• Biografia
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    09
    apr.
    2015

    Dietro la “sparata” di Salvini

    Condividi su:   Stampa
    salvini-rom

    Giustamente la frase “raderei al suolo i campi rom” detta dal leghista Salvini ha suscitato una salva di proteste, politiche, civili e religiose. Ma analizziamola: o gli è scappata nell’orgia di comunicazione grossolana pre-elettorale, e allora si qualifica da sé come un barbaro (anche se la questione esiste, e va discussa: ma così è una follia). Oppure l’ha detto sapendo di dirlo. Cioè davvero mira a far scendere sotto ogni livello di guardia la sensibilità comune su un problema che ripeto comunque esiste e resiste, e andrebbe discusso politicamente nel rapporto tra rom e italiani, tra insediamenti e rispetto delle leggi, tra questione fiscale e diversità di trattamento ecc.

    Ma se Salvini ha orrendamente sbraitato apposta, allora ha messo in preventivo una sorta di “tanto peggio tanto meglio” nella comunicazione come nella realtà. Un segretario di partito sa che in politica le parole sono pietre. Qui neanche fosse un Ciclope ha fatto rotolare un roccione da mezza costa. Bisognerebbe che sullo stesso piano (non lo sbraito, ma la comunicazione) si fosse in grado di dimostrare con semplicità che è letteralmente uno “scemo”, etimologicamente uno vuoto di ragionamento. Ma lo sanno e lo vogliono fare i nostri eroi del tweet?

    O.b.

    Postato da Redazione
    Argomenti: , ,
     commenti
    Commenti
    7
    Lascia un commento
    Dopp. .
    09/04/2015 alle 23:33
    Ogni stagione ha il suo guru...la stagione degli ottanta euro, e prima quella dellimu..gli italiani saltano da questo a quel carro..dietro non c'è nesuna visione strategica per il paese...( anche se Renzi è quello che si avvicina più al l'ideologia del ventennio che fu e questo magari per alcuni è pure un inizio...)..ma soprattutto non c'è nessuno che soffre o mette in gioco se stesso per il paese con dietro magari delle idee e dei valori..peraltro fa orrore pensare che un paese pieno di problemi abbia un presidente della Repubblica che lascia la comunicazione totalmente al governo nel bene nel male..sembra veramente essere tornati indietro di parecchi anni...
    Giuseppe strazzeri .
    09/04/2015 alle 19:35
    Salvini sa come far parlare di se, sfrutta i media con sparate semplicistiche Ma colpisce xk dice cose che la stragrande maggioranza delle persone pensa. Io personalmente nn ne faccio una questione di razzismon nn penso che i rom siano geneticamente diversi, ma penso che sono una coltura arcaica, clanica, tribale che sopravvive parassitando le società organizzate, Come gli Indiani d'America sono stati superati dalla storia e ora nn sono ne nomadi ne sedentari. Penso che sia un problema di diritti e doveri: se sono nomadi nn possono essere stanziali e qundi i campi nn devono esistere, se invece nn sono nomadi si devono integrare rispettando le leggi,pagando le bollette, le assicurazioni i blli e i balzelli vari che paghiamo noi. Se io dimostro uno stile di vita incompatibile con il mio reddito mi faranno in accertamento prima o poi, lo stesso chiedo che venga fatto ai rom. In ultimo: il 50% dei rom che nn è italiano e che nn possiede mezzi di sussistenza va rimandato in Romania.
      Dopp. .
      09/04/2015 alle 23:37
      Lei si che diventerà come molti un renziano doc...aspetti qualche settimana ancora e vedrà come Renzi si occuperà con " disciplina" dei rom e dei campi altro che salvini..stia sereno.
      Dopp. .
      09/04/2015 alle 23:41
      Le è piaciuto il reintegro del falso in bilancio?che cè fanno tutti con sta stronzata quando poi i marchionne raccomandati dai poteri forti si fanno comunque i cazzi loro o fanno amicizie con imprenditori stranieri per fare opere di lavanderia? Smettiamola con le stronzate
    Francesco .
    09/04/2015 alle 16:31
    Se mi permette un piccolo appunto, tantissimi rom italiani sono, appunto, cittadini italiani, quindi non si può parlare di rapporto fra rom e italiani. Nei campi o più spesso nelle baraccopoli spontanee nelle nostre periferie, vere e proprie favelas, sono presenti anche diversi stranieri, in molti casi non rom o sinti, probabilmente neppure nomadi, e di tutte le diverse situaizoni si continua a far una colpevole confusione, io temo anche a bella posta da parte di alcuni.
    mcc .
    09/04/2015 alle 14:09
    Tu chiedi alla gente_dei_social_media di ragionare, Beha, ma i social media esistono proprio per impedire che si pensi e si ragioni. Lo sbraito è facile, fulmineo, pro o contro, scarica tutta le sensazioni d'impotenza. Lo sai benissimo ed evidentemente non ti rassegni. Neppure io...
    Marino .
    09/04/2015 alle 10:42
    Io stò con Salvini

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio