• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    09
    lug.
    2015

    Che suono ha la parola ‘corruzione’ oggi

    Condividi su:   Stampa
    Berlusconi-ok-622x395

    I tre anni in più, per corruzione, inflitti a Berlusconi che s’era comprato il reo confesso gasteropodo De Gregorio, naturalmente prescritti e per certi versi “solari” quanto la compravendita di parlamentari è stata da sempre in penombra, cfr. Lincoln e il film omonimo, mi fanno uno strano effetto. Straniante. Con delle domande al seguito.

    Come suona oggi la parola “corruzione”, o “corruttore”? E’ ancora un marchio d’infamia? Importa ancora qualcosa a qualcuno? E la parola “ladro” suona male per la reputazione di qualcuno oppure è diventata ininfluente? E potrei continuare su questa falsariga. Non so, ditemi voi, a voi che effetto fa…

    o.b.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    Dopp. .
    10/07/2015 alle 22:12
    Il baratto Renzi berlusconi..renzi popolino è sempre attuale e sono curioso stavolta di vedere cosa bolle in pentola..
    Dopp. .
    10/07/2015 alle 22:10
    Fa ridere la sinistra quando agita lo scalpo di Berlusconi dicendo " avete visto chela legge deve valere per tutti..e blablabla..basta leggere qualsiasi tipo di conversazione di questi statisti per capire il codice mafioso. parallelo ai cittadini normali rispetto alla legge che questi signori si sono assegnati..entrano ed escono quando vogliono dalle galere si mettono prescrizioni ad hoc fanno markette di tutti i tipi sperando che magari un giorno con la scusa di superiorità morali ecc..si potrà trovare il modo di eliminare per sempre l'uso di intercettazioni in molti casi e non farle pubblicare più..tanto ai cittadini che gliene fotte più..( sarebbe come cercare il profumo chanel in un letamaio )
    Paolo .
    09/07/2015 alle 18:00
    Se penso a tutte le "Leggi" dello Stato che portano la sua firma in calce. Leggi che tutti noi cittadini siamo obbligati a rispettare in quanto "regole dello Stato". Firmate da un frodatore fiscale, corruttore, mafioso, piduista e pedofilo.
    renzo chiesa .
    09/07/2015 alle 17:03
    Caro Oliviero queste parole a me fanno sempre lo stesso effetto, hanno sempre lo stesso significato....che poi corruzzione, corruttori siano all'ordine del giorno, non sminuisce lo sdegno che la gente perbene sente...un saluto du un suo fan della prima ora....
    Nicola Ciccolella .
    09/07/2015 alle 17:02
    Io ritengo che non è un onore essere chiamato ladro o corruttore questo epiteto lo lascio volentieri ad altri, e con certe persone non ci andrei a pranzo. Il non diventare ladro è stata la meta centrale della mia vita.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio