• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    27
    ott.
    2015

    Le banche sono chiese, e viceversa

    Condividi su:   Stampa
    w-a-spicchi2

    Note dalla capitale americana, impressioni estemporanee, sensazioni più che opinioni. E’ il mestiere del “sensazionista”, del resto. Ci sono banche che per conformazione sembrano chiese, al centro e negli agglomerati tutt’intorno, in Maryland e in Virginia, molto diversi per censo e tipo di popolazione. E chiese che nella loro riscossione senza tregua per mille scopi sembrano banche. Forse il nocciolo è tutto qui. Oppure banche e chiese hanno una loro destinazione comune nei giganteschi “mall”, negli ipermercati cui in Italia ci siamo adeguati da un pezzo con una differenza sostanziale con gli USA.

    Qui prima fanno le strade, le fogne e il necessario, e poi le stordenti basiliche del consumo. Mentre da noi…?

    o.b.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio