Pubblichiamo

    di Claudio Giambelli
    13 maggio 2012

    Cari/e,
    avrete talvolta sentito commenti sull’esagerazione delle popolazioni vicine alle discariche, che si lamentano sempre, che non ne vogliono sapere, che si comportano da facinorosi… Insomma, certe volte questa gente esagera proprio, e che sarà mai! (Ovviamente lo dico con ironia, che purtroppo non traspare nella mail). Ebbene, la spiegazione precisa, tecnica, sicura, come sanno fare bene i militari, viene bellamente riportata su Repubblica di giovedì 10 Maggio 2012, pag V – Dossier Rifiuti, a proposito della contrarietà del Ministero della difesa a usare l’area di Monte Carnevale come area per una discarica.

    “Il Capo di Stato Maggiore della difesa, Generale Biagio Abrate sull’ipotesi di Monte Carnevale vicino al “Centro di intelligence” interforze, in una lettera fa presente “due sensibilissime interferenze” una di carattere “tecnico operativo” (l’aumento del traffico di mezzi pesanti e la “variazione nel campo elettromagnetico del parco antenne principale”); l’altra di carattere “sanitario” (“dispersione di contaminanti aereodiffusi” osservando che la base è sottovento, polveri, germi e “specie vettrici di patologie)”.

    Ci si richiama poi al principio di precauzionee “a possibili danni acuti o di lungo termine” per chi opera nel Centro, 1200 persone.
    Si rimane senza parole! Ma… e tutta la popolazione di Massimina e dintorni che convive con la discarica di Malagrotta da piu’ di 20 anni, allora che dovrebbe mai dire? Ma certo, la popolazione civile è civile, cioè accetta e subisce ed è senza alcun potere. I militari… sono altra cosa! Però, perlomeno parlano chiaro e sono ascoltati, forti del loro potere, e chiariscono molto bene quali sono i pericoli di una discarica!

    Buone amare riflessioni.

    Il Commissario commissariato ricorre all'esercito
    di Maurizio Melandri

    Il gioco si fa sempre più duro! Il Prefetto Pecoraro, Commissario ai rifiuti sconfessato dal Ministro Clini che ha giudicato non idonei i siti da lui indicati di Corcolle e Riano, preferendogli Monti Carnevale – altra scelta sconsiderata – che cosa fa? Chiama l'esercito!
    Come si può leggere dalla documentazione fornitaci dalla Federazione dei Verdi del Lazio, il Commissario sollecita il Capo di Stato Maggiore della Difesa suggerendogli di fare “ogni eventuale considerazione in merito alle interferenze di tale attivita con quelle in atto nel centro militare”.

    E il Generale risponde prontamente ricorrendo anche a quelle che vengono considerate le argomentazioni più retrive e oltranziste dei Comitati territoriali.

    http://tradingstrategiess.com/

    Siamo ben oltre lo scontro fra Istituzioni; siamo piuttosto alla guerra per bande, una guerra fra potenti in difesa di interessi personali o di gruppi che nulla hanno a che vedere con gli interessi della collettività e al cui cospetto, le pur riprovevoli posizioni NIMBY sostenute da alcuni comitati territoriali, assumono persino una veste di dignità.

    jfdghjhthit45
    Postato da Redazione
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook