• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > E adesso come la mettiamo?
    25
    set.
    2012

    E adesso come la mettiamo?

    Condividi su:   Stampa

    LETTERA APERTA DI UN MILITANTE DEL PD IMBUFALITO – “QUELLA CHE STATE GETTANDO NEL FANGO È LA MIA FACCIA. LA FACCIA DI QUELLI CHE NON PRENDONO RIMBORSI, DIARIE E INDENNITÀ. NON CI MERITIAMO DI SENTIR DIRE ‘ABBIAMO SBAGLIATO AD ACCETTARE QUEI SOLDI’. DOV’ERAVATE?” – “DIRE CHE È TUTTA COLPA DI FIORITO NON VI LAVERÀ LA COSCIENZA. PRIMA DI LEGGERLO SUI GIORNALI, AVETE ASSUNTO PARENTI, FRATELLI, AMANTI?”…
    Dagospia.com
    “SostieneCardulli.it” – da Il Fatto
    Cari consiglieri regionali del Pd, vi scrivo questa lettera perché non facendo parte della direzione del partito non posso intervenire lunedì e dirvi le stesse cose in faccia (…). Da una settimana avete avuto la possibilità di mandare a casa la destra del Lazio, mandando definitivamente in pezzi il partito di Berlusconi e avviando un processo a catena che avrebbe fatto saltare, come dice lo stesso Berlusconi, Campania e Lombardia.
    Da una settimana avete preferito tacere (…). Dite di spendere oltre settecentomila euro per i manifesti, ma in questo caso non avete stampato manco un volantino. Davanti al consiglio regionale, venerdì mattina c’erano dieci militanti della Federazione della sinistra a manifestare. Vi scrivo non tanto perché preoccupato della vostra carriera politica, che da questa situazione – magari non ve ne siete accorti – riceverà una mazzata terribile.
    Ma perché quella che state gettando nel fango è la mia faccia. La mia faccia di militante del Pd che va a parlare con la gente, che apre il circolo, che attacca i manifesti. Vorrei chiedervi cosa vado a dire domani ai cittadini? Che cosa gli vado a dire: beh, ma noi abbiamo usato i fondi per le iniziative politiche, mica per le donnine e le Bmw? Io, noi, quelli che non prendono rimborsi, diarie e indennità, ci mettiamo la faccia tutti i giorni. Non ci meritiamo di sentir dire “abbiamo sbagliato ad accettare quei soldi”.

    Facile, voi avete fatto il sacrificio di gestire oltre due milioni di euro, noi andiamo a

    raccontare ai cittadini che ci serve il loro contributo per pagare l’affitto del circolo e per stampare i manifesti. E allora voi avete almeno il dovere di dirci dove stavate.
    Dove stavate quando l’ufficio di presidenza approvava quel meccanismo nefasto di moltiplicazione dei fondi. Forse il vicepresidente Bruno Astorre era malato? E non se n’è accorto dopo? Era così difficile capire che distribuire 12 milioni di euro in un anno ai gruppi consiliari, per giunta senza alcun meccanismo di controllo, senza nessuna regola, era una cosa scandalosa?

    Vi informo che la Regione ha chiuso ospedali, non paga i fornitori, taglia i fondi per i trasporti, taglia perfino il buono pasto ai dipendenti. (…) Dire che è tutta colpa di Fiorito non vi laverà la coscienza. Prima di leggerlo sui giornali, avete assunto parenti, fratelli, amanti? (…) Sono stanco di leggere le dichiarazioni di chi si scusa. Sono stanco di leggere “siamo onesti, però abbiamo sbagliato ad accettare quei soldi”. Non capite che non è la vostra la faccia, ma la mia, la nostra?

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook