• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Una tessera per il mosaico
    21
    apr.
    2013

    Una tessera per il mosaico

    Condividi su:   Stampa
    Muos Niscemi
     
    Muos Niscemi

    Riceviamo & pubblichiamo (molto volentieri)

    Caro Dottore,
    leggo con molto interesse le rubriche che il giovane giornalista Mazzeo cura sul suo blog riguardo al sistema MUOS, recentemente legato alle weather wars e al geoengineering. Mi occupo da diverso tempo dell’analisi sulle tematiche trattate dai siti cosiddetti complottisti, in cui ottimi ricercatori e pessimi analisti politici leggono i dati del mosaico in direzione di un unico grande complotto globale. Se questo complotto non esiste, sconfessato nella realtà, a riguardo delle teorie del clima (di matrice settecentesca per la verità, ma solo dalla guerra fredda l’umanità è capace di modificare realisticamente il tempo) voglio aggiungere una tessera al suo mosaico.

    Come ben sa, tra le varie cose, mi occupo anche di sicurezza economica. In sostanza, cosa succede quando mondo militare e mondo finanziario dialogano, litigano o si scambiano informazioni. Esiste una letteratura in materia, che ci porta a parlare di financial wars e guerre di quarta generazione su cui non mi dilungo. A riguardo delle modificazioni ambientali a scopi militari è importante sapere che il CME, dal 1996 (vedere schema allegato)  ha lanciato tra le sue file derivati finanziari che hanno per sottostante variabili climatiche.

    Weather derivative timeline

    Weather derivative timeline

    Oggi sono attivi derivati su uragani, temperatura media e

    altro, con un volume di contratti scambiati in costante aumento, sulle principali piazze globali, capaci di attirare ora anche l’attenzione dei grandi fondi di investimento. Esattamente come accadde per il sistema Echelon, importantissimo sistema d’intercettazione senza il quale saremmo molto più esposti al rischio terrorismo, non è errato sostenere che informazioni di carattere segreto di matrice militare ma dalla rilevanza commerciale finiscano sui tavoli delle grandi società, a vantaggio di quello che oggi chiamiamo, senza farci troppo domande a riguardo, sistema-paese.

    Con ciò non voglio dire che HAARP o il MUOS saranno destinati a modificare il tempo a vantaggio delle piazze finanziarie, anche perché l’obiettivo primario di questo sistema è quello di portare a livello operativo il concetto strategico del netcentrismo elaborato dalla NATO. Per HAARP, non essendoci ancora nessuna dichiarazione ufficiale del livello politico, non vado oltre. Voglio solamente, appunto, aggiungere una tessera al suo mosaico.
    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook