• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    25
    set.
    2015

    Si mette il bavaglio a un Paese già muto

    Condividi su:   Stampa
    camera_dlbavaglio

    Confesso purtroppo che non mi fa tanto effetto “il mercato delle vacche” parlamentari, chiunque lo faccia, dai tempi di Lincoln… Ma è sicuro che quel che non è riuscito all’avvizzito Caimano stia riuscendo all’attuale premier “ruba mazzetto”. E il bavaglio alle intercettazioni ne è la prova regina. Perché con esso si colpiscono due bersagli a spese dell’opinione pubblica. Il primo è “assicurare” la classe politica o qualunque tipo di potere, giacché è questo palesemente l’obiettivo. Ma il secondo, altrettanto grave, è fuorviare la percezione dei cittadini del concetto di privacy, che è ovviamente un bene da tutelare. Così come esce la legge a larga maggioranza, si usa il secondo per il primo, salvaguardando gli stessi legislatori ma massacrando i loro elettori. Che già erano per lo più muti di per sé. Adesso mancheranno loro anche gli altoparlanti mediatici. Un alibi gigantesco per tutti.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    1
    Lascia un commento
    luci .
    25/09/2015 alle 20:42
    siamo un paese annichilito. Temo proprio che abbiamo quello che ci meritiamo

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio