• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    24
    apr.
    2015

    Quando vuole, una gran bella squadra

    Condividi su:   Stampa
    fiorentina-dinamo

    Mettiamoci d’accordo: un cronista non si dimentica di essere tale perché (molto) tifoso. Altrimenti perché fare riflessioni? Basta urlare “Forza Viola!!!” e il delizioso becerume è contento. Quindi è ovvio che dopo la vittoria con la Dinamo si debba riconoscere che è stata una gran bella Fiorentina, con lo stesso spirito con cui si notava che è stato (secondo me) buttato al vento inopinatamente un campionato mai così abbordabile come quest’anno in fatto di punti.

    Montella dice: se non li avessi fatti riposare (soprattutto di testa) con il Verona, con la Dinamo non sarebbero stati così concentrati. Dunque è banale: due competizioni (o tre, con la Coppa Italia gettata al vento) non si reggono, almeno con questo organico. E infatti il primo anno di questo ciclo senza Coppe si infilavano filotti di vittorie in campionato (rubato scandalosamente “di rigore” il terzo posto dal Milan). Quindi senza tanti insulti (ma vi capisco, sfogatevi…): una Viola fresca di mente può giocarsela con tutti, ma adesso, con la semifinale davanti che ti asciuga, che faremo, giocheranno in campionato i Primavera?

    P.S. Per ieri sera, lasciamo perdere l’espulsione fortunosa di Lens: già 11 contro 11 bisognava stare 3-0. Perché sotto porta sono così timidi? E perché Tomovic ha una sensibilità di piedi così grezza?

    o.b.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    3
    Lascia un commento
    Giacomo .
    27/04/2015 alle 20:28
    Si, bella Fiorentina ma troppe volte inconcludente. Nelle ultime 6 partite, Europa League compresa, abbiamo segnato 4 gol (di cui 3 agli ucraini...) e ne abbiamo presi 11. Fin qui abbiamo vinto solo 6 partite di campionato al Franchi. Sono troppe le cose che non tornano in questo campionato: - Brillante che esordisce a Roma e dopo 32 minuti viene sostituito (non rivedrà più il campo) cos'era? Un tentativo di smerd**e pubblicamente il mercato estivo?! - Marin che segna 2 gol in 4 presenze europee e non vede MAI il campo in campionato cos'è?! Uno sbargo a Cognigni/Ramadani?! - El Hamdaoui che fa la passerella (segnerà pure, pensa te!) mi pare a Cesena per poi sparire del tutto cos'è?! - Ilicic messo sul mercato...poi redivivo...poi di nuovo fuori a scapito di un impresentabile Diamanti delle ultime due di campionato cos'è?! - Hegazi dato via in fretta e furia quando a volte giochiamo a 3 dietro e di centrali PURI in rosa ne restano...3?! Cos'è?! - Il mercato di gennaio, si dice uno dei pochi completamente indirizzati dall'allenatore, cos'è?! Rosi non è da seria A e non si capisce cosa rappresenti con altri 2 esterni destri in rosa; Diamanti e Gilardino sono poco più che comparse. Il regalo Salah, del tutto FORTUITO (leggere dichiarazioni di Macià, "il Chelsea l'ha inserito nella trattativa e noi l'abbiamo preso"...), ha tappato qualche falla tra febbraio e fine marzo ma alla fine è successo quello che nessuno si augurava: invece di elevare la squadra al suo livello è successo l'esatto opposto, s'è appiattito al pari dei colleghi. La verità, almeno la MIA verità, è che Montella è stato ancor più sopravvalutato di Prandelli. Se non è un record poco ci manca. Un esempio su tutti: la semifinale di ritorno di TIM Cup contro la Juve, ad allenatori invertiti, l'avremmo vinta a man basse. In tre anni, TRE ANNI, coi soliti giocatori si è assistito ad un lento e progressivo declino delle prestazioni della squadra. Solo Rossi prima, Cuadrado poi e per 60 giorni il prode Salah hanno tenuto a galla la baracca ma i problemi prima o poi dovevano venire fuori. Qui non c'è problema mentale, qui il problema è prima di tutto tattico perché la sensazione CHIARA che traspare vedendo giocare quest'ultima versione della Fiorentina è che tutto si regge sul "guizzo" del singolo, cit. testuale dalla conferenza stampa pre-ritorno con la Dinamo del Mister. Non si approccia all'area avversaria SAPENDO GIA' cosa fare, come farlo e quando farlo, si arriva lì e poi si improvvisa. Il problema è che il nostro modo di fare gioco d'attacco è scolastico in modo imbarazzante, 1-2 al limite o cross sparacchiati senza troppo costrutto fino al tiro (leggasi "mèta")dal limite che non prende la porta nemmeno se mettono i pali sulle bandierine del corner. Purtroppo s'è chiuso un altro ciclo di 3 anni in cui s'è sfiorato il bersaglio grosso un paio di volte senza mai fare centro. Ora, vista anche l'età media della rosa, urge non ritrovarsi come con la Fiorentina del post-prandelli/neo-Mihajlovic, dove cercarono di tenere in vita un morto. C'hanno provato, è andata male, si riparte da capo sperando stavolta di fare scelte più vincenti. Prima lo capiscono e meglio sarà per tutti.
    iG .
    27/04/2015 alle 11:45
    SALAH > e’ arrivato da Londra, allenato da un allenatore vero MOU e ha fatto il fenomeno, Pensava il tapino di giocare a tutta birra in verticale come gli aveva insegnato MOU, verticalizzazioni e contropiedi improvvisi, contropiedi micidiali. Ma la verita’ stava purtroppo da un altra parte; ha conosciuto il nostro staff tecnico ed e’ stato catechizzato ben bene dal mago del vesuvio che gli ha insegnato l’ ABC del Tricche Tracche ed e’ diventato una schiappa. I ns re del tricche tracche ( il tike taka dei poveri, lento, orizzontale compassato, inconcludente, orrendo ad vedere e da sbadiglio). Campione a prenderli i contropiedi Vincenzo Montella e mai a farli. E se per caso la squadra fa 2 contropiedi micidiali apriti cieloooo non vuole …..quai a tenere la palla per 3 passaggi e tiro in porta, guaiii noi si deve fare il circo del bengodi intorno all’ area di rigore senza tira mai …..e il fenomeno Salah improvvisamente e’ diventato l’ ultimo Ciadrato qualunque. Sara’ un caso? Penso spesso che se ce l’ avesse Ventura o Mandorlini o pure Mazzarri un giocatore come Salah, azioni come quelal fatta contro la juve le farebbe ogni partita….invece… ................................. MONTELLA > peccato ieri l’ allenatore scarso l’ avevamo noi. L’ allenatore del Cagliari e’ troppo forte e preparato per il nostro piccolo napoleone. Aggiungo che quest’anno non abbiamo avuto il classico Gennaio Terribilis Montelliano, in compenso abbiamo avuto un intero girone di andata inguardabile, dove si e’ giocato un gioco veramente brutto e noioso. Di terribilis abbiamo avuto april dolce dormir stavolta. E' indubbio che qualche mese il ns fenomeno lo regala sempre al campionato, un must! Sapete che vi dico? La forza di un allenatore sta’ tutta in una parola ” C O S T A N Z A ” di ” R I S U L T A T I” opsss mi scuso son 2 parole. A chi puo’ interessare vincere 3 partite all’ anno da fenomeni quando giochi le altre in modo vergognoso? e lo dico alla faccia di quei sempliciotti che ancora pensano che Montella ci fa fare il gioco piu’ bello di Italia. Ma quando mai, mi son fatto degli sbadigli a vedere il tricche tracche lento compassato orizzontale di Montella quest0 anno che nemmeno la F1, lo sport piu’ noioso del mondo, mi fa fare. Non c’e un allenatore italiano che il sor Montella non se lo beva ormai. .............................. ditta BRACCINI&BRACCIALETTI > BASTAAAAA , bastaaaaaaaaaa BASTAAAAA si e vadano tutte le FEMMINE che ci sono in questa societa’, ADV + DDV, i loro FOULARDS E BRACCIALETTI da donnucce e la signorina MONTELLA. e se c’e anche un ULTIMO SEMPLICIOTTO lecchino a difendere questi ridicoli si dimetta anche lui. Ma come si fa ad affrontare il campionato con a centrocampo i seguenti scarsi giocatori PEK ( lui perche’ ha 37 anni ) Aquilani, Valero e Mati Fernandez. Con questi prendi un contropiede al minuto. Ma perche’ non se ne vanno? Ma perche’ non cedon la societa’, eppure ci sono fior di milionari e magnati disposti ad investire su Firenze, culla dell’ arte. Ma questi sono attaccati alla poltrona come mignatte, forse ci guadagnano e hanno guadagnato troppo con Firenze per andarsene, forse senza forse. Ma stanno rovinando Firenze con le loro bugie, con il loro dilettantismo, con la loro incapacita' manageriale e con le loro promesse al vento. Dopo 14 anni anni per loro il calcio e' ancora ARABO e quindi mi meraviglio come negli altri affari di famiglia invece hanno fatto fortuna. Ecco forse li' hanno avuto fortuna qui' nemmeno quella ci mettono. Mi meraviglio ancora che ci sono ancora molti che ci credono. Si vergognino lor signori, difendendo il male condannano la ns bella Firenze. Molti hanno paura che se li contestiamo questi se ne vanno …ma doveee ma quandoo …ma quando maiii …..questi hanno la faccia di gomma se li contesti restano perche’ non rinunciano alla per loro gallina d’ oro viola. Magari si provasse a contestarli duramente, come fanno i tifosi veri, quelli della Lazio, della Roma del Napoli, vedi mai che poi gli prendesse la paura vera di venir cacciati e cominciano davvero e finalmente a spendere. Io la penso cosi’ anzi ne sono convito. Riprendiamoci in mano Firenze, la squadra e’ della citta’ non di questi incapaci dilettanti perdenti. ........................................................................................... MARIOGOMEZ > alto 1.95 di testa e’ una schiappa paurosa, non la prende mai, ma mai mai mai MAI! a lui dedico l’ azione di coppa con la Dinamo Chievo. Rieccoci amici telespettatori in collegamento con il Franchi di Firenze, il risultato e’ ancora zero a zero, ma ecco una azione sulla SX, palla a joaquin, Joaquinnnn, Joaquinnnnn….TIROOOOO …. .’ PALOOOOOOOOOOOOOOO’ goalllllllllllllll goallllllllllllllllll RETEEEEEEEEEE
    Alessandro .
    24/04/2015 alle 12:36
    da tifoso juventino la viola non mi stava molto simpatica....devo ammettere che grazie a te non mi sta più nemmeno molto antipatica..... spero che vinca l'Europa League.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio