• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    23
    ott.
    2015

    Niente fresbee in via XX settembre

    Condividi su:   Stampa
    washongton

    Sono a Washington in visita privata, dunque non devo dire chi mi ha invitato né chi mi paga il viaggio… Non è il Papa, comunque. Non c’ero mai stato, ed è davvero capitale inconfondibile. In realtà non c’è nulla di più diverso da Roma nello spazio, nel reticolo di strade ampie e di centro istituzionale più centro moderno più sobborghi più sobborghi di sobborghi. Nel pratone all’ombra o meglio al sole dell’obelisco di George Washington giocano liberamente a fresbee, in una parte di quello che introduce la Casa Bianca invece a calcio, a modo loro. Il tutto ha insieme una sua autorevolezza edilizia e una sua semplicità. Il contrario che da noi, tra Quirinale e traffico caotico. Non si tratta di “fare l’amerikano”, ma solo di ribadire che sono forme di Occidente discordanti, loro guardano al futuro mentre noi siamo rivolti all’indietro, per di più all’amatriciana.

    o.b.

    Postato da Redazione
    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio