• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    28
    feb.
    2015

    E la vita si allunga…

    Condividi su:   Stampa
    nuovo-nato

    Dal pubblico al privato. Sono diventato nonno e la vita si allunga tra fremiti e attese. Per chiunque ritenga biologicamente miracolosa la trasmissione della specie, ecco qui che mi confronto con una figlia bella e impossibile e un piccolo essere che racchiude il mondo. E sì, bisogna uscire da sé per entrare negli altri, per avere una chance di rientrare decentemente in sé.

    o.b.

    Postato da Redazione
    Argomenti: , ,
     commenti
    Commenti
    8
    Lascia un commento
    rosa .
    04/03/2015 alle 09:58
    E' ancora il tuo futuro, anche se è altro da te. Chissà se magari per caso in un bar, in un parco, io potessi conoscere questo futuro. Dagli un bacio. La vita è bella. Ciao, Rosa.
    homofaber .
    02/03/2015 alle 15:33
    Credo racchiuda la stessa immensità (poco definibile) avvertita da un padre verso un figlio, ma rivisitata in età meno confusa e complicata (non ho detto migliore) e soprattutto senza quella dualità e morbosità che condizionano sensibilmente il primo rapporto (in cui incide, non dimentichiamolo, una terza entità fondamentale, più viscerale di tutte: la madre-moglie). Un nipotino, oltretutto, non implica quel senso amorevolissimo ma disperato di un papà impegnato in un qualcosa di più grande, di sconosciuto, spesso vissuto come un dovere e non un atto d'amore e di aiuto. E' comunque una parte del proprio nucleo (proiettato verso un domani che non ci apparterrà, ma con ancora un soffio di noi) da vivere e far vivere più armonicamente (e consapevolmente) della prima esperienza (travolgente ma poco afferrabile, gestibile). E può ridonare nuovi sentimenti e nuove speranze (appagate o meno che siano state quelle di genitore), talvolta un po' appassite per sole brullo del percorso o degli astanti. Non posso che augurarmi di scorgerlo presto, magari in quella locanda (...) tra pini e salsedine ove si può ancora una stilla respirare. Fa tanto bene ai bambini (ma suppongo anche ai nonni)
    Raoul .
    02/03/2015 alle 02:43
    Auguri...Oliviero. Lei è una persona che rispetto e stimo tantissimo. Non mi viene da dire altro, che capisco la gioia. E se la felicità è la sua, in questo momento, mi da allegria. L'orizzonte della esistenza si allarga. Auguri di bella vita al suo nipote!. Come lei: Un Nonno.
    dario .
    01/03/2015 alle 20:36
    Auguri e spenditi come nonno per infodere al nipote i principi in cui credi.
    alessio .
    01/03/2015 alle 17:51
    Auguri e se può, gli insegni l'amore per la natura e gli animali e il Bushido di Miyamoto Musashi.
    Rosario .
    01/03/2015 alle 17:23
    Auguri di cuore a lei ed a sua figlia. Auguri alla nuova creatura;che sia capace sempre e secondo le sue possibilità di avere gli strumenti per non conformarsi alla sapienza di questo mondo, ma custodire e perpetrare i valori della dignità,libertà e giustizia sociale
    mario .
    01/03/2015 alle 01:30
    Auguri al nonno, alla mamma, al padre e, sopratutto, al bambino! Anche ad un mio amico è nato pochi giorni fa un figlio ( ad un altro mio amico nascerà fra poche settimane) e veramente mi dispiace per loro pensando al mondo che sarà, comunque speriamo bene!
    Dopp. .
    01/03/2015 alle 00:08
    Un irrefrenabile voglia di spendere..in un paese senza valori l'unica cosa rimasta e il voler dimostrare agli altri come siam bravi a spendere i nostri pochi risparmi..ci vogliamo regalare almeno quest'ultima illusione..questa e la realtà patetica..altro che cottarelli e crescita del pil

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio