• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Ultime notizie da “Cambiare si può”
    18
    gen.
    2013

    Ultime notizie da “Cambiare si può”

    Condividi su:   Stampa

    Di seguito il testo della mail inviata da Bengasi Battisti e Antonio Bruno all’attenzione di “Cambiare si può”, venerdì 18 gennaio 2013

    Al termine delle attività legate alla formazione delle liste di Rivoluzione Civile, vogliamo ribadire e sottolineare il percorso che ci ha coinvolti.
    Come “superstiti” di una delegazione che doveva portare a Antonio Ingroia le istanze emerse dai territori di Cambiare si Può, abbiamo incontrato il candidato premier e sottolineata l’opportunità di inserire nel programma di Rivoluzione civile le istanze di Cambiare si Può e di ascoltare e accettare le indicazioni provenienti dalle assemblee di CsP in merito alle candidature.
    Non avevamo alcun mandato per partecipare alla “cabina di regia” della formazione delle liste (in particolare di indicare quali candidature fossero prioritarie), né questo ci è stato chiesto dalle forze politiche e dallo stesso Ingroia.
    Abbiamo, comunque, più volte ribadito , la necessità di tenere conto delle nostre istanze e garantire l’alternanza società civile – partito, come assicurato da Ingroia.
    Le prime indiscrezioni sulle liste, a noi pervenute (non in maniera ufficiale) dai territori, non sembrano rispettare le nostre richieste.
    Ce ne doliamo, ma, ovviamente, consegniamo alle varie espressioni territoriali e alle coscienze degli aderenti a CSP le considerazioni conseguenti .

    Postiamo anche l’ultima mail che abbiamo inviato a Antonio Ingroia.

    Buon lavoro a tutte/i
    Antonio Bruno, Bengasi Battisti

    ———————————–
    A Antonio Ingroia

    Come componenti del gruppo di contatto CSP abbiamo ricevuto le tante istanze delle assemblee territoriali con l’esclusivo compito di girarle al Tuo indirizzo.
    Ci sono giunte moltissime deliberazioni assembleari con indicazioni programmatiche e di candidature.
    Il programma che hai sottoscritto insieme ai segretari di partito sostanzialmente recepisce i punti programmatici di CSP, seppure necessita di ulteriori approfondimenti su alcuni rilevanti temi.
    Sarebbe utile, secondo il nostro parere, pubblicare il programma sul sito di rivoluzione civile.
    Per quanto riguarda le indicazioni di candidature delle assemblee CSP ci giungono notizie di risultati non soddisfacenti.
    Non siamo a conoscenza della composizione delle liste ma dalle scarse informazioni sembrerebbero assenti, nelle posizioni eleggibili, le indicazioni assembleari di CSP ( anche di quelle particolarmente partecipate ).
    Inoltre in piu’ casi sembrerebbe non rispettata l’alternanza società civile – partito.
    Auspichiamo, infine, una puntuale risposta alle perplessità emerse nei territori su alcuni candidati ( Liguria – Caserta – Venezia ecc. ) e/o intervenire per una modifica delle liste.

    bengasi battisti
    antonio bruno
    ———————————–

    Di seguito il testo della mail inviata da  Caterina Avanza di Ethicando  all’attenzione di “Cambiare si può”, venerdì 18 gennaio 2013

    Dott. Ingroia,

    Innanzitutto vorrei ringraziarLa per aver accettato la mia candidatura e per darmi la chance di portare in Parlamento le battaglie di Libera che da anni porto avanti sul terriorio. Ho firmato come candidata l’appello anticorruzione lanciato da Libera e il gruppo Abele www.riparteilfuturo.it spero che tanti altri candidati del nostro movimento lo faranno. Come le ho già detto in passato, capisco perfettamente il compromesso necessario e potenzialmente sano fatto con i partiti come IDV e RC e altri se in minoranza rispetto agli esponenti della società civile.
    Purtroppo la circoscrizione estera é quella sempre dimenticata da tutti e dove tutto puo succedere. Tengo a ricordarLe che il declino dell’IDV é cominciato quando l’Onorevole Razzi (eletto in Svizzera) si fece letteralmente comprare spostandosi sui banchi del PDL, impedento cosi la caduta del governo Berlusconi, potenzialmente provocata dalla fuoriuscita dei finiani. Quindi riprendo l’appello lanciato da Libera nella campagna per la legalità del voto all’estero e cioé “OCCHIO AL CANDIDATO” !
    Le esprimo alcune perplessità riguardo a certi nomi che compongono la lista (la invito a controllare di persona la meritocrazia delle candidature) e rispetto alla presenza massiccia dei partiti.

    Su dieci nomi ecco la distribuzione che purtroppo essendo in ordine alfabetico non mette affatto in valore l’impegno della società civile :

    Albino Giovanni comunisti italiani
    Alicandro Esch Silvia: tesserata IDV
    Avanza Caterina (CSP, società civile, nessuna tessera) Berardini Angelo: tesserato IDV già candidato due volte per questo partito Carta Piero Alngelo: tesserato RC già candidato nel 2008 per lo stesso partito Lia Maria Paola: tesserata Verdi Nulli Manfredi: tesserato IDV e candidato IDV indipendente nel 2008 Orizzonte Mercede Maria tessarata RC Porpiglia Mariano: tesserato IDV e candidato alle regionali in Italia per l’UDEUR di Mastella, oggi presidente dei Comites (conflitto di interessi?)
    Vittorio Pasquale: tesserato IDV già candidato due volte per lo stesso partito

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook