• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > rubriche > Il badante > Abbiate sfiducia
    22
    lug.
    2011

    Abbiate sfiducia

    Condividi su:   Stampa

    Media italiani non governativi e stampa internazionale rimarcano come l’attuale momento di crisi italiano, tra Borsa e “spread” nel differenziale con i titoli di Stato tedeschi, non possa dipendere soltanto dalla speculazione. Invece Berlusconi e la sua corte, pittorescamente politico-mediatica, abbondano nell’uso del termine “speculazione” temo non riferita alla filosofia. Ma se l’abisso non dipende solo dagli speculatori dei mercati, c’è invece una crisi profondissima di credibilità e di presentabilità di questo governo, sempre secondo chi lo critica e vi si oppone. Una crisi di faccia, di facce e di facciata che spaventa. A mio avviso, persino il premier, in un momento di buon umore esilarato dei suoi, in privato sarebbe tentato di ammetterlo: abbiamo perso la faccia, dai e dai, ne abbiamo fatte troppe. Non si può pretendere che lo ammetta in pubblico, ma l’uomo o il Caimano è troppo intelligente, troppo atleta resistente del potere nel suo stupendo ventennio, per non saperlo.

    Scilipoti o non Scilipoti, curiosa assonanza con gli apoti di Prezzolini “che non la bevono” (Scilipoti invece se la divora…), ormai la presentabilità e la credibilità dell’esecutivo in esercizio sono andate in fumo, “bruciate” assieme ai miliardi di euro di Piazza Affari. Sembrerebbe dunque un discorso chiuso, e da riaprire solo nell’opzione pendente: governo tecnico, di salute pubblica, ammucchiata per “traghettare il Paese”, oppure elezioni anticipate per salvarlo fin da subito dal Mostro? Almeno è questo il tenore della quotidianità informativa. Temo che non basti. Sacrosanto l’interrogativo sulla porzione di credibilità rimasta a questo esecutivo, vicina allo zero. Ma se allargassimo il compasso al resto del Paese, opposizione compresa? Chi oggi è credibile e riscuote fiducia, specie in un momento di simile difficoltà? Chi, leader, partito o schieramento, non ha scheletri negli armadi pronti a spuntare fuori quasi da soli e neppure troppo polverosi (per dire che sono anche sufficientemente recenti)? Chi ha la faccia per chiedere sacrifici a un Paese massacrato fiscalmente nelle fasce più deboli? Chi può parlare in nome di qualche cosa, che non sia il necessario ma non sufficiente “Berlusconi a casa” bersanianamente ripetuto come una giaculatoria? Chi può davvero dimostrare, cioè non semplicemente esternare senza rischio alcuno di essere preso sul serio, che vuole immediatamente autoridursi i privilegi da “casta” ormai a rischio di assedio da parte degli otto milioni di italiani “in povertà” che a lorsignori sembrano fastidiosi e lontanissimi dai Palazzi? Sono stati capaci perfino di astenersi dal voto sull’abolizione delle Province (come è accaduto troppo spesso in passato in un elenco interminabile che spiega lo stallo di oggi), nascondendosi dietro capziosi giochi lessicali e sottovalutando l’impatto fortemente simbolico di tale voto… e tutto ciò in attesa di una effettiva abolizione di bacini elettorali di cui non possono evidentemente fare a meno. Dunque se è sfiducia, è sfiducia generalizzata che però non può venire strumentalizzata come difesa di Berlusconi, il maggiore in grado all’origine del precipizio. Ma neppure possiamo essere raggirati da Cavalieri Bianchi o Rosa che hanno razziato il territorio dove hanno potuto con la giustificazione che il Caimano faceva peggio. E allora ce lo teniamo? No. Ma come sostenevano le donne di Siena manifestando dal basso contro un alto impresentabile e complice o almeno complementare, la politica va cercata oltre la politica, oltre questa politica. Se non abbiamo più fiducia in queste figure/figuri, sta a vedere che adesso è pure colpa nostra: cornuti e mazziati. Bella speculazione da parte di tutti, niente da dire.

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    cnpubssgwk .
    14/01/2012 alle 16:28
    1w2bou , [url=http://fqgpdbimhdii.com/]fqgpdbimhdii[/url], [link=http://muampqutsdzs.com/]muampqutsdzs[/link], http://tboeefasnlqo.com/
    uzxyxtk .
    12/01/2012 alle 14:14
    emHKzD ejjorfklhjvs
    jwiuyuhwpts .
    10/01/2012 alle 15:43
    ZMIwAY , [url=http://axeselclsbba.com/]axeselclsbba[/url], [link=http://xdzpfublmpdv.com/]xdzpfublmpdv[/link], http://alqysqdtfzzg.com/
    czcwgr .
    09/01/2012 alle 13:18
    1zPmMB ujrdinilpxgk
    Bobbe .
    09/01/2012 alle 04:53
    Knowledge wants to be free, just like these aritcles!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook