• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > rubriche > Indietro Savoia > Il rosario di sanremo
    20
    feb.
    2010

    Il rosario di sanremo

    Condividi su:   Stampa

    Nel primo mistero doloroso (non ci sono misteri né gloriosi né gaudiosi se non per gli ascolti tv dal punto di vista della Rai che lo trasmette) di questo sessantesimo Festival di Sanremo si contempla un Paese che secondo l’Auditel si sta scaricando e stoppando davanti alla tv per la “tradizionale kermesse canora”. Nel secondo mistero si contempla il fatto che di canoro ci sia assai poco, che la qualità delle canzoni sia modesta, che basti un ululato del trio Pupo (a me è simpatico, ma che c’entra?), Principe e un altro per fare notizia ed essere comunque ripescato. Nel terzo mistero collegato al secondo c’è da chiedersi se sia torpida furbizia cantare “Viva l’Italia” o quel che è da parte di un Savoia, dopo tutto quello che hanno combinato. Non si capisce perché sul palco non ci sia il padre a giocare alle slot machines. Questa rubrica è davvero dedicata a loro nel più profondo della testatina. Nel quarto mistero collegato al primo non si capisce se siano buoni i dati Auditel, visto che il rapporto tra ciò che si vede e chi lo sta vedendo è quasi inumano.

    Prendiamo per buono l’Auditel, anche se la logica vorrebbe che fosse almeno dubbio. In questo caso ci sarebbe appunto una spiegazione mercantile. Se invece è attendibile con tutti i corollari arcinoti su queste rilevazioni, beh, davvero è come quando gli italiani votavano in massa la DC ma non lo confessavano apertamente. Oppure c’è l’effetto orrido: andate che so a Presaintdidier, in Val d’Aosta, a guardare nel buco in fondo, e ne verrete calamitati. L’orrido attrae,eccome se attrae.
    Nel quinto mistero di un Festival che di tradizionale non ha più nulla se non nel titolo e nella cadenza annuale, si contempla una scenografia di tutt’altro genere che ha abolito la famosa “scalinata”, fiori, atmosfera “italiana” del “sono solo canzonette” e tutto il resto. Non si capisce perché ci debbano stare ancora le canzoni. Perché non rimandare in registrata quelle degli anni passati, risparmiando sui costi (in realtà esattamente quello che vogliono evitare) ? Del resto la registrazione della minorenne ieri sera dopo mezzanotte apre una strada nuova, un’autostrada, quella degli ex-fiori…
    Nel sesto mistero doloroso si contempla la presenza della simpatica Cecioni, alias Clerici, una donna,una mamma, due tette come noi, vestita male come noi, incerta nei movimenti e nelle parole come noi: una di noi appunto, che dà il suo meglio nella pubblicità di un formaggio nello spot collocato all’interno del Festival da lei condotto. Se lei è una di noi, noi siamo uni di lei ?
    Nel settimo mistero doloroso si contempla la vivacità di Cassano, star calcistica fuori discussione e figura di giovanotto miracolato dal calcio che in passato ne ha fatte diverse e fortunatamente si è a quanto pare “salvato”. Solo che della sua ignoranza, di cui non fa mistero doloroso ma casomai glorioso e gaudioso con schiettezza, la Clerici ripete ossessivamente le lodi, di nuovo sottolineando che è “uno di noi”. E di nuovo ci domandiamo: di noi chi ?Degli italiani di un Paese allo sfascio?
    Nell’ottavo mistero doloroso si contempla il nulla incorniciato dal piccolo schermo, che per piacere a tanti come canzoni (già detto), come spettacolo (già detto), come palcoscenico (già descritto), deve per forza avere a che fare con il nulla fuori dal piccolo schermo, dentro le decine di milioni Auditel pasciuti e beati e a quanto pare stanziali, magari anche solo per criticarlo.
    Nel nono e ultimo mistero doloroso che conclude la mia novena si contempla la stranezza più strana di questo rosario. Chi scrive non l’ha visto, l’ha soltanto immaginato. Ma forse non è così distante dalla realtà “vera” di cui parlano giornalisti, recensori, sociologi. Ed è solo l’altra faccia della cronaca di tutti i giorni, politica, economica, sociale. Quanto ci piace, quest’ Italia simile a Sodoma per moltissimi di noi. Di Gomorra si è già parlato…di Oliviero Beha per www.Tiscali.it

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    27
    Lascia un commento
    Ladainian .
    11/01/2012 alle 07:34
    You're the one with the bairns here. I'm watching for your posts.
    Keischa .
    08/01/2012 alle 23:26
    Super inofmrative writing; keep it up.
    margherirosa .
    …e, se secessione deve esser, allora chiariamo sùbito che ci vuole: un Sanremo per la Campania e forse Calabria associate ovvero ensèmble…; uno per la Toscana (e che si capisca chi è il pupo, chi invece l’ “acchiappafarfalle”); uno per Arìsa e sorelle & fratelli tal-dei-tali, e quanti altri…; e uno per futuri fiorelli-in-senso-lato, dal momento che non sempre-sempre si può partorire un trio delle così tante meraviglie…; uno per bonazze e magari brave a cantare (guarda un pò !); uno per…, già così via discorrendo…. Quanto alle persone intelligenti, invece, mmmmhhhh, boccaccia mia stàtti zìtta come diceva tempo addietro un simpatico pupazzetto, lui sì davvero intelligente !! … Saluti
      Dortha .
      09/01/2012 alle 11:14
      Going to put this arctile to good use now.
    margherirosa .
    piuttosto, chissà se a Sanremo, la pattuglia di camorristi, e ’ndranghetari, è stata, anche quest’anno ampia e di presenza assidua nei giorni della kermesse….; e chissà se hanno gradito le canzoni, e le mìse, l’organizzazione, e tutto quanto… Eh, sì, perché è “gente” di gusti affatto facili…. Cià
    margherirosa .
    eh, certo ! Adesso inìzia anche lo show di un tale napulitàno-chiacchierato, ma che evidentemente gode di tanto prestigio in Rai e non-solo !!!! capìto a chi mi riferisco ??? C’hai ragione comunque, perché poi, come manco digerito Sanremo, e tutto-quanto-di-correlato, e già ci si trova lo stomaco fracassato da una mappàzza del genere. E mi raccomando, già da stasera, non pèrderti la puntanàta iniziale dell’isola dei fumosi…., con una Sìmo che si caratterizza per quel suo già tossico: “Voglio diìre…” !!!!!!! che è poi la sua parola d’ordine, intercalare, un bell’esempio-sìntesi di arroganza & quant’altro… E per ciò: Buon divertimento…!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! …. Saluti
      Wiseman .
      09/01/2012 alle 04:42
      THX that's a great aswner!
    passodellafuta .
    secessione ....secessione .......... facciamo due italie ......una di grandi fratelli , sanremi e isole varie ......e una di persone inteligenti ..................... secessione ........secessione ............
    margherirosa .
    proprio stamattina, “laradioneparla” ha trattato il tema della famosa “sicurezza” nelle Città e centri vari, assieme all’immigrazione, all’informazione e quant’altro; e proprio in queste ore o meglio tra ieri e oggi sono maturati una serie di fatti di cronaca forse di un qualche rilievo / significatività: 1) a Prospiano (Va) un 60enne benzinaio è stato ucciso con colpi di pistola, presso il suo distributore, ma non si sa bene se nel corso di una tragica rapina o altro, e non si sà se da una o più persone che comunque è fuggita con l’auto stessa del benzinaio; 2) e nel senese un 27enne albanese, cameriere, e incensurato, e con regolare permesso di soggiorno, è stato giustiziato (brutalmente) con modalità mafiose che ricordano una esecuzione in pieno stile, davanti al fratello e cognata, e l’auto dei killer è stata trovata, in un secondo momento, bruciata…; 3) a Milano, un 25enne, rumeno e incensurato, è stato ucciso a coltellate, nell’immediate vicinanze di una nota discoteca; è forse stata una rissa ?; a làtere poi: 4) operazione antidroga con arresto di ben 57 persone, marocchini e albanesi, tutti fra Trento, Milano, Foggia, e altre città estere, e con collegamenti con elementi della S.c.u. brindisina …; 5) a Caserta 30 gli arresti verso esponenti dei clan Farina-Martino, accasati ai Casalesi, in zona Maddaloni; operazione della Dda che ha arrestato fra gli altri anche due poliziotti…; 6) a Catania, per la precisione a Caltagirone, 42 gli arresti per traffico di droga, mafia, etc…; 7) invece poi solo quattro gli arresti a Milano, per una vicenda di corruzione, tra politici e funzionari pubblici; 8) poi, “a largo raggio”, come dìcesi in certi casi, altre 24 persone arrestate (per mafia, usura, estorsione e esportazione illecita di capitali all’estero), tutte in modo sparso in varie parti del territorio… E poi proprio interessanti, all’uopo, alcune parole-chiave e estrapolabili da quanto detto in trasmissione: immigrazione “clandestina”, e abuso dello stesso termine di clandestino, pericolo piccola // micro-criminalità, percezione d’insicurezza, dati statistici reali e possibilmente non-manipolabili e soglia di incertezza-insicurezza, presenza (anche massiccia) in strada di forze dell’ordine, e “asimmetria della stessa percezione”…, ruolo inconcludente quanto spesso confusionario (artificioso!) da parte dei media, e mea culpa (talora, e riconosciuto) da parte degli stessi, grande impegno sociale, per la necessità di una forte operazione culturale di fondo…, e estrema speculazione politico-politicòide, impreparazione del mondo della informazione, e qualche altra cosa ancora.… C’è di che riflettere. ….. Saluti
    margherirosa .
    n.b.: la diga di Monte Cotugno (in terra di bizantìnia), più grande d’Europa, in terra battuta, è tanto piena da aver richiesto l’apertura delle paratoie, e svuotarla di quanto basta da riportarla a livelli di buona sicurezza…. Infatti la diga strapiena era arrivata a 446milioni di metricubi… valore assoluto a quanto pare, rispetto ai precedenti massimi che erano stati di 347 e 377 anche abbastanza recenti peraltro; quindi una differenza anche di cento milioni di metricubi, pari ad un 25% in più, e inoltre pensando che quota massima di livello attuale è di 251m., s.l.m., contro i 255,8m. che è quella con quei quattro metri che rappresentano soglia già di buona pericolosità e appena con quattro metri,8. Pensare che solo un anno e mezzo addietro ci si lamentava per la siccità, penuria di riserve idriche …e quindi con questo recente ricordo, di paventata crisi idrica, chissà tra un altro anno e mezzo di cosa parleremo… Saluti [n.b.: e, ad ognuno i pensieri consequenziali, circa la risorsa acqua, che la presente notizia, di oggi, in sé può stimolare / solleticare / addirittura spremere, etc…]
    margherirosa .
    [p.d.s.: e come direbbe la canzone “E poi…”; 1) la presenza di Lippi al festival non sarebbe andata giù alla Figc che ne sarebbe rimasta quantomeno irritata; perché sostanzialmente il Ct non avrebbe avvisato ufficialmente nessuno dell’iniziativa, e il ruolo di “accompagnatore” per così dire del trio (rigorosamente trash) e ciò adesso con il rischio di pesanti strascichi nel rapporto con la Figc; pure ciò si legge riportato su Mediavideo; Televideo niente; la notizia peraltro della presenza del Ct era noto / notòria & pubblica da tempo…, sì, ma !!!, (proprio come era il tormentone sanremese di tale Ippoliti), ma Abete & Collaboratori non avrebbero gradito, perché mai avvisati i vertici federali ed inoltre non è stata apprezzata, e non è piaciuta, la modalità stessa della partecipazione (cfr.: troppo “made in Toscana”, per così dire, e per come è in effetti) del Ct…; 2) piuttosto, a Monopoli (Bari), una Onlus è stata presa con le mani nel sacco nel mentre rivendeva ai mercatini rionali quei vestiti usati altrimenti raccolti in-&-finalizzati-per scopi-fini di beneficenza…; 3) a Como, presentata una denuncia-esposto specifico in Procura per fare chiarezza sulla vicenda sanitaria di una 46enne, che è rimasta semi-paralizzata dal novembre scorso, dopo la vaccinazione anti-influenzale già disposta dalla propria azienda di lavoro (un supermercato); e ciò le ha comportato la cosiddetta sindrome di Barrè, appunto…; 3) a Ferrara, ancòra una storiaccia brutta davvero; si cerca pure di fare luce sulla vicenda sempre più complessa, (e forse intricata…??) e tragica del 25enne marocchino deceduto il giorno di San Valentino, due settimane fa, per esser rimasto / stato abbandonato per ore, al gelo, in strada, senza che nessuno degli automobilisti e di probabili passanti, rispondesse alle sue probabili sue disperate richieste di aiuto…; una tristissima vicenda, di grave indifferenza generale, e relativa omissione di soccorso…] …. Saluti cari
    margherirosa .
    …ah, dimenticavo che tutto può esser ristretto ad un discorso di apparenza e di correlata-indefessa “papparenza” che a sua volta fa terribilmente riferimento a certi gran pappacciòni e birbaccioni di mestiere e pure ai correlati e agli ampi interessi [cfr.: espressamente monetari] che vi gravitano…; tutto il resto per “certa” gente, (peraltro assolutamente da evitare), è pura-noia, solo-&-soltanto, sì nient’altro…. Rampanti ! sù, avanti, non abbiate scrupoli, che si vince davvero e si fanno palate di soldi…!!! Questo il messaggio, specifico, e affatto sub-liminale…. Saluti
    margherirosa .
    …ma i numeri e l’entusiasmo e la bella-figura-personale, gli “share”, apprezzamento del pubblico da casa, etc…, da una parte; e invece dall’altra ? sull’altro piatto della famosa bilancia ??? E stà di fatto che ad esempio il d.a. Mazzi dice-&-ribadisce la propria contrarietà al televoto che peraltro in apparenza è il sistema più popolare e più giusto [cfr.: equo, corretto, credibile, quant’altro] ma non lo è…, e che il tal senso servono novità…[cfr.: urgenti / immediate ???]; nel frattempo, pure di per converso, il Codacons, e Associazione Utenti RadioTv, chiede all’Autority preposta di sequestrare i televoti e di fare verifica dettagliata delle utenze di provenienza…. Meno male che un mìnimo di luce e credibilità sulla canzone, e festival, le riporta la stessa Malìka che dìce come comunque suo personale obiettivo è perseguire e garantirsi il patentino di cantante; la credibilità, dunque. E come spiegare tutto ciò a gente come pricipìno & Soci che possono vantare un curriculum di ballerino, e ora di cantane, e esperto di donne, [cfr.: perché nò], e rispettivamente presentatore-cantante-autore e chissà cos’atro, mentre il terzo fa semplicemente la parte dell’incomodo…e infatti ancòra tanti si chiedono ma chi è e cosa vuole ??? fare soldi e acquisire il patentino di “arrivato”…. Tutto quà…. Saluti cari
    margherirosa .
    n.b.: e infatti i problemi ancor più veri, son tremendamente altri ma chissà, in qualche modo anche correlati /// correlabili con quanto sopra; 1) la vicenda Izzo, che vuol sposarsi a tutti i costi; quanto, piuttosto è / sembra la giornalista stessa che vuole a tutti i costi una serie di “cose” di cui la grande parte ampiamente improponibile…! 2) la vicenda delle sparizioni dall’Ospedale psichiatrico, nella per certi versi onnipresente Calabria, ciò a livello di cronaca normale, e pure speciale o più cruda… 3) come oggi la stessa vicenda della probabile morte di De Mauro; con un carabiniere che dìce che allòra non erano stati informati di una serie di “cose”… Sòlite questioni o nuove manfrìne ? grosso è invece il problema, altro che càpperi !!! …. E già con un crescendo tipicamente rossiniano chissà cosa stà per venir fuori…. Non vorrei esser nei panni di qualche fessacchiotto che finora se l’è pur cavata per il cosidetto rotto della cuffia ma la stessa cuffia, o una ‘certa’ tipologia di cuffia sembra essersi oggi rotta / lacerata, già fatalmente, e pressoché definitivamente, e quindi…. Saluti
    margherirosa .
    p.d.s.: Sanremo, tra numeri e cosidetti dati tecnici in sostanza e in sintesi sarebbe questo 1) grande appéal, share e pìcchi poco sotto i livelli di Bonolis; sarebbe nata una nuova diva, definita “quella della porta accanto” (cfr:.: e sì, con tanto di guanciotte da “cricetino”; proprio come accade in una buona parte delle famiglie italiane che hanno animaletti), grande-prodotto complessivo-Rai, etc…; 2) poi la protesta, poco violenta, più che altro già maledettamente simile a quella di una scolaresca normalmente vivace peraltro, e altissimamente competente, che si sente un tantìno presa per i veri fondelli…, e che da Chi Conta è stata oggi definita semplicemente intollerabile, già, peggio di una qualsiasi manifestazione volgare di tanti avventori di una osteria…(!!!); eppure l’orchestra portava un contributo tecnico, altrimenti indispensabile, di giudizio, esattamente del 50%; se ne accorgono solo adesso che non hanno voluto accodarsi all’andazzo ??? bah; 3) il “Trio”, ridefinito trash, pure dice che la loro canzone sarà un successo mondiale (?), presto; ma di certo la carognata, figuraccia, è stata già più che cosmica, e ciò alla faccia della loro bella faccia di bronzo e con relativo secondo posto finale…; 4) decisamente meglio la mìse e la coscetta decente e sì chiaramente anche la voce di Malìka, in confronto ad un connubio di sfacciataggini davvero senza confini e limiti di decenza! Ecco già perché mi chiedo, oggi & come ieri, come fàccia o àbbia fatto Oliviero a definire il pupo, proprio quello del trio-furbo, tutto sommato “simpatico”; perché evidentemente conta-prevale quel concetto-realtà autarchico e atavico della corregionalità; da parte mia, son invece contento che non àbbia vinto un’altra semplice furbetta della situazione, pure essa costruita a tavolino, a nome Arìsa con tanto di sèguito; anche se da noi già la definiscono quale vincitrice morale ? e de chè ?? Ma lo sanno solo Loro ciò, è ovvio. E anche questa lunga nottata è passata; il festival s’è esaurito, (morto di propria estenuante vanagloria), e ciò è quel che conta in fondo. E, l’anno prossimo ci si ricàsca. Ma: ndèmm’ innànz’… Saluti cari
      Cornelia .
      08/01/2012 alle 18:08
      Wow! Great thininkg! JK
      pvsddz .
      09/01/2012 alle 13:25
      ZpqH6I pfgcdknbecqb
      gcyokkieom .
      10/01/2012 alle 18:24
      QJtEF1 aptkcynuiuwc
      wkvlwhbrfxe .
      13/01/2012 alle 18:51
      Z4S5bn , [url=http://passjnectpvo.com/]passjnectpvo[/url], [link=http://bvshjsycqeaq.com/]bvshjsycqeaq[/link], http://lzhlznwjeazt.com/
    margherirosa .
    p.d.s.: il finale doloroso di Sanremo; 1) e, come volévasi dimostrare, stava andando tutto fin troppo bene, all’apparenza, [cfr.: a chiàcchiere], in questo 60° festival; invece già la serpe covava, in seno, non certo quello dell’abbondante e pacioccosa-&-cricetòsa conduttrice, e ciò l’avevano visto tutti e ancor più tutti a far finta di niente…; un festival dolorosissimamente uguale ai precedenti, più, con la / questa scomunica della scomunicòsa-protesta in diretta, e pure non in differita, né postuma, e a fin troppo chiarelettere da parte degli orchestrali innanzitutto che evidentemente hanno un’anima e anche qualcos’altro, e dal pubblico in sala, dalla sala stampa e forse pure dal pubblico non-pagante e rigorosamente-ingenuamente a casa/casalingo e che un giorno invece si scoprirà che teneva sopra tutto proprio per tale sconsiderato “Trio” della discordia e dell’incommensurabile casìno creato (?) e a questo punto sarebbe fin troppo facile ironizzare ad esempio tra i casinò del senior e il “casìno” appunto del rampollo-ballerino…; pubblico-casalingo italiota appunto che non ha bisogno di esser comprato o con banali sold[on]i, ma gli basta una qualsiasi puttanata, anzi anche tre-ensemble, per …, etc…; 2) è uno scandalo che và ben oltre i confini canzonettari, e festivalieri; molto, fin troppo oltre, le stesse slot-machines…; c’è da vergognarsi ad esser toscani, in queste situazioni concrete e lampanti; io per fortuna, non lo sono, né puttaniere e né toscano e le due cose peraltro non devono esser considerate in ogni caso inscindibili, annesse-&-connesse, o qualificanti…, a tutti i costi, già, anche se a rigor di logica e di indiscutibile-evidenza un qualcosa sotto c’è…; 3) adesso che scrivo, con la famosa coda dell’occhio ho visto, finanche, la persona di Lippi, proprio il Ct, affiancato alla toscanità del pupo in questione e al Trio nel suo complesso, sul palco, davanti a tutti e senza alcun ritegno…; 4) è da ripensare già il ruolo della Toscana, e di certi toscani, in tutto l’ambaradàn dello spettacolo e dei suoi annessi-&-connessi, essi possibilmente puliti, e non-così-lordi, fetenti; 5) per chi legge, le mie parole possono sembrare strane, azzardate, eppure sono una ripetizione di quanto espresso in tempi non-sospetti, addirittura anni-fa…! mi puzzava troppo, la situazione, e si vedeva troppo bene che c’era qualcosa che non andava e ciò che covava…, e non era possibile non dìrlo !; 6) il Gran-marcio per certi versi, non è in Danimarca, ma in Toscana appunto e nei suoi “paradisi” consociati, e pure in certe piegoline, negli Istituti che, per così dire dovrebbero vigilare sulla bontà di qualsiasi proposta, in questo caso anche / soprattutto canzonettara…; 7) è uno schifo assoluto sì che ci fa scandalosamente retrocedere a livello internazionale; campioni mondiali di puttanate, già questo è il titolo che ci appartiene e che nessuno può toglierci grazie ad una combriccola di grandi faccendieri…; 8) adesso tutti, a chiedersi cosa dirà oggi pomeriggio il pippòne nel suo palcoscèno nazional-popolare per riportare un mìnimo di credibilità a tutto il Sistema-Italia, sì forse nazionale compresa…; a me, invero, non me ne frega niente…. Però una cosa, boccaccesca, mi chiedo: tutti gli orchestrali hanno stracciato gli spartiti, per protesta, ma nessuna corista si è stracciata le vesti ! come mai…?? Nessun giornalista ad esempio ha ingoiato la bìro, sempre per protesta… Sì, ma ad esser sinceri m’interessavano di più le coriste… ciò è comprensibile… Saluti cari [cfr.: piaciute le varie (certe) parole-chiave volutissimamente disseminate quì e là lungo il testo ??? simpatiche eh ? già, e pure in qualche modo addirittura propedeutiche, per così dìre…] [e-mail pure comodamente mattutina; e piuttosto il / quel guaio non è solo grasso viòla-europeo ma grossissimo e sì regional-popolare…!]
    margherirosa .
    ...Chip, ascoltami bene, perché sarò ben chiaro: se per “collega”, come tu ci / mi definisci, ìmplica anche l’uso davvero smodato che ne fài di puntìni sospensivi e un pò di meno di punti esclamativi, ebbene mi ci tìro fuori volentierissimo ed alla grande…, da questo accostamento di “categoria” ! e non sò se mi spiego…; ma penso proprio di sì, quantomeno me lo auguro vivamente…. Saluti
    margherirosa .
    p.d.s.: stavolta “senza parentesi di sòr[e]te” come dìcesi talora; per la serie, chiudiamo la settimana in bellezza anche se con pochissimo contributo di …e come và, và; 1) a Metaponto, ormai definito il forte rischio erosione delle coste e spiaggia, l’emergenza richiede già una serie di interventi, come monitoraggio del fondale marino per verificare lo status del sedimento sabbioso e che verrà utilizzato poi eventualmente per ripristinare l’arenile eroso dalle tremende mareggiate di questi ultimi anni, e la verifica mediante dragaggio della zona (quella più dissestata ?), a accertare la eventuale presenza di risiduati-ordigni bellici in mare, e inoltre messa in sicurezza della parte di lungomare più danneggiata…; 2) A.Clerici è già stata definita una sorta di fatìna salva-Festival; sì, già ma adesso chi glielo dìce a Magamaghella che in realtà sarebbe tutto merito del suo compagno dalle idee a quanto pare fresche & mirabolanti…ma che quindi non deve affannarsi a darsi da fare eventualmente, per accoppiarsi / fare coppia fìssa con magoxxxx o mago forrest (cfr.: questo per il vero ampiamente sconsigliabile…), e altri…; 3) sempre A.Clerici, si sarebbe addirittura libràta; sì, ma se lo sapevano, e ne erano certi, a suo tempo, potevano contattarla per far alzar in volo Alitalia, et similia…; 4) a quanto pare M.Costanzo, a proposito della crisi degli stabilimenti Fiat etc…, poi avrebbe cercato il nominativo di Marchionne tra quelli delle cosiddette nuove proposte…ma senza particolare èsito; chissà, cercando tra i vecchi-rimbambiti, cosa sarebbe “successo” ? mah; 5) ecco che l’Italia canzonara si è affidata alle guanciotte, paffute (cfr.: da cricetino), della Clerici appunto, di poca altezza ma di buona-abbondante stazza… per dare forse un segnale che un qualcosa debba cambiare anche in politica e gestione della cosa comune ? quindi niente più baudi (ridondanti), poi niente bonòli (iper-bravi; pure se senza don rodrigo), manco lungagnoni (senza particolar cervello) e via discorrendo…; quella già abbondantemente canzonata-vituperata, invece non si fà particolari disegni per questo “nuovo” presunto basso-profilo e ne ha viste troppe per illudersi più di tanto; 6) da parte loro pure i Radicali fanno “spettacolo”, inusitatamente, per certi versi, perché dopo quella sparata del comunicato congiunto di presa di posizione contro l’attuale situazione generale, quindi minacciando clamorose auto-esclusioni dalla prossimissima competizione elettorale, ebbene c’è la contro presa di posizione della stessa Bonino, che disgiuntamente dagli altri dìce ben altre cose…; (non sarebbe meglio capìrsi-ben-bene prima per non fare poi queste “belle-figure”?); 7) sondaggio da rivedere, quello che non ho ben letto, ma che a quanto pare attribuiva un atteggiamento proprio nettamente xenofobo e intollerante da parte (almeno) del 40% della gioventù nostrana…!?!; chissà se qualcuno altro ha avuto modo di leggere meglio e con più calma il sondaggio e poter dire di più; 8) su televideo si parla di mozzarelle nostrane, praticamente una vera “bufala”, perché 5/18, e cioè circa il 30%, sì provenienti da diversi caseifici, sarebbero confezionate non propriamente con latte fresco, ma sono risultate positive al test di ricerca, [cfr.: mediante nuova tecnologia Tac], di caglio & cagliata congelato proveniente dall’estero; come tanto latte in polvere, latte sterile, e caseina…; come dire: cagliate & coglionate a caterva !!! e peggio per noi…; 9) ma sempre su televideo c’è la simpatica novità del cosidetto “potàtis potàndis” come mi è piaciuto ribattezzarlo pure / altrettanto simpaticamente [cfr.: vedi vigne e potature]; 10) Leo, il suo Milan, e quello di che pure lo critica aspramente; e lui che da persona seria quale è, non ci stà e replica dicendo che basta una parola, una sola, e toglie il disturbo…, senza problemi di sorta…; 11) e Zac, invece già pure al tempo stesso, taglia corto, [cfr.: zac-zac !], da par suo, e non risponde alle coglionate di Mou… ma di per converso il bollente Mazzarri taglia e basta, gliène dìce due all’allenatore mediaticizzato per eccellenza…, in mèrito ai suoi “struzzi” presunti, e alle sue fesserie varie…; 12) sempre la Clerici lancia anche un suo libro (edificante) dopo la recente maternità….; un successone, fra ostetriche, e ginecologi…?; 13) invece, purtroppo la situazione nella clinica “Giovanni XXIII” dopo la vicenda delle morti e sparizioni, e quant’altro, di pazienti, avvenute da anni e anni, si complica con nuovi e inusitati sviluppi, perché gli inquirenti indagano circa la presenza nel cimitero di corpi “estranei” e si pensa a una sorta di storiche sepolture mafiose, il che apre scenari in un primo tempo incredibili … Beh, dopo questa lunga carrellata di news, rigorosamente “misty-lìne”, si và a nìnna…… Saluti [p.s.: e la famosa Noemi ??? e che càppero ne sò ! al limite, e infine, chiedete a Silvio…, lui poi sa sempre tutto…, o quasi]
    Chip En Sai .
    Premesso... sempre per i *colleghi* (solo Oliviero sa quel che sta combinando graficamente con questo blog!)... che il mio commento precedente era destinato al post precedente... vengo all'argomento!... Non ho praticamente visto il festival... per cui... Oliviero... mi sono risparmiato di *recitare* quasi tutto il tuo "rosario"!... e avrei evitato il *quasi*... se... in questo preciso momento... fossi riuscito a non vedere (con la coda dell'occhio!) che "Nel nono e ultimo mistero" hai rivelato di non aver visto neppure tu il festival! .-)))
    Chip En Sai .
    Oliviero... certo che Obama ha spiazzato tutti... dando un colpo micidiale agli antinuclearisti!... Per quanto mi riguarda... ogni volta che salta fuori l'argomento... ripropongo l'idea (originale?!) di risolvere almeno un aspetto del problema della pericolosità delle centrali... quello legato alla loro dimensione!... con delle centraline... infatti... il rischio derivante dalle eventuali avarie riguarderebbe un territorio molto circoscritto!... ed anche il tipo di intervento per bloccarle sarebbe di gran lunga più semplice!... Nessuno si sognerebbe... ad esempio... di costruire una caldaia a gasolio o a metano così grande da soddisfare un'intera regione o... addirittura un quarto d'Italia!... neppure in questo caso... le conseguenze di un mal funzionamento (di simili mostri!) sarebbero di poco conto!... Se... poi... si prende in esame l'altro aspetto del problema della pericolosità del nucleare... quello legato allo smaltimento delle scorie radioattive... beh... ogni comune che adotti una centralina si potrebbe benissimo smaltire le proprie come qualsiasi altro rifiuto!... e... fatto importantissimo... ogni realtà locale ci penserebbe bene prima di decidere... quando sapesse che questo secondo aspetto non lo può scaricare su quelle più o meno lontane da essa!... Quanto al problema dei costi... si capisce che... se questo fosse l'unico elemento per cui finora l'idea è stata scartata... forse con uno studio mirato non lo sarebbe più per il futuro!... Perciò (ritornando alle dimensioni!)... tecnicamente non ci sono problemi... come non ce ne sono stati (apprezzabili!) per i reattori dei sommergibili!... Infine... se mettiamo in conto che il nucleare di quarta generazione presenta soluzioni di sicurezza molto elevata... il *gioco* è fatto!... Quando ci si è bruciati una volta in modo serio... è molto difficile fidarsi del fuoco... ma oggi... nonostante le millenarie scottature... nessuno ancora rinuncia al dono di Promèteo e all'arte di Èfesto! .-|||
    margherirosa .
    ...eh già, che Quello, Oliviero, appunto, gli scherzi/ “certi” scherzi li fà proprio e sòlo-soltànto a te Chip !! e tu che peraltro stàvi tranquillo-tranquillo, quasi te la dormicchiavi-sonnecchiavi, e manco te l’aspettavi eh ? ingenuo che sei… Il blog, e tutto-quanto, è ormai solo un fatto inter-vos…, e gli Altri lettori-frequentatori-rigorosamente-silenziosi-osservatori-iperdiscreti-e-non-commentatori di questo sìto, nìsba; anzi addirittura possibilmente nascosti e pure per ceri versi più sonnecchianti di te; molto più di te [?]… E sì; in fondo nella vita c’è di gran lunga peggio…, ciò è pur vero, molto-molto peggio… ma basta abituàrcisi, in fondo, come tutte le cose di questo mondo…; o nò ???? … Saluti cari
    margherirosa .
    ...ma nel frattempo il ri-post su Polverini e Bonino, e quanti altri, è sparito; però....

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook