• Biografia
  • articoli
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > rubriche > articoli > Indietro Savoia > Scie africane, che cosa resta dei mondiali?
    14
    lug.
    2010

    Scie africane, che cosa resta dei mondiali?

    Condividi su:   Stampa

    Il continente africano e il Sudafrica, teatro degli ultimi Mondiali, sarà come un cielo senza stelle visibili solcato dagli aerei che torna tale dopo l’effetto di scia? Meglio se di notte, con le luci volanti? E di che cosa è fatta questa scia post-calcistica nella memoria?Andiamo per temi. Il Presidente della Fifa (l’organizzazione internazionale detta anche la Spectre Rotonda), il plutocrate svizzero ex colonnello ed ex segretario della stessa, Sepp Blatter, nella conferenza finale ha detto poco di più del classico “tutto va bene, madama la marchesa”.

    Intendeva bene, benissimo per il Business del calcio che lui amministra, ed erano dettagli gli arbitraggi a volte scandalosi e comunque determinanti, gli stadi non sempre pieni, il livello men che modesto dello spettacolo in campo, e la domanda “che cosa se ne farà di questi impianti faraonici un Paese ispirato al rugby?”. La cui Federazione – per inciso – ha già detto che non ha soldi abbastanza per far suoi tali stadi costruiti per il Mondiale di un mese in una Nazione povera, esposta alla criminalità, con bande incontrollate e larghe fasce extraurbane o anche di sobborgo senza elettricità. Ma questo è appunto il “cielo nero” di cui parlavo. Vale per il Sudafrica, vale con grandi differenze tra Paese e Paese per il Continente africano. Neppure è vero che rugby “bianco” e calcio “nero” si integreranno grazie al Mondiale. Perlomeno non mi sembra così consequenziale. Se mi sbaglierò sarò contento di correggermi. E del resto la storia è piena di “cattedrali del deserto” o qualcosa del genere.Invece è interessante notare come il calcio giocato conti sempre meno, anche se ospitato dal palcoscenico più importante, ogni quattro anni, cioè appunto quello dei Mondiali. Sotto qualunque cielo si collochino per la gloria e i denari di Blatter e c. Il livello si abbassa perché non conta più se non come pretesto per tutto il resto, oppure non conta più proprio perché si abbassa e non si può insistere a vendere una merce, la “peculiarità calcio”, quando è palesemente peggiorata o adulterata? Sa un po’ dell’uovo e della gallina, ma tant’è, è lo stato dell’arte. E infatti assai più del gol decisivo di Iniesta contano le feste in Spagna, assai più del Sudafrica in campo (per così poco…) contano le vuvuzelas, le trombette, e il personaggio più noto sul pianeta oggi non è un calciatore ma il polpo Paul che prevedeva la sorte delle partite. Né il valore della giocata di una squadra o di un singolo ha paragoni con l’esplosione mediatica di un bacio in diretta tra il capitano della Spagna, Iker Casillas, di professione portiere, e l’intervistatrice sua compagna nella vita che lui bacia con passione in diretta tv.E’ la scia complessiva di cui parlavo, se l’aereo sono il calcio e i suoi Mondiali. Una scia di costume, di gossip, di generalismo sub- pallonaro, di montagne e catene di montagne di soldi che si mangiano tutto, ma che ancora hanno bisogno di tifosi variopinti, trionfanti o piangenti, allo stadio. E tifosi consumatori dei diritti di trasmissione e della pubblicità collegata allo studio (tv). Quanto reggerà un business che sta smarrendo il suo punto di partenza? Magari tantissimo ancora, sempre meno calcio e sempre più “scia” finché non si dovesse trovare un altro aereo.http://notizie.tiscali.it/oliviero-beha/13 luglio 2010

     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    rykdkkc .
    13/01/2012 alle 18:27
    jyvwU5 , [url=http://aowlzuxeuxme.com/]aowlzuxeuxme[/url], [link=http://aqdkokgubgxc.com/]aqdkokgubgxc[/link], http://ahhcwhnlagkq.com/
    egfimamra .
    10/01/2012 alle 19:20
    9m24m0 rwkcdavnahwn
    fosfozevkhp .
    09/01/2012 alle 17:30
    EzMIpY , [url=http://dqdlvxziyedq.com/]dqdlvxziyedq[/url], [link=http://ytxvazsksstx.com/]ytxvazsksstx[/link], http://jvkcsanqrbad.com/
    ofywywp .
    08/01/2012 alle 20:15
    kAgUew kwybrxecbkpo
    Stretch .
    08/01/2012 alle 16:32
    God help me, I put aside a whole afternoon to fguire this out.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook