• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > rubriche > Il badante > D’accordo con casini
    04
    mar.
    2011

    D’accordo con casini

    Condividi su:   Stampa

    pubblicato sul Fatto Quotidiano, 2 marzo 2011Di recente mi capita abbastanza spesso di concordare con quello che sento dire a Casini, tanto che i miei amici preoccupati mi suggeriscono il termometro. Per esempio quando dice che – duri o non duri – la legislatura è ormai morta e bisogna pensare al dopo. Forse per questo mi dimentico di tutta la biografia di Casini, della qualità dei suoi sodali politici, delle responsabilità per il passato, della sua democristianità caltagironica ecc.? No, ma faccio parte di quelli che ritengono di non poter dar torto a qualcuno se dice qualcosa che condividono, si tratti anche di Berlusconi. E qui casca l’asino: ormai da un pezzo Berlusconi non dice più nulla, o meglio polverizza in anticipo il significato di ciò che dice. Per quello che dice, per le sue smentite, per il tono che confonde tutto, dalla massima serietà alla minima svaccata, dalla massima svaccata alla minima serietà, per le parole che ha sgusciato della loro polpa lasciando gusci vuoti sulla battigia.

    Prendiamo quello che ha detto sulla scuola, un momento prima di attaccare Napolitano e suscitare un conflitto di poteri che così a naso, mentre scrivo, poi “disdirà” o alleggerirà, perché naturalmente intendeva un’altra cosa. La storia della scuola nasce con le famose tre “i” di qualche anno fa: basterebbe riprendere in esame quelle per testimoniare di un fallimento supremo. Altro che inglese, impresa e informatica! L’inglese è ancora una pia velleità se si guarda davvero a molti curricula dei nostri giovani, peraltro senza lavoro. L’impresa sembra insegnare che il tutto consista in raccogliere stock option mentre si licenziano i lavoratori quasi che imprenditori e lavoratori fossero incompatibili in un orizzonte lavorativo evidentemente malato e non certo da oggi o da Berlusconi in poi. L’informatica poi è addirittura un cruccio per il premier, perché vuol dire maggiore libertà da un lato sul web e   riduzione della torta pubblicitaria televisiva dall’altro: entrambe le frecce gli colpiscono il fianco.
    Quindi dimentico delle tre “i” e con il genio didattico della Gelmini a fianco si ingrazia il Vaticano (che reagisce con levità) e straparla di scuola pubblica. Esattamente come fa per ogni argomento, importante o addirittura esiziale in termini di politica interna ed estera, di salute (la battaglia “contro il cancro”) o di magistratura (il medesimo “cancro”), oppure apparentemente caciarone come il calcio e il Milan. O il Bunga Bunga. Lui non dice, semplicemente parla ormai da un pezzo. Se dicesse davvero se ne potrebbe discutere. Come volentieri discuterei per esempio con la stampa del premier. Che su Romiti, Agnelli, la Fiat, Della Valle, i nuovi furbetti che vogliono la testa di quelli vecchi per un rimpiazzo di potere prevedibile ma non consolante, sostiene cose in buona parte vere. Il punto è il solito paradosso craxiano, una specie di Epimenide applicato a questa povera Italia, quello del “tutti colpevoli, ergo tutti innocenti”. La stampa di Berlusconi non può dire la verità su Berlusconi e a tutti ciò sembra non solo ovvio ma ormai quasi tranquillizzante, ridotti come siamo a tifosi. Può dirla o cercarla solo sugli avversari di Berlusconi, che so, la triade robertologa di Saviano, Benigni, Vecchioni che “non salverà la sinistra”. Può essere: ma intanto diteci qualcosa su questa orrenda fase italiana che si rifà non solamente ma direttamente a una figura precisa. Obiezione: il Fatto fa lo stesso contro Berlusconi. Obiezione respinta, almeno fino a quando parlerà di Tarantini, D’Alema, Vendola e compagni   senza sconti. Dicendo delle cose. Che né Berlusconi né la sua stampa può, si sente, vuole dire. Anch’essa parla e basta, in una forma calcistica di difesa d’ufficio. Tutto normale, concluderete: se non fosse che così quel “dopo” di cui parla Casini sarà sempre più difficile per un Paese che confonde la democrazia elettoralistica spesso “truccata” all’origine un po’ da tutti (cfr. l’art. 48 della Costituzione) con un’idea di bene comune che non sembra proprio fregare a nessuno.

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    143
    Lascia un commento
    seo katalog .
    20/03/2012 alle 09:15
    A mine of useful information. Nothing to add.
    dsl vergleich .
    20/03/2012 alle 08:02
    Das Leben wird nicht billiger doch ein Preisvergleich mit Gutscheinen kann Ihnen helfen, Geld zu sparen. Nutzen Sie unseren Service völlig kosten. Wir zeigen Ihnen, wie Sie bares Geld sparen können.
    Miss Lie .
    20/03/2012 alle 03:44
    It's difficult to get knowledgeable bloggers for this topic, but you appear like do you know what you're talking about! Thanks.
    Shantelle Handon .
    20/03/2012 alle 02:42
    Things i've observed in terms of computer memory is the fact you can find technical specs such as SDRAM, DDR and so on, that must select the requirements with the mother aboard. If the pc's motherboard is type of current while you can find no pc OS issues, upgrading the memory space literally often takes under a few hours. It's one of the easiest personal computer upgrade treatments one can possibly think about. Thanks regarding revealing your ideas.
    Arlen Varquez .
    20/03/2012 alle 02:18
    Hey Presently there. I discovered your blogdebt relief using msn. That can be a very logically written content. I'll be sure you bookmark the idea and return to read more of one's helpful information. Thank you for your post. I will certainly comeback.
    promotional offers .
    19/03/2012 alle 23:54
    I love your writing style genuinely enjoying this site. "One must be poor to know the luxury of giving." by George Eliot.
    program do pitów 2011 .
    19/03/2012 alle 23:37
    Hello there, simply turned into aware about http://www.olivierobeha.it/rubriche/2011/03/7417 thru Bing, and found that it really is informative. I'm gonna watch out there for brussels. I will appreciate if you ever continue this in near future. A lot of folks will be benefited through the writing. Cheers! program do pitów 2011
    Yuri Empfield .
    19/03/2012 alle 18:16
    this article is exactly what i have been looking for! I found your page bookmarked from a friend of mine. I'll also share it. Thanks again!
    japan style sklep .
    19/03/2012 alle 15:55
    Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a amusement account it. Look advanced to more added agreeable from you! However, how can we communicate?
    Trent Gottlieb .
    19/03/2012 alle 14:14
    I got to this page through Facebook (a friend of mine posted it). After reading, I then clicked "Like" and also shared it myseld.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook