• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > rubriche > Indietro Savoia > ”sì, sei un deficiente”: un asterisco sul...
    21
    feb.
    2011

    ”sì, sei un deficiente”: un asterisco sulla scuola italiana

    Condividi su:   Stampa

    Sono tanti, e purtroppo in negativo, gli spunti commentabili ogni giorno sulla realtà italiana, anche solo dando uno sguardo ai giornali o a internet per scoprire quant’è guasto il Paese. Leggo per esempio che un candidato alla Presidenza del Comitato Organizzatore virtuale delle Olimpiadi del 2020, a Roma, sarebbe Luca di Montezemolo. Sì, lui, lo stesso di Italia ’90 per metterla anche solo in termini cronologici. Non il figlio, o il nipote: lui medesimo, dopo la sfilza di disdette degli altri a cui tale Presidenza era stata proposta dal duo Alemanno-Letta.

    Oppure pizzicando il festival di San Remo (cioè di San Remolo, per dirla con il Nostro Bunghista), fa effetto che le due Jene prima abbiano scherzato sui dintorni di Ruby e di Arcore e poi il giorno dopo a richiesta dei Committenti abbiano girato la burla su Saviano e Santoro, per par condicio, perché c’è il maggioritario o almeno ci hanno detto che c’era…
     
    All’incirca con lo stesso spirito con cui da un secolo si chiede un “Santoro di destra”, un talk show Rai (ma non c’è neppure su Mediaset, come mai?) che renda la pariglia all’opposizione come viene fatto secondo la vulgata contro il governo. E allora dàgli ai Socci, ai Masotti, alle La Rosa, e adesso siamo alla vigilia di Sgarbi. Possibile che sia così “de coccio”, come direbbe con proprietà il mio amico Ninetto Davoli, ormai un cattedratico del linguaggio nell’evoluzione dei tempi…, chi ragiona in questo modo, di nuovo con un maggioritario del ridicolo?
     
    Mentre impazzano le nefandezze del Paese e i vertici di maggioranza e opposizione giocano da un pezzo ai “ladri di Pisa”, il punto è “un Santoro di destra”? Ma il gatto si è divorato i cervelli e il polmone della buona fede intellettuale ? Non basterebbe uno bravo e basta, senza condizionamenti e senza riguardi, un talk show per informare su tutto e per far capire, per svelare invece che per velare parzialmente, per scoprire e non per coprire le magagne degli uni urlando (giustamente) quelle degli altri? Si dice: ma non esiste uno così. Impossibile. Ma diamolo per vero.
     
    E allora la malattia è andata troppo avanti, e non basta parlare di libertà di stampa sempre ed esclusivamente contro il Caimano, specie pericolosissima soprattutto se non si bonifica l’habitat lagunoso in cui sguazza. Se davvero è impossibile individuare e lasciar lavorare uno così, per ora almeno siamo finiti, finiti in un burrone come democrazia informativa, e non parliamo più di libertà di stampa da una parte sola.
     
    Parliamo di libertà di stampa a metà, condizionata da un padronato di vario tipo che va dall’evidenza del Berlusca praticamente monopolista, a De Benedetti, dalla maggioranza all’opposizione, dalla tv alla radio ai giornali fortunatamente almeno tra questi con sfumature decisamente diverse sotto il profilo della qualità. Rimane forte la tabe di non poter informare e contribuire alla formazione di un’opinione su tutta la realtà italiana possibile, e invece solo “maggioritariamente” e perversamente: o di qua o di là, e tanti saluti a casa o a “sorrete”.
     
    Forse dovremmo ricominciare dalla scuola. Dalla scuola? E’ il fulcro di questa nota. Leggo che un’insegnante palermitana, oggi in pensione, è stata condannata in Appello a un mese di carcere per “abuso di mezzi di correzione”. A suo tempo aveva imposto a un suo alunno che aveva insultato e canzonato un compagno dandogli del gay e impedendogli di entrare nel bagno dei maschi, di scrivere 100 volte “sono un deficiente”. Vi lascio ogni commento. Sono totalmente dalla parte dell’insegnante, e credo che nella “culla del diritto” così nasca un bebé/Paese deficiente, cioè mancante, in deficit di sensibilità, cultura, intelligenza della vita.
     
    Cara prof., per quel niente che vale, fosse stato mio figlio a comportarsi così gli avrei dato oltre a quella “punizione” (virgolettata, perché è da intendersi come “integrazione didattica”…) anche il compito a casa e gli avrei spiegato che così, con atteggiamenti del genere dico, non si va da nessuna parte.O meglio, si va verso i talk show da par condicio, i “Santoro di destra” per riequilibrare…, le Jene double face eccetera eccetera. Se vi piace un Paese così, festeggiamo Sanremolo, l’Unità d’Italia e il cavallo bianco di Napoleon Benigni.
     
    di Oliviero Beha per Tiscali Notiziehttp://notizie.tiscali.it/oliviero-beha/

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    127
    Lascia un commento
    fotografia ślubna katowice .
    20/03/2012 alle 08:16
    Hello, http://www.olivierobeha.it/rubriche/2011/02/7408 is a genuinely terrific distribute. In concept I'd would prefer to create like this way too taking time and genuine effort to manufacture a brilliant write-up... but what can As i say... I procrastinate alot and don't appear to have anything at all done. Thank You. fotografia ślubna katowice
    Deangelo Greening .
    20/03/2012 alle 05:40
    Hello, you utilized to write wonderful, but the last few posts are actually kinda uninteresting... I skip your incredible writings. Past a number of posts are somewhat bit from track! come in! Partake of several of life's sweet pleasures. And of course, get confident with yourself. by Oprah Winfrey.
    preis tief .
    20/03/2012 alle 05:32
    Das Leben wird nicht billiger doch ein Preisvergleich mit Gutscheinen kann Ihnen helfen, Geld zu sparen. Nutzen Sie unseren Service völlig kosten. Wir zeigen Ihnen, wie Sie bares Geld sparen können.
    Lajuana Mahony .
    20/03/2012 alle 02:54
    I wi1immediately use your rss as i can't to discover your e-mail subscription website link or e-zine service. Do you might have any? Kindly i want to recognize so that I may well subscribe. Tankyou.
    quickstep .
    20/03/2012 alle 01:31
    Glad to be one of the visitors on this awe inspiring internet site :D.
    Ronnie Dudack .
    20/03/2012 alle 00:23
    I used to be able to find good advice from your content.
    How To Lose Weight .
    19/03/2012 alle 17:27
    The Internet is new to me, being that I just retired. There is quite a rich diversity of information in blogs so I am getting involved and commenting. I don't understand everything that is in all the blogs that I read, but I like your presentation here in this blog. Well you know I have my own blog and website now. It is fun, to be sure. I have incuded a website and email address. It seems to be customary to include these so I hope that its ok with you. TheVeryBest2You 13 12

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook