• Biografia
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    25
    mar.
    2016

    Auguri pubblicitari

    Condividi su:   Stampa
    droni-pubblicitari

    E’ il momento degli auguri, in fondo il tempo, come sostiene De Crescenzo, è tutto un “Buon Natale, Buona Pasqua” e la vita fugge. Vi faccio degli auguri pubblicitari. Che significa? Che a parer mio dovendo indicare il feticcio, il Moloch di questi anni, sceglierei la pubblicità. Tutto è pubblicità, di merci, di persone, di persone come merci. La pubblicità fa in realtà pubblicità alla pubblicità. Su questo ho scritto un capitolo de “Il culo e lo Stivale”, intitolato “La dittatura della pubblicità”, forse non caduco. Casomai vi interessasse il tema… tutto politico, tutto culturale, tutto antropologico (lo so, esagero, preferite cosette più leggere… ma anche per questo stiamo affondando).

    Abbino per attualizzare la questione un articolo sui “droni della pubblicità”, che rende l’idea per oggi e per domani. Dentro l’uovo è questa la sorpresa.

    o.b.

    RIN-DRONATI! NON BASTAVANO I DRONI SPIA, ORA AVREMO ANCHE QUELLI PUBBLICITARI: SONO GLI SKYE AERO, I PALLONI GALLEGGIANTI, CHE UNA VOLTA SI CHIAMAVANO MONGOLFIERE, CHE OSCURERANNO I NOSTRI CIELI (VIDEO)
    Quando si elencano tutti i modi con cui l’umanità si sta rovinando il futuro, quello che spesso non viene citato è il drone pubblicitario. Nonostante questa previsione apocalittica, la società svizzera Aerotain si è impegnata duramente per renderli una realtà…
    Dagospia.com

    Da http://gizmodo.com
    Quando si elencano tutti i modi con cui l’umanità si sta rovinando il futuro, quello che spesso non viene citato è il drone pubblicitario: un giorno si riunirà in orde di droni che finiranno per oscurare il sole nei nostri cieli. Nonostante questa previsione apocalittica, la società svizzera Aerotain si è impegnata duramente per renderli una vicina realtà.

    Skye Aero è il nome del progetto per la costruzione di grossi palloni pieni di elio, con un diametro di 3 metri e piccole eliche che ne permettono il controllo. In realtà non si tratta di un design del tutto nuovo (i Muse li avevano già utilizzati durante l’ultimo tour), ma l’azienda svizzera sarà la prima ad applicarli nella sfera pubblicitaria.

    Un validissimo sostituto al dirigibile Goodyear, i droni così leggeri sono un concetto interessante e poco utilizzato. Offrono una maggiore sicurezza e permettono un carico maggiore. Speriamo che qualcuno trovi loro una migliore occupazione che diventare giganteschi cartelloni galleggianti.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Facebook
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio