• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    24
    ago.
    2015

    Le lastre della Viola sono venute bene

    Condividi su:   Stampa
    milan-fiorentina

    Alla vigilia di Fiorentina-Milan ho scritto che da questa prima partita si sarebbe potuto vedere “di che morte dovevamo morire”, antica formula toscana nient’affatto negativa, che vuol dire semplicemente “avere un’idea più chiara”. Chi non legge invece non capisce o non vuole capire, e becera. Insomma, una prima importante “radiografia”. Si è visto subito dalle lastre in positivo  che la squadra c’è, che l’allenatore fa di testa sua, e bene, stupendo, che conosce i suoi polli e sa come disporli. In più è assai meno “foulard” di Montella e più pragmatico. Benone.

    Ma tutto il discorso sulla società e sulla poca chiarezza di intenti e comunicazione rimane valido. Ripeto per l’ennesima volta che non ho nulla né di personale né di professionale contro i Della Valle, anzi, se stessero bene e volentieri alla Fiorentina manifestando l’intenzione di farla crescere come le loro aziende, non potrei che esserne contento. Ma chiarezza, per favore: nell’ultima settimana di mercato qualche cosa bisognerà fare, in difesa perché se Roncaglia sembra meglio di Astori qualcosa non torna…, e a centrocampo per potenziare il reparto ancora di più. Magari arrivasse Iturbe…(già scritto). Adattissimo al gioco di Sousa. Se il clima si rasserena intorno a squadra e club è meglio per tutti.E adesso ditemi che ho cambiato idea perché s’è vinto…

    o.b.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio