• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    12
    apr.
    2016

    Muore il cittadino Casaleggio, grande visionario

    Condividi su:   Stampa
    Gianroberto Casaleggio
     
    Gianroberto Casaleggio

    Se ne è andato per il solito malaccio dopo mesi di sofferenza a 61 anni Gianroberto Casaleggio, con Grillo fondatore del Movimento5stelle che in questi ultimi anni ha significato molto per la politica italiana: le ha messo essenzialmente paura e ha lasciato vedere o intravedere la possibilità di un’altra Italia. Era un visionario, a modo suo una sorta di scienziato della politica, del civismo, della cittadinanza. Era lui più che Beppe il vero ponte tra lotta & governo, Piazza & Palazzo, il guado dove si muove questo movimento checché se ne pensi venuto dal basso e dal disagio per la politica cosiddetta alta. Si può e si deve discutere di tutta la sua sostanza ideale e ideologica, come della forma dell’applicazione di essa. Rimane il nocciolo di quella strana cosa tutta ancora da definire che è la democrazia, mai ferma, mai assoluta, sempre relativa e dinamica se vuole vivere. E adesso il Movimento dovrà rivisitarsi dando il meglio di sé per coltivarla. Almeno così spero, per noi, per il Paese e per la memoria di chi se ne è andato prematuramente.

    o.b.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    3
    Lascia un commento
    stefano .
    12/04/2016 alle 22:36
    Bravissimo Emanuele!!!
    Emanuele66 .
    12/04/2016 alle 19:44
    In questo momento oltre al dispiacere per la perdita della sua famiglia e del m5s un dubbio mi coglie.... adesso chi assumerà il mai facile ruolo dell'uomo nero, dell'eminenza grigia, della forze del male nascosta nell'ombra? Joker, il Pinguino... Un personaggio Marvel a caso???? Perchè a nessuno MAI verrà in mente ciò che Casaleggio e Grillo hanno fatto: non celarsi dietro qualcosa, MA DAVANTI e non inventandola: dandole un nome. Un nome che mancava a qualcosa che in realtà pensavano già molti che servisse, senza ben rendersene conto MISSIONE ...e non si può tornare indietro. Oltre la morte, rimangono le persone che lo hanno conosciuto, dopo di loro, quelle che conosceranno ed andranno avanti. Non si può perdere con persone così. Per me G.Casaleggio non è morto: ha solo cambiato volto
    rosa .
    12/04/2016 alle 18:48
    Ci ha lasciato un uomo che non correva dietro questa o quella corrente della magistratura, che non ammiccava a giornalisti compiacenti per avere consenso, che non distingueva tra vecchi e nuovi ma tra buoni e cattivi. Ci ha lasciato un uomo che ha già compiuto una mezza rivoluzione quando ha rimarcato la distinzione tra ideali e ideologie. Insomma, parlava alle cosccienze, cosa assai difficile, facendo capire che se i cittadini vogliono, possono, ma devono volere.

    Rispondi a stefano Annulla risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio