• Biografia
  • articoli
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    13
    set.
    2012

    Chi ha paura di Beppe Grillo? Tutti. Chi credeva a Marchionne-Fiat? Nessuno

    Condividi su:   Stampa
    movimento_5_stelle

    E’ partita da Verona la campagna elettorale di Renzi, il sindaco di Firenze “rottamatore” del Pd. All’americana, hanno detto. Come sempre parlano di epidermide. Le differenze tra Usa e Italia sono anche in questo abissali. Ma non importa. Nel frattempo i sondaggi, cui possiamo credere o no ma di certo sono ormai una forma di campagna elettorale, cioè non solo notificano se notificano davvero ma soprattutto orientano, i sondaggi dicevo darebbero un 15% a Grillo e un altro 7,5% a Di Pietro. Non è così semplice cumulare una politica “di fuori”, anti-Palazzo, e una politica di dentro anche se di denuncia a volte recisa a volte contraddittoria del medesimo Palazzo, ma i due numeri insieme fanno paura. A chi? A tutti, alla politica tradizionale come agli elettori tradizionali, ai benpensanti, a coloro che a torto o a ragione temono i “populismi”. Insomma a tutti coloro i quali hanno motivi, interessi o concetti che sono lontani le mille miglia dal M5S.

    Legittimo, per carità. Anche perché si ha paura soprattutto di ciò che non si conosce. Ma il punto è rovesciabile, a clessidra. Ossia, invece la politica di Palazzo/i e “questi” partiti li conosciamo fin troppo bene. Non c’è giorno senza uno scandalo, e insieme non c’è giorno con contenuti degni di questo nome. Di Renzi per esempio viene riportato a titoli cubitali il mantra urlato “Voglio i voti di Berlusconi”. D’accordo, bravo, ma per farne che? Solo per vincere? Troppo poco, bello…

    Dunque “quelli” li conosciamo. Se li rivotiamo, rivotiamo gli agenti di uno sfascio complessivo anche se dalle colpe e dalle responsabilità diverse: certo che non sono tutti uguali, Berlusconi e Bersani, Alfano e D’Alema passando per le truppe o truppette di centro. Sono infatti complementari. Intendo dire, e da anni ahimé, che per ridurci così c’è voluto il concorso di tutti, il disastro è stato ed è troppo grosso (cfr. purtroppo il mio “Il culo e lo Stivale”). E’ legittimo rivotarli? Certo, esattamente come è legittimo non rivotarli, come è legittimo votare Grillo che è “nuovo” con tutte le virgolettature di preoccupazione (alla lettera, la lingua non tradisce: ”pre-occupazione”, occupazione prima), come è legittimo non votare se l’offerta non ti convince.

    Ma entriamo nel merito: i numeri di Grillo spaventano e dunque è ovvio che qualunque ipotesi di riforma di legge elettorale, pensata e attuata dagli stessi che Grillo lo vogliono defenestrare dal Parlamento, sarà indirizzata a mantenere il massimo di statu quo: finché ci sono io, ragiona e opera il legislatore, cerco di fregarti e di non farti entrare. Dunque tranquilli, è nelle cose che vada così. Ma siccome è impensabile che questo discorso non venga fuori, sia dal M5S che ne sarebbe penalizzato, sia ovviamente dal blog di Beppe hacker o non hacker, sia da qualche osservatore indipendente (quorum ego), se esiste ancora un po’ di logica tutto ciò favorirà i voti a Grillo per protesta contro la penalizzazione “parlamentar-legislativa” della protesta. E il cane si morderà la coda.

    Anche perché siamo in tempi di morsi, e morsi gravi. Le dichiarazioni di Marchionne, finto buonista fino a 2 anni fa e ora nella parte della fiaba del “re nudo”, che sostiene che è tutto cambiato e dunque anche con i programmi dell’azienda in Italia abbiamo scherzato, sono dichiarazioni che porteranno altri voti alla protesta: alias a Grillo, a Di Pietro, a tutti quelli (pochi, Cgil in testa, ma pochi, troppo pochi) che per tempo avevano denunciato l’inganno.

    E’ una sorta di campagna elettorale implicita: basta riproporre i proclami del Marchionne d’antan, e le posizioni dei partiti tradizionali, tutti i partiti meno le frange di sinistra, e l’elettorato è costretto a riconoscere lo stato delle cose. L’elettore vota Grillo, con tutti i rischi dell’incognito. Vota uno dei soliti, Renzi compreso, con tutti i rischi ma anche i delitti del cognito. Oppure non vota, e ci teniamo Monti come Commissario Tecnico della Nazionale. Che ne dite? Avete un’idea (visto che se vi parlo di matrimoni gay o del caso Palermo-stragi-Napolitano non frega niente a –quasi- nessuno)?

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    95
    Lascia un commento
    samy .
    14/09/2012 alle 13:28
    fateci caso: nei monologhi dei comici spesso si sente parlare di realtà che a volte vengono non recepite dalle persone (in alcuni casi intendo), beppe tra una risata e l'altra mette in luce certe problematiche che non sono rose e fiori. laddove l'italiano medio dovrebbe scendere a distruggere le macchine delle scorte dei politici, far casini e se è necessario spaccargli 2 uova in testa a sti governanti, invece che fa s'incazza e se ne sta nel suo guscio, tanto basta che lo stomaco sia pieno e tiro la giornatina allora va bene, e se ce da manifestare, quello che vedo e come un pellegrinaggio alla madonna. ma perchè quando c'è il pallone di mezzo si scende in piazza e si fa casino e si distrugge anche (basti ricordarsi della scultura di sale a palazzo reale di milano e non solo quella), facciamo il contrario quando ci tirano via i diritti (cosa che non ne abbiamo più) facciamo casino distruggiamo le loro cazzo di macchine, rinchiudiamoci noi con loro in qualche stanza di cui la chiave la tengano la gente umile e gli si dice in faccia: se noi non mangiamo nemmeno voi. con la forza.
      Salvatore AIELLO .
      14/09/2012 alle 14:25
      Conosco autentiche tragedie, negli ampi starti popolari, dovute ad una “situazione” – di pretta marca capitalistica e antidemocratica – “davvero tragica”. Politici tutti distanti e lontani dal popolo; incapaci di indicare il percorso nuovo in sintonia con i tempi, che mutano da una settimana all’altra, da un giorno all’altro, con la velocità della luce. Il SISTEMA capitalistico è fallito. Basta un solo particolare: un sistema social-politico che tiene la parte migliore, e potenzialmente efficiente, dei popoli, (i giovani) relegata nei vicoli bui a drogarsi, ubriacarsi, scapicollarsi è un SISTEMA fallito; a meno che… non ci sia, a monte, il criminoso progetto di “dimezzare la popolazione mondiale”, divenuta eccessiva. Non c’è settore, apparato, organizzazione, in armonia con i tempi nuovi che irrompono. L’unico che ha detto e dice qualcosa di nuovo è proprio Bebbe Grillo; non m’importa di certe sue intemperanze. Per la prima volta dopo Pericle, dopo 2.500 anni, s’intravede la possibilità della democrazia diretta, che oggi è davvero possibile, grazie a questa bomba atomica, con reazione nucleare a catena che ci ritroviamo tra le mani, se non ce la tolgono: il nostro p.c.
    amareggiato .
    14/09/2012 alle 12:57
    L'Italia è diventata una commedia buffa, quindi un comico che la gestisce và benissimo.
      Antonio Stangoni .
      14/09/2012 alle 13:38
      Non possiamo dire, tutto quello che pensiamo, non lo diciamo per educazione,riguardo alla situazione politica e,riguardo sopratutto ai politici italiani. Quello che dice Grillo al riguado, lo pensiamo in milioni di italiani. Però oltre alla critica dovremo anche proporre. Quali proposte a fatto Grillo riguardo all,assenteismo negli uffici pubblici? Alla corruzione? Al ricatto che viene fatto dA Molti dirigenti degli uffici pubblici nei confronti di chi chiede un,autorizzazione? Cosa a proposto per abolire il clientelismo che,e la piaga del mal funzionamento del settore pubblico? Per adesso mi fermo cuì.
    alberto massazza .
    14/09/2012 alle 12:09
    ma caro Oliviero, questo articolo l'hai scritto a giugno? perchè allora il m5stelle era in crescita, ora no...da giugno ad oggi ha perso tra il 3 e il 5% nei sondaggi...poi di pietro, vada per il 7,5%, ma hai letto le dichiarazioni di DeMagistris e Donadi su Grillo? se Tonino va con Grillo, l'idv si spacca sicuramente...mi spiace che una pesrona come te sia stata contaggiata dal morbo dei fattisti su marte
      alberto massazza .
      14/09/2012 alle 12:10
      contagiata chiaramente con una g
    Fabio .
    14/09/2012 alle 12:03
    Certo che se sei davvero disposto/a a votare per qualcuno che propone una guerra termonucleare, dimostri una grande intelligenza!!! Se i "grillini" fossero tutti come te, saremmo proprio messi bene. Ti saluto, genio!!!
      Francis .
      14/09/2012 alle 14:47
      Non sanno più cosa inventarsi per fermare l'avanzata del movimento 5 stelle (mancanza di democrazia interna, guerra termonucleare, ritorno alla lira ecc. ). La tecnica è sempre la stessa,creare almeno il dubbio tra la gente o meglio ancora disseminare il panico. Ma il vero timore è di chi ha vissuto beatamente con le rendite di posizione a tutti i livelli ( politici, giornalisti...)
      vittoria .
      14/09/2012 alle 14:49
      si, infatti anch'io sono un po' perplessa su chi voterebbe anche uno che propone una guerra termonucleare .......
    piergi .
    14/09/2012 alle 11:43
    Capisco e sono d'accordo sulla crisi di rigetto nei confronti dei politici, ma tanto peggio, tanto meglio, quindi forza Grillo, non ci sto
    edoardo .
    14/09/2012 alle 11:26
    Bravo Luca... informazione e confronto!
    luca .
    14/09/2012 alle 11:09
    20 anni di lavaggio al cervello tramite televisioni,radio e giornali è bastato a far sì che c'è ancora gente che crede nel pdl o nel pd...dopo tutto quello che comodamente hanno rubato,dopo tutto quello che nonn hanno fatto ma soprattutto quello che hanno permesso di fare...ora il nostro paese è lì da vedere...le sue condizioni economiche,culturali e sociali non sta a me raccontarle...ma tutti compresi gli elettori della "casta magna"quando viaggiono fanno paragoni...senza percepire la differenza che c'è tra lui che pensa con le opinioni di un'altro e un cittadino informato che contribuisce al miglioramento..questo dettaglio fà la Democrazia o il benessere di un paese.Basta speriamo si possa prima o poi riprendere il controllo delle cose magari dissoterrando qualche strage inpunita e sbattere al fresco i delinquenti veri!!!
    Baroneblù .
    14/09/2012 alle 11:09
    Coloro che criticano Grillo, criticano una idea di democrazia, ovvero un Movimento che vuole sradicare malgoverno e clientelismo, ruberie e finanziamento 'illecito' dei partiti, e mandare a casa sanguisughe e scrocconi di Stato. Il Movimento viene avversato da gente che o non ha capito niente o fa finta di non capire. Grillo è odiato da tutti i partiti e dai politici, combattuto in ogni modo, specie sulle televisioni, per quello che rappresenta,ovvero il ritorno alla democrazia dal basso, in uno Stato fradicio, disfatto ed agonizzante. Ogni giorno gli 'impauriti' gettano fango su lui anche speculando indegnamente su un tragico incidente mortale senza colpa imputabile solo al caso, che poteva capitare a chiunque. Non vi sono altre alternative al movimento Cinque Stelle,per riprendere la correttezza della democrazia vera, visto che nessuno vuole insurrezioni popolari, anche se siamo moooolto vicini alla perdita di controllo delle classi umili e della ex media borghesia. Meglio uno stato gestito da gente umile ma corretta e pulita, che da questi pescicani con delirio di onnipotenza. Monti è il killer mandato dai partiti, che ora non lo vogliono più, e fanno finta di non essere loro i mandanti. E 'Lui' il Professore fa prima da Killer, e poi il Becchino. Un lavoro sicuro e ben pagato... che non sarà mai in crisi sin quando esiste gente da strozzare per far rimpinguare le Banche e gli amici degli amici. Quel 20/25 per cento di italiani che hanno chiara la situazione, voteranno per Grillo e 5 Stelle. Anche se giornali e televisioni diranno che Grillo è Belzebù. Vogliamo la nostra piccola Norimberghina... Ci vediamo alle elezionhi....hihihihihihi..
    lgurnari .
    14/09/2012 alle 11:07
    il dibattito è estremamente interessante se consideriamo, anche il fatto che la politica come è, ad oggi, impostata viene presa dal terrore di perdere la posizione egemone che ha sempre occupato. La militanza di tanti uomini e donne che con sapienza hanno contribuito a risanare danni d'ideale, sociale ed economico, si è depauperata nei meandri del NON VI CREDIAMO PIÙ. Cosa rimane da fare? Sicuramente tanto, anche perchè negli ultimi decenni nulla si è fatto più. Quindi ci rimane il coraggio con il quale noi tutti dobbiamo stimolare il cambiamento attraverso la bocciatura di quanti e da noi delegati in bianco, hanno operato per gli interessi di pochi trascurando bisogni e diritti di tutti quei cittadini che nel silenzio della propria dignità hanno subito la violenza della fisicità mentale e materiale di essere stati umani. Propongo un coraggioso" avanti tutta" al movimento 5 stelle di Beppe Grillo che nelle brillantezza della sua comicità ha saputo infondere nella gente il seme della riflessione. A Lui ed a te Bea che sai porre interrogativi, altrimenti trascurati, va il mio sostegno ed il mio ringraziamento. Shalom Lorenzo
    Franco Valenzano .
    14/09/2012 alle 11:05
    CHI HA PAURA DEL MOVIMENTO 5 STELLE? TUTTI. A dir poco vergognosa la trasmissione di Formigli, andata in onda ieri sera su LA7, ancora una volta tesa a screditare Grillo e con lui tutto il M5S. Un'altra bordata che si aggiunge a quelle che ormai, da qualche tempo, si registrano quotidianamente. Una trasmissione con filmati confezionati ad arte, con battute di Grillo decontestualizzate e brevissime, chirurgicamente estrapolate dal contesto, le sue espressioni più truci e come non notare le musiche di sottofondo angoscianti, da film horror. Basta confrontare il filmato sul Partito dei Pirati tedesco e quello di Sortino su Grillo per capire. Non sono mancati sondaggi credibili(!) con Monti al 52%(!). Un conduttore a tratti anche visibilmente deluso. Non ha trovato la spalla nemmeno in personaggi come Oscar Giannino o Toscani. Invitati per alcune recenti, apparentemente non benevoli, esternazioni su Grillo. Il noto fotografo si è irretito al punto tale da non riuscire a trattenere una reazione talmente rabbiosa, scomposta e così fuori dalle righe per un (serio) conduttore, tale da indurre Toscani a minacciare di andarsene, visto che quest'ultimo non riusciva nemmeno a terminare il suo pensiero, inaspettatamente per Formigli, a favore di Grillo. Toscani non ha più ricevuto la parola, sebbene richiesta e promessa. Mentre Giannino non ha più avuto la parola dopo il suo primo intervento pacato e anche questo, disgraziatamente per il conduttore, teso a far emergere le positività del Comico. Ma Formigli non ha resistito nemmeno a dare sulla voce a Peter Gomez quando, al rientro da una pausa pubblicitaria, quest'ultimo ha invitato il primo a praticare del giornalismo serio, ridimensionando l'attacco smaccatamente eccessivo e così evidente che quella trasmissione stava rappresentando e che, così concertata, stava finendo per delegittimare un intero Movimento di liberi Cittadini che offrono il proprio tempo, energie e denaro nel tentativo di cambiare in meglio un Paese che alla deriva è stato portato da qualcun altro. Ma evidentemente l'intento denigrante era voluto in quanto non un servizio ha riportato che il M5S è entrato nelle amministrazioni locali senza un solo euro di rimborsi elettorali, unico partito a rinunciare a 1.700.000 euro e i cui consiglieri si sono autoridotti i loro stipendi, nonchè eliminato privilegi di ruolo e consulenze esterne pagate profumatamente. Ma certi trucchi televisivi ormai non reggono più. L'acredine è stata davvero spropositata rispetto alla reale portata dei problemi trattati, come ha fatto notare Peter Gomez. Al punto tale da rendere lapalissiana la mistificazione in atto. Alla gente "Cum grano salis", ma soprattutto intellettualmente onesta, non è sfuggito il vero fine di quella trasmissione. Chi ha paura del MoVimento 5 Stelle? Tutti. Una vergogna, certo, ma ci vedremo in Parlamento. Sarà un piacere.
      Franco Valenzano .
      14/09/2012 alle 11:10
      ERRATA CORRIGE precedente mio post: Leggasi "Con il noto fotografo si è irretito..." soggetto sottinteso è Formigli che si irretisce con Toscani e non "Il noto fotografo si è irretito" come riportato erroneamente in cui il soggetto diviene Toscani che si irretisce. Chiedo scusa.
        andrea .
        14/09/2012 alle 14:10
        condivido
    Gianni Tosin .
    14/09/2012 alle 11:03
    La STORIA ci insegna che certe situazioni si siano sempre risolte.... ...Si, ma tragicamente: guerre, rivoluzioni... Ora abbiamo la possibilità di avviare un simile processo con un sistema che media tra la nostra condizione percettiva (televisionaria e quindi paraipnotica); la nostra incapacità di usare la "violenza" per sconfiggere il "MALE" e la potenza acquisita da "alcuni signori/e, malevolmente opportunisti, che lo rappresentano, impuniti, davanti agli occhi di TUTTI !!! BEPPE GRILLO; GIANROBERTO CASALEGGIO (cacchio quant'è lungo 'sto nome...) o ME STESSO MEDESIMO (qui scherzo eh?!) Sono una probabile (unica ora) valida alternativa. Non vi pare ??? Oppure: Bersani-Santalché-De Mita-Berlusconi-Gasparri-Baffino-Lombardo-Bossi&Trota-Dipietro&Salmone-Vendola- - - - e cariatidi varie !!! Certo, la Revolution cambierebbe...Pardon..Riporterebbe tutto alla normalità in breve tempo... Ma la strada meno aspra e quindi più percorribile è quella di Beppe... Credo; quindi, per ora, chi se la sente, senza grossi traumi, potrà suggerire un «piccolo» cambiamento votandolo. Ma tanto vedrete che se anche non dovesse funzionare.... Almeno avremo riso....Eheheheh ! ...Non è, dopo tutto, un comico ??? Riflettete 15 secondi......... Cosa potremo perdere se non fosse così ? Larussa-Calderoli-Prestigiacomo o....-Come si chiama quella che il suo partito ha fatto scavare il tunnel (piccolo piccolo eh!) per far migrare dei neutrini, comunitari, beninteso, in ITAGLIA ?..... Germini, mi sembra..... Beh, fate voi..... Un bacione e un abbraccio ai vostri figli, nipoti e persone care tutte.... Io sono troppo vecchio, a me non riguarderà questo futuro ma qualcosa che credo giusto dovevo pur dirlo !!!
    Valter.F .
    14/09/2012 alle 10:40
    IO NON SONO DEL TUTTO CONVINTO CHE LA FINE SIA QUASI ALL'ORIZZONTE, LO DIMOSTRA IL FATTO CHE TUTTE LE LINEE POLITICHE SONO IN ACCORDO CON IL GOVERNO TECNICO. MI CHIEDO, SE UN GOVERNO TECNICO CHE DEBBA IN OGNI CASO AVERE L'OK DAI POLITICI, E' NIENT'ALTRO CHE UN DOPPIONE. QUANDO C'ERA LA PRIMA REPUBBLICA LE LINEE POLITICHE ATTUALI AVEVANO DIMOSTRATO A TUTTI NOI CHE ERANO DEI LADRI PERCHE'CI DERUBAVANO DEI NOSTRI SOLDI. MA HANNO DIMENTICATO CHE QUEI POLITICI ERANO DEI VERI STATISTI, OVVERO DELLE PERSONE CHE PUR DERUBANDO ERANO RIUSCITI A CREARE UN MEDIA BORGHESIA, IL CHE SIGNIFICAVA CHE PUR TRATTENENDO DENARO DALLE NOSTRE TASCHE NON SUPERAVANO MAI UN CERTO LIVELLO DI SPRECO. ORA INVECE CHE C'E'LA SECONDA REPUBBLICA CI HANNO DIMOSTRATO: 1) CHE NON SONO DEI VERI STATISI POLITICI 2) CHE ANCHE LORO HANNO PENSATO DI INCASSARE DENARO, MOLTO DI PIU'DI ALLORA. 3) SONO SOLO DEI FINANZIERI CHE PENSANO SOLO BENESTANTE E MANAGERIALE IGNORANDO L'ESI_ GENZA DELLA NAZIONE E DEL POPOLO. 4) NON HANNO PENSATO MINIMAMENTE ALLA CRESCITA E SVILUPPO, MA SOLO A FARSI BELLI IN TELEVISIONE CON PROMESSE E RIAGGIRI SPUDORATI. ORA PENSO CHE SIA ARRIVATO IL MOMENTO IL MOMENTO DI DIRE STOP... DIMEZZARE DEFINITIVAMENTE TUTTE QUELLE SPESE SUPERFLUE CHE NE GODONO,RIDURRE TUTTE LE SPESE PUBBLUCHE DERIVANTI DAI VARI MINISTERI E POLITICI,SENATORI, PARLAMENTRI, SEGRETARI, SOTTO SEGRETARI, PORTA BORSE,PARTITI,SEDI DI PARTITO,CANCELIERI, PORTIRI DI PARLAMENTO E VARI, BASTA...BASTA...BASTA... HO PERSO IL LAVORO GRAZIE ALLA LORO POLIT6ICA E CON ME TANTISSIMI ALTRI CITTADINI ITALIANI. HO APPRESO DAL TELEGIORNALE CHE ANCHE IL P.D.L. HA PROBLEMI CON LA GIUSTIZIA PER SOLDI (NOSTRI)SPERPERATI PER LE LORO CAZZATE... E' UNA VERGOGNA NAZIONALE E MONDIALE. NON ESISTE PARTITO ATTUALE CHE SIA PULITO, NON SONO IO CHE LO DICE MA LA TELEVISIONE. E' INAUDITO CHE IN ITALIA CI SIANO PIU' PARTITI CHE FABBRICHE O DITTE AD ALTO POTENZIALE ECONOMICO. BASTA...BASTA...BASTA...
    freeskipper .
    14/09/2012 alle 10:38
    Stipendi d'oro e stipendi da fame! Stipendi da fame e prezzi alle stelle! Siamo tutti - tranne "loro" - in caduta libera, appesi a un... Pil che di 'crescere' proprio non ne vuol sapere! Intanto i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza - dal cibo ai carburanti - aumentano in maniera esponenziale! Secondo l’Istat, del 4,2% su base annua, con un rialzo superiore al tasso d'inflazione (3,2%) e a quanto registrato a luglio (4%). Secondo Federconsumatori, gli aggravi solo nel settore alimentare, ammontano ad oltre 308 euro annui a famiglia. Il pieno di benzina verde è schizzato del 15,1% in un anno, quello di gasolio del 17,5%. Con conseguenze pesanti sul portafoglio delle famiglie. Secondo Confcommercio, il caro-carburanti sottrae oltre 6 miliardi di euro ai consumi annui. “L'aumento dei prezzi acquistati con maggiore frequenza colpisce in primo luogo chi oggi già fatica ad arrivare alle fine del mese ma non può certo smettere di mangiare”, commenta il Codacons, secondo cui “solo per fare la spesa una famiglia di 4 persone spenderà 613 euro all'anno!”. Adiconsum ha rilevato che “in un anno l'aumento di un ipotetico carrello della spesa settimanale di una famiglia di 4 persone, composto da: carni, prodotti ittici, verdure e ortaggi, frutta, altri prodotti, è stato del +4,42%”!!! Con punte di aumenti del 6,61 per il pesce. Volano i costi delle spese fisse, tra le quali rientra anche la voce “abitazioni” (+7,1%), sotto la pressione delle tariffe di affitto, manutenzione, acqua, luce, gas. E continuano invece a perdere sempre più consistenza le buste paga! Poi Confindustria si preoccupa se i consumi procapite nel 2012 registreranno “la flessione più grave del dopoguerra (-3,6%) e nel 2013 torneranno sui livelli del 1997”!!! Bene, anzi male, malissimo!!! Ma allora "fate qualcosa"!!! Ma chi è preposto a "fare qualcosa" in quanto "pagato profumatamente" dai cittadini italiani per trovare soluzioni ed attuare provvedimenti, ha provveduto, seppur egregiamente, a risolvere soltanto i "suoi" di problemi. Come? E’ presto detto. Secondo il ministro Filippo Patroni Griffi sono 18 i manager pubblici il cui stipendio supera ancora il tetto dei 294.000 euro, limite imposto dal decreto Salva-Italia. Ma questa è solo la punta dell’iceberg! L’esercito degli stipendi d'oro dei “mangia pane a tradimento” degli “amici degli amici” è molto più numeroso! Ma in questo strano Paese dove i ministri proclamano, i politici promettono e le associazioni denunciano, i cittadini continuano inspiegabilmente a pagare “zitti e mosca” gli sprechi della malapolitica!!!
    edoardo .
    14/09/2012 alle 10:09
    grande movimento di pura democrazia... chiedete a FAVIA...! Il movimento dovrà dimostrare... Grillo continuare a fare il comico!
      michele labriola .
      14/09/2012 alle 10:22
      approfondisci la questione e comprenderai la realtà: http://www.facebook.com/Potenza5Stelle/posts/353073434779389?ref=notif&notif_t=like
      andrea .
      14/09/2012 alle 10:24
      Lei cosa sa di Favia?? ciò che han fatto vedere su LA7?? Credo sia meglio che Lei si informi meglio... Bisogna imparare a cercare e pesare le informazioni,e non farsi travolgere da esse!!!
        edoardo .
        14/09/2012 alle 10:59
        Ha ragione sig. Andrea, ho riportato un mio umilissimo pensiero proprio perchè bisogna imparare a cercare e pesare le informazioni per non farsi travolgere da esse, ma soprattutto avere una propria opinione/valutazione, dopo essersi confrontato, su tutto ciò che riguarda la situazione reale. Visto che lei probabilmente sarà più informato di me, mi può spiegare il ruolo del sig CASALEGGIO? Grazie
          andrea .
          14/09/2012 alle 14:02
          Grillo non mi piace. ma io non voterò lui. Voterò il M5S che spero sia formato da persone oneste e volenterose come me e Lei. Dal mio modesto punto di vista non abbiamo molte scelte: o la solita politica, o qualcosa di nuovo. Certo che come giustamente insinua lei tra le righe, la posizione del Sig. Grillo non è chiara, ma come tengo a ripetere io non voto lui ma il MoVimento che ha creato. Personalmente nel mio piccolo, ho partecipato a vari convegni politici (PD PDL UDC LEGA ECC..), è svilente vedere che questi consiglieri sono pagati da Noi, che questi convegni vivono sulle tasse che Noi paghiamo, questo senza possibilità di dibattito o confronto perché "bisogna mantenere la linea del partito". Nel M5S ho visto la coesione il confronto il voler cercare la soluzione migliore, non quella che rispecchia il proprio partito. Nel M5S ho visto con i miei occhi persone che per stampare opuscoli tiravano fuori i soldi dalle loro tasche. Nello stesso incontro di uno dei partiti sopra citati invece c’erano persone in giacca e cravatta con assegni in mano…. Questo io voto. Mi scuso della lunga risposta e Le auguro buona giornata
        michele labriola .
        14/09/2012 alle 17:25
        favia è un consigliere regionale che non rappresenta il m5s, parla per se stesso, c'è poco da sapere; il m5s è un metodo non un prodotto, è inutile insultare grillo, lui non si candiderà mai, sarà il m5s a portare avanti idee e buoni progetti e non persone, a differenza dei partiti ;)
    scoglionato .
    14/09/2012 alle 09:51
    Voterò Grillo , non sarà il massimo per la guida del paese , ma è l'unica soluzione che ci resta ; quelli che ci sono compreso Monti & Co. hanno distrutto e continuano a distruggerlo senza dare nessuna soluzione agli enormi problemi che abbiamo , siamo ormai entrati in una lenta agonia dalla quale non ne usciremo più speriamo che almeno lui possa darci una speranza almeno di non essere più governati da corrotti e incompetenti.
      michele labriola .
      14/09/2012 alle 10:15
      grillo non si candida, potrai votare il movimento 5 stelle che è fatto di cittadini attivi che organizzandosi con regole democratiche stanno portando in parlamento un metodo, non un prodotto: http://www.facebook.com/notes/potenza-5-stelle/la-vera-forza-del-movimento-5-stelle/201720969958133
    alex mari .
    14/09/2012 alle 09:34
    @francesca : l'ho letto ora grazie alla tua segnalazione e mi è venuto in mente questo:"se anche Schettino fondasse un movimento politico? in fondo anche lui ha avuto solo un incedente ....." Intorno alle 16, sulla strada che nel cuneese da “Quota 1400” porta sopra il Colle di Tenda, il fuoristrada “Blazer” Chevrolet guidato da Beppe Grillo slitta su una lastra di ghiaccio e precipita per oltre cento metri in un burrone. Il comico si salva gettandosi fuori dall’auto, tre componenti di una famiglia genovese muoiono: Renzo Giberti, 45 anni (agente della Mondadori), la moglie Rosanna Quartapelle, 34, il figlio Francesco, 9 (Cristina, 6 anni, si è salvata perché è voluta restare a casa con i nonni). Alberto Mambretti, 40 anni, è ricoverato a Cuneo con prognosi riservata, altri due amici del comico (Carlo Stanisci e la fidanzata Monica) si sono salvati perché, ormai prossimi alla destinazione, sono scesi dall’auto per far far pipì al cane. La comitiva era partita da Limone Piemonte per fare un’escursione il giorno dell’Immacolata, circa sei chilometri sopra “Quota 1400” l’auto ha proseguito sulla strada militare dei forti che superando il Colle di Tenda ed il confine francese porta al Vallone delle Meraviglie. Tratto finale in leggera salita, oltre l’ultima curva la Chevrolet è slittata all’indietro sul ghiaccio e ha cozzato con la parte posteriore contro un macigno: per il contraccolpo il muso si è girato verso il vuoto incamminandosi verso il burrone. Grillo è uscito dall’auto, poiché la vettura ha due sole portiere gli altri quattro passeggeri sono rimasti intrappolati (il bambino, seduto davanti, non ha trovato il coraggio per gettarsi). Ridisceso di corsa il vallone, il comico ha visto i corpi disseminati lungo il tragitto: prima quello di Mambretti, poi quelli dei coniugi imbrattati di sangue, infine quello del bambino, schiacciato sotto la vettura. Grillo aveva da pochi giorni finito di girare il film di Luigi Comencini Cercasi Gesù. [Sta. 8/12/1981; Gianni De Matteis, Sta., 9/12/1981; Remo Lugli, Sta. 9/12/1981]
      MARIO .
      14/09/2012 alle 09:53
      Saranno i toni che non vanno ma quello che dice è giusto. Ci sono politici cha da 50 anni vivono alle ns. spalle e se ne infischiano dei problemi della gente comune. Siamo stanchi e sopratutto siamo arrivati in fondo al baratro. Questi signori stanno ancora a discutere per una legge elettorale che garantisca loro di continuare ad occupare posti di potere ed arricchirsi alle spalle della povera gente. E' ora di cambiare ci vuole gente nuova che effettivamente si occupi dei problemi del paese e non di fare arricchire banche e finanzieri e partiti politici. Ma come è possibile che si continuino a dare contributi elettorali a partiti che non esistono più. E' chiaro che questi soldi qualcuno li prenderà per fini personali. Basta, chiamano parassiti della società anche chi non paga le tasse per necessità perchè oggi ci sono contribuenti che sono alle strette e se devono decidere di sopravvivere o pagare le tasse non hanno altre alternative. I veri parassiti sono i politici che vivono alle spalle dei contribuenti con stipendi e pensioni che la povera gente nemmeno si sogna.
    fabio .
    14/09/2012 alle 09:19
    chi non vota Grillo almeno alle prossime elezioni non ha più il diritto di lamentarsi di nulla (tasse, casta, scandali, corruzione [quella vera!], scuola, stipendi d'oro, vitalizi, auto blu, carriere telecomandate etc..)
    giuseppe .
    14/09/2012 alle 09:17
    bravo Grillo facci togliere il canone rai e facci tornare alla lira tanti salutil
    fabio .
    14/09/2012 alle 09:17
    chi non vota Grillo a questo giro non ha più il diritto di lamentarsi
      andrea .
      14/09/2012 alle 09:49
      sono d'accordo sempre a lamentarci e mai pronti a cambiare..
        dino .
        14/09/2012 alle 12:17
        Il lamento appartiene al popolo degli SCHIAVI,ed è questa la colpa ignominiosa di chi si è seduto sulle poltrone dal dopoguerra,aver voluto ridurre in schiavitù il Popolo con una "democrazia parlamentare" fasulla.L'arricchimento di costoro(governi,parlamentari etc)non è la più grave delle colpe quanto lo è L'ASSOGGETTAMENTO,LA PRIVAZIONE DI LIBERTA' E DELLA DIGNITA'.
    alex mari .
    14/09/2012 alle 09:10
    io non ho paura di grillo, mi preoccupa il fatto che dica di non voler assumere cariche di governo. chi vuol fre politica ai suoi livelli deve assumersi delle responsabilità altrimenti la strada da seguire è quella dell'attività sindacale. già bertinotti prima di grillo ha confuso sindacalismo e politica ed è andata male per tutti noi.insomma grillo è un ibrido fra bertinotti e berlusconi non un cavallo di razza.
    Francesca .
    14/09/2012 alle 09:08
    Io no ho paura di lui ma mi ha stufato sentirne parlare. E' così arrogante! Dirà sicuramente la verità riguardo ai problemi dell'Italia ma vorrei che smentisse tutto ciò che si dice contro di lui, come il fatto che ha ammazzato tre persone e l'ha fatta franca, riguardo ai suoi beni ecc. Non ricordo bene le accuse ma senz'altro lei sì.
    Antonio .
    14/09/2012 alle 09:08
    Grillo........ DEVI candidarti per supportare in qualità di garante tutto il movimento. Allontana tutti i politici e i poteri forti rappresentati da banche, sindacati ecc. che si presenteranno alla porta il cui unico scopo sarà quello di sgretolare il movimento e/o prenderne la rappresentanza diretta o indirettamente con i loro affiliati. Forza M5S....... BUON LAVORO da un sostenitore.
    andrea .
    14/09/2012 alle 09:03
    mi sono rotto le palle di pagare dei politici corrotti 20.000€ al mese. La manovra serve a sostenere i loro stipedndi e i vari vizi (autoblu, soldi al partito pensioni ecc.). Basta fare un semplice conto matematico e vedrete che mezza manovra è MANGIATA dal loro mantenimento.... W M5S!!!
    alex mari .
    14/09/2012 alle 08:52
    nei partiti della prima repubblica vi erano tante personalità politiche che si confrontavano fra di loro nei congressi ed in maniera capillare con la base elettorale. sono diffedente cerso i partiti di un solo uomo, l'ascesa di grillo mi ricorda troppo quella di quella di Berlusconi, l'altro unto del signore, l'uomo della non politica che pubblcizzava i suoi "esperti" presi dal partito azienda ... due fenomeni fotocopia populismo e totalitarismo fusi insieme ....
      giuseppe .
      14/09/2012 alle 11:08
      Nella mia provincia sono stati eletti 13 deputati e 5 senatori. Di loro si son perse le tracce. Nominati nelle segreterie di partito non hanno avuto bisogno nemmeno di fare comizi. Democrazia? Poi mi hanno appioppato un capo del governo scelto direttamnete dal presidente della repubblica, io non ho votato, come nessun Italiano, ne l'uno ne l'altro. Grillo un assassino? potrebbe anche essere vero, ma se tu fossi stata in quell'auto saresti morta per solidarietà. A, scusa, dimentico che il conducente non abbandona l'auto in caso di sinistro ma perisce con essa. A proposito del mio ex partito, il PD, sapere che incassava soldi da fabbriche dispensatrici di morte, sapere che si vuole, poi non si vuole, fare un accordo con l'UDC, sapere che forse e meglio continuare con Monti, sapere che sulle coppie di fatto si può e non si può fare, sapere che la legge elettorale prima di tutto forse si farà forse no, sapere che forse si forse no bisogna rinunciare al finanziamneto pubblico, sapere tutto questo ed altro ancora mi fa riflettere e dire, so cosa perdo non votando PD non so cosa avrò votando Grillo ma almeno ho provato a cambiare. In fede e senza pregiudizi, Giuseppe.
        vittoria .
        14/09/2012 alle 14:28
        chi dice che il presidente del Consiglio in carica (sia un tecnico o chi sia sia, non fa differenze) non è stato leggittimamente eletto dal popolo,dimentica una delle principali prerogative del Presidente della Repubblica Italiana, che forte degli articoli della Costituzione, "quando va a constatare che non c'è più accordo tra i componenti del Governo che - dopo il voto dei cittadini - e il capo del Governo dal Capo dello Stato designato per rappresentare la volontà popolare, non è più in grado di portare avanti la propria azione politica, ha il potere di proporre un alto capo del Governo, una volta che quello in carica rinunci al mandato". Ricorderei pertanto che il capo del Governo è salito al Colle, e solo successivamente a questo, il Presidente della Repubblica ha dato mandato ad un'altra persona perchè facesse una proposta di nuovo governo. Non sono una che tifa per Monti, credetemi: ho 48 anni, di cui 26 di esperienze professionali da vendere, ma sono disoccupata da 5 anni grazie prima alla legge Biagi, ed ora definitivamente messa da parte dalla legge Fornero che ha il coraggio di proporre contratti "di apprendistato" fino ai ......... 29 anni!!!! Ragazzi, ai miei tempi uno faceva l'apprendista in bottega dai 14 ai 18 anni in alternativa alle superiori: ora è l'unico modo per entrare in una azienda. 29 anni???? a quell'età uno dovrebbe già essere automomo dalla famiglia,perchè lavoratore da tempo, averne una propria e non essere un apprendista. Però rileggano la Costituzione quelli che dicono che il Presidente ha compiuto un arbitrio: perchè so che non è così, e lo potrete costatare? Perchè la mia unica alternativa alla passiva disoccupazione è tentare di preparare concorsi pubblici (chi me lo avesse detto!!!) ed è alle basi del Diritto Costituzionale che prima di sciogliere le Camere e decretare una crisi di governo, il Capo dello Stato può e deve fare tentativi CHE NON SONO UNA IMPOSIZIONE: IL CANDIDATO DESIGNATO DEVE INFATTI PRESENTARE UNA SQUADRA DI GOVERNO E LA BOZZA DI LAVORO CHE IL PARLAMENTO STESSO PUO' ACCETTARE (come è avvenuto per Monti) O RIFIUTARE, E SOLO ALLORA SI SCIOLGONO LE CAMERE, SI INDICONO I COMIZI ELETTORALI E SI VA AL VOTO ANTICIPATO. Le elezioni non sono l'unico modo di formare il nuovo Governo. Lo sto studiando da anni e non credo di poter essere smentita: ragionateci. Secondo voi, se fosse stato illeggittimo credete che tutti gli altri poteri di controllo, come la Corte Costituzionale, avrebbero permesso un nuovo Presidente del Consiglio nominato a piacimento di Napolitano? E i partiti politici, che fanno solo riferimento a questa ipotesi discorsivamte, non avrebbero fatto le barricate perchè ciò non avvenisse nella nostra - molto presunta e poco - democrazia?? Dai, siamo seri !!!
    vittoria .
    14/09/2012 alle 08:42
    quello che trovo preoccupante già per cominciare di Grillo, come lo troverei preoccupante e da disapprovare in qualunque altra persona, alla ribalta politica come uomo nuovo o come politico consumato, è la sua intollerabile violenza verbale. Ho dovuto sentire un linguaggio che, in quanto tale, è l'anticamera e l'aperitivo dell'agire politico che spaventa. Nemmeno io stimo o condivido, per farvi un esempio, Giuliano Ferrara, ma ho trovato inaccettabile che nei loro duelli a distanza o semplicemente nel citarlo in un suo comizio, Grillo si sia espresso chiamandolo testualmente "ammasso di merda liquida". Nemmeno un avversario può essere nominato da chiunque con frasi offensive e insultanti, per il solo non trascurabile fatto che chiunque è innanzi tutto una persona e in quanto tale debba essere da tutti le altre persone ESSERE RISPETTATA, anche se le nostre idee divergono dalle sue. Vi chiedo, come fate ad appoggiare una persona che tratta gli avversari con così tanta violenza e che in definitiva, politicamente, ha scoperto l'acqua calda (le sue idee sono state anche idee di altri, ma la novità di Grillo è la spettacolarizzazione nel modo di esporle)?
      karoo .
      14/09/2012 alle 08:52
      oh povero .. oh come dev'essere stato shockante. Ma per favore. Quando si parla con un ladro, approfittatore, menzognere, a volte anche assassino come possono essere una grande fetta di politici che ogni giorno ci fanno quello che ci fanno, bisogna parlargli con rispetto mentre si pensa che sia una merda ? Ma non sarebbe meglio che le cose si chiamassero con il loro nome ? Questa è una guerra. Non si parla di divergenza di opinoni si parla di salvare il popolo! Con il "Rispetto" caro mio ci si puliscono il culo. Loro non portano nessun rispetto mentre ti derubano e ti uccidono giorno dopo giorno e tu ti scandalizzi perché Grillo li manda a fare in culo ? Dici che questo offende quella merda ambulante che è la Politica ? Ti meriti tutta la nostra classe dirigente.
        vittoria .
        14/09/2012 alle 14:58
        "gentile" signor Karoo, mi duole che nella foga di replicare non ha nemmeno letto: io mi chiamo Vittoria, sono una donna, mentre lei nella veemente risposta ha usato sempre il maschile. Non mi metto a fare a gara con lei su chi ha più acredine verso tutti quelli che in questo spazio invece hanno ricercato un sincero confronto tra punti di vista diversi. Ma, che dire, prima di dare sfogo al suo veleno, almeno legga ...... Buon pomeriggio (evidentemente facevo bene ad essere preoccupata della violenza verbale di Grillo, sua e di quelli che come voi non sanno dove stiano di casa le idee da esprimere con semplice civilta - mica altro!!!)
    maurizio tancredi .
    14/09/2012 alle 08:35
    Non mi fido di Grillo, e le recenti dichiarazioni di diversi membri del movimento sui finanziamenti occulti che stanno dietro la sua azione politica sembrerebbero darmi ragione. Mi fido ancora di meno dei partiti presenti in Parlamento ma non credo che il male si possa eliminare con altro male.In fondo Grillo altro non è che un demagogo e un uomo di spettacolo, come Berlusconi ( e come, seppure in maniera diversa sono stati tutti i dittatori). L'antipolitica è stata sempre il cavallo di Troia dei totalitarismi. La politica deve esere risanata dal basso, attraverso un arco di azioni che va dall'impegno nei consigli comunali e circoscrizionali all'imposizione dei tavoli di contrattazione su tutto, a cominciare dal bilancio, fino alla disobbedienza fiscale e a tutte le forme di lotta non violenta. Grillo faccia il comico,e non tenti di far entrare dalla finestra altri plutocrati alla guida del Paese.
      karoo .
      14/09/2012 alle 08:55
      si si bravo. Intanto tu che fai ? Continua a votare quello che hai votato l'altro anno che le cose andranno meglio. Grillo per me può essere anche l'anticristo per quanto me ne freghi, lo voterei anche se proponesse una guerra termonucleare .. sempre meglio di votare gli schiavisti che abbiamo ora. Grillo promette cose con le quali non si può non essere d'accordo e quindi cosa scrivi tu ? Che mente. Mente gli altri non mentono ? Ma per favore. Aprite gli occhi!
        vittoria .
        14/09/2012 alle 14:46
        scusa, ma prima di inviare i tuoi post, li rileggi??? sembra di no, sembrano di livello di bambini che all'asilo vanno dalla maestra dicendo "guarda, Tizio mi ha sciolto il fiocco" !!! una idea tua che sia tua la sai esprimere o hai il gusto del puro battibecco, pazienza cosa scrivi ?????
    Andrea .
    14/09/2012 alle 08:09
    Grillo non è il massimo (politicamente ed amminsitrativamente parlando) che la società civile possa esprimere. Tuttavia, in questo momento storico è necessario ed indispensabile sostenerlo al fine di mandare a casa tutti quei politici incollati alle poltrone che hanno portato l'Italia (compresi Regioni, Province e Comuni)sul baratro di una crisi senza fine. E' ora di cambiare musica!!! Quindi....Tutti con GRILLO!!!!!
    Sax .
    14/09/2012 alle 07:55
    Tutti per Grillo e manderemo a casa la moltitudine di vecchi cialtroni al governo.....
    berry .
    14/09/2012 alle 07:51
    un grillo con gli attributi cosa che dovremmo avere tutti e mandare a casa un pò di lazzaroni al governo ....benvenga vai grillo
    Mario Amabile .
    14/09/2012 alle 07:50
    Quando hai tutti contro, qualcosa da inventare la trovano. E se passasse una legge elettorale che prevede coalizioni post elezioni, già sarebbe Per questo bisogna che il M5S arrivi a percentuali capaci di dare molto fastidio
    alessandro .
    14/09/2012 alle 07:25
    E' ora che la gente capisca che l'unica vera alternativa si chiama MOVIMENTO 5 STELLE fondato da una grande persona e con al seguito onesti cittadini non incensurati!!! Una cosa sogno in Italia: MAXI PROCESSO (stile hai mafiosi) A TUTTI I PARLAMENTARI CHE CI HANNO DERUBATO CON CONFISCA DI TUTTI I BENI CHE IN TUTTI QUESTI ANNI SI SONO COMPRATI CON I NOSTRI SOLDI. RISANAMENTO DEL DEBITO!!!!
      alberto .
      14/09/2012 alle 08:45
      PAROLE SANTE!!!!!
    lily gallo .
    14/09/2012 alle 07:13
    Piuttosto un Grillo che i professionisti della politica che pensano e lavorano per se stessi...vai Grillo io ti voto
    doge .
    14/09/2012 alle 07:07
    un altro cialtrone a fare politica che pensa solo a far soldi e prendere per il culo tutti con le sue sfuriate lo sappiamo già che siamo in un mare di problemi e che il mondo sta andando a putt...senza bisogno che ce lo dica tu.non siamo mica tutti ingenui come quei disadattati che ti hanno appoggiato. altro che cinquestelle che ti potrai permettere ora.. peccato che a noi resterà solo la mezza pensione come a qualcuno dei tuoi tirapiedi che gia hai segato.(paese di MERDE..A)
      karoo .
      14/09/2012 alle 08:58
      un altro che sa il fatto suo .. hai capito tutto. Ora che fai ? Voti destra o sinistra ? O non voti ? Tu si che sei la soluzione. Candidati no ? -_-
    gery .
    14/09/2012 alle 05:50
    e vaiiiiiii
      marghi .
      14/09/2012 alle 07:09
      I FACILI ENTUSIASMI MI SPAVENTANO. Sono una sessantottina che a suo tempo ha riposto grande fiducia nell'uomo nuovo di allora:"M.Pannella". Carismatico, molto avanti per i tempi, insomma colui in cui molti, come me, vedevano l'innovazione e soprattutto l'integrità di pensiero. Già di pensiero! Alla fine tutto si ferma li perchè l'uomo nuovo se vuole spazio nell'olimpo del potere deve accettare i compromessi altrimenti viene estromesso dagli anticorpi della politica come un agente infettante. IL CAMBIAMENTO A MIO AVVISO DEVE VENIRE DAL BASSO. Ci lamentiamo,facciamo polemiche ma quando si tratta di scendere in piazza, se non ci toccano direttamente, ce ne guardiamo bene dall'intervenire.
        Esperanto .
        14/09/2012 alle 08:11
        Facili entusiasmi? Sono anni ormai che le liste civiche prima, il moVimento 5 stelle dopo, stanno sudando per crescere nei sondaggi. Erano al 2% anni fa. Quindi dovremmo rimanere a votare i partiti falliti comandati da falliti che da decenni (o secoli, vedi Andreotti) stanno sulle stesse poltrone cercando di far fallire un Paese? Ma per favore, non è mai troppo tardi per aprire gli occhi, anche per una "sessantottina". Forza M5S
        maurizio tancredi .
        14/09/2012 alle 08:37
        sono pienamente d'accordo con te. Questa è una nazione che si aspetta di continuo gli uomini del destino. Ma, come dice Sara Connor in Terminator, Niente è Scritto. Solo noi possiamo cambiare il nostro futuro, e il futuro comincia adesso.
        karoo .
        14/09/2012 alle 09:02
        hai perfettamente ragione. Chiunque penso sia d'accordo a credere che ogni cambiamento debba provenire dal basso e chi pensa che Grillo sia la soluzione a tutto è quanto mai ingenuo. PERO' nell'immediato non vedo alternative che non scommettere su di lui, se non altro per quello che dice di voler fare (Io credo che lo farà ma è una opinione personale), questo perché della controparte sappiamo solo una cosa: CHE NON FARA'NIENTE. Lo sappiamo perché lo abbiamo verificato con metodo scientifico, ovvero tramite l'esperienza (E non una esperienza, ma tante). Ora: Io capisco lo scetticismo e l'antipatia che può portare vedere masse di persone fiduciose e speranzose per un futuro che molti di noi/voi hanno già visto e sentito, ma questo non è un motivo per affossare tutto. Farlo significherebbe ammettere solo due cose: "Che si sta bene così" e che "Non ci sarà mai speranza". Un simile atteggiamento è quantomeno deprecabile. Unica altra alternativa è quella di candidarsi essi stessi.
    pasquale100 .
    14/09/2012 alle 05:41
    spero che dopo il voto beppe si meriti la nostra fiducia e non si faccia infinocchiare dalla casta.dimostri che il successo sara suo merito e non un rigetto degl'errori dri vecchi politici.AUGURI BEPPE!!!!!!!!!!!!
    William .
    14/09/2012 alle 05:33
    Grillo sarà divorato dalla sete di potere e di denaro, esattamente come quelli che, prima di lui, hanno creduto di poter ficcare il naso nella politica italiana senza sporcarsi le mani. Di Pietro? Lui ha già dato.
    iceracing1 .
    14/09/2012 alle 05:12
    ... finalmente un vero comico a far politica... spero si candidi lui e venga eletto, almeno chi andava a vederlo prima ai suoi spettacoli non pagherà il biglietto.
      William .
      14/09/2012 alle 05:36
      Interessante considerazione, caro "iceracing1". Peccato che Grillo dovrebbe cambiare il Paese, non far ridere. Non credo che sia in grado di fare bene la prima cosa così come è stato in grado, in un passato ormai lontano, di fare la seconda.
        Esperanto .
        14/09/2012 alle 08:05
        Mica Grillo si candida, quante volte lo deve ripetere? Grillo fa pubblicità al moVimento, formato da cittadini che in rete troveranno le soluzioni. Tra questi cittadini ci sono persone competenti che daranno le loro consulenze, proposte, soluzioni GRATIS. Spero solo si sbrighino a creare un qualcosa come Liquind feedback, usato in Sicilia per eleggere i candidati: più efficace ed economico delle primarie dove si può votare tra due. Con liquid feedback in Sicilia hanno votato tra decine, forse centinaia di candidati. Ultreriori dettagli su youtube, al video: Giancarlo Cancelleri: "Noi candidati m5s contro tutti i privilegi" Kagatevi sotto, tifosi dei partiti
    lucas russo .
    14/09/2012 alle 02:09
    Beppe ha dato una scossa incredibile alla politica e avviato processi irefrenabili.Ci sarà finalmente il rinnovamento grazie al suo movimento.Si torna a respirare!!!Non dobbiam oabbassare la guardia e supportarli e controllarli!Ciao!
    Tessa .
    14/09/2012 alle 00:49
    Al di là di tutto siamo un po' tutti chiamati a prendere in mano il paese.. Bisogna capire solo da che parte le forze dell'ordine si schiereranno, infondo la rivoluzione in atto è anche a loro beneficio. Forza Grillo, ho trentun'anni, da tre vivo in Inghilterra e vorrei tornare a casa come tanti altri giovani che vivono qua.
    drago calogero .
    13/09/2012 alle 23:58
    Beppe sei ok.spero in un futuro migliore, per noi e sopratutto per i nostri figli,non guardo piu il televisore,sentire parlare di politica subito il mal di pancia,la politica e come un gran buffe,si riempiono il pitto, fregandosi di chi ce dopo.Spero che i tuoi pensieri,siano sinceri.cordiali saluti.....

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio