• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > rubriche > Il badante > Delitto di cronaca
    02
    set.
    2011

    Delitto di cronaca

    Condividi su:   Stampa

    di Oliviero Beha per Il Fatto Quotidiano, 31 agosto 2011Mentre leggete, viene tumulato – come detto qui ieri – Oreste Flamminii Minuto, principe del foro in materia di libertà di stampa. Vorrei dedicargli questa rubrica coinvolgendolo in un “affare” che di certo gli sarebbe piaciuto, e parecchio. Me lo immagino facilmente il 30 settembre prossimo in aula a Matera, nell’udienza preliminare, a sghignazzare difendendo un pugno di giornalisti e un comandante dei carabinieri in un processo che ha dell’incredibile. Stando alle carte, eh, per carità, lungi da me anticipare dubbi sull’estrema linearità e preparazione dei magistrati inquirenti e giudicanti…

    Ma quando leggo che uno dei processandi (un giornalista) si è visto contestare dal pm il reato di violenza fisica con l’uso delle armi ( pag. 12   della richiesta di rinvio a giudizio) perché “in un articolo sfidava l’avv. Buccico a uno scontro fisico con l’uso di armi scrivendo: ‘Eh no, caro strenuo difensore, la battaglia deve essere ad armi pari. Coraggio, almeno per una volta, una sfida medioevale. Un cavallo a testa, una lancia e via’”, beh, quasi quasi sarei tentato di arrendermi. Il Buccico in questione è naturalmente l’inerme Nicola, senatore e sindaco di Matera. Le prove della diffamazione sarebbero gli articoli: dunque non basta già così? No, perquisizioni e intercettazioni per capire chi manovra questo manipolo di manigoldi, da dove prendano le fonti per notizie successivamente risultate vere e comunque soggette a un preciso articolo del codice, che non è esattamente quello dell’associazione a delinquere per diffamare a mezzo stampa. Si dice che ne uccida più la penna che la spada (e questa è la sostanza di tale processo secondo l’accusa), ma qui Oreste si sarebbe presentato in aula a cavallo dicendo che più che la penna è il ludibrio che polverizza la giustizia. Da queste righe, vi sarà evidente che non c’entra tanto il mio amico appena scomparso, maestro di vita e di pensiero e di libertà di stampa, quanto il rischio che corriamo un po’ tutti: siamo già immersi fino al collo nella palude di un’informazione schieratissima e insufficiente, figuriamoci se qualcuno gira la manovella per alzare il livello della fanghiglia così da far scomparire definitivamente la cronaca trasformandola in un “delitto”. Sto parlando del caso “Toghe lucane”, del processo a cinque giornalisti, appunto a Matera, tra cui Carlo Vulpio, del “Corriere della Sera” e Giovanni Carbone, di “Chi l’ha visto”, Raitre, oltre al Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Policoro, del reato di associazione a delinquere per diffamare che francamente ha un che di inedito: qui si fanno le cose in grande, ne accadono di tutti i colori, viene normalizzata una situazione che rovescia la realtà e fuori provincia non se ne sa nulla o quasi .Quindi quello che più preoccupa è la sordina dell’informazione sui rischi che corre l’informazione stessa. È vero, la stampa sotto qualunque cielo e qualunque forma di governo, autoritaria e/o democratica che sia, ha un’importanza enorme ma anche una pari responsabilità: perché almeno in teoria io posso informare – che so – sulle mascalzonate di un politico e di un imprenditore o anche di un giudice mentre per loro è un poco più difficile replicare, e per le fasce più deboli (solitamente “carne da cannone” mediatica) praticamente impossibile. Ma se è la stessa informazione in loco che viene lasciata sola da un’informazione più vasta, da una cassa di risonanza maggiore “come se” quello che sta accadendo a Matera fosse cronaca locale? Come si difende l’informazione ristretta dalla mancanza di informazione nazionale? Ah, ci fosse ancora quell’avvocato lì, in partenza per Matera dove le parole invece che pietre sono diventate sassi…

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    95
    Lascia un commento
    japan style .
    19/03/2012 alle 19:15
    Thank you for the good writeup. It in fact was a amusement account it. Look advanced to far added agreeable from you! By the way, how could we communicate?
    strom vergleich .
    19/03/2012 alle 16:29
    Das Leben wird nicht billiger doch ein Preisvergleich mit Gutscheinen kann Ihnen helfen, Geld zu sparen. Nutzen Sie unseren Service völlig kosten. Wir zeigen Ihnen, wie Sie bares Geld sparen können.
    Retta Rodino .
    19/03/2012 alle 16:15
    Thanks for this wondrous post, I am glad I discovered this site on yahoo.
    Andrew Pelt .
    19/03/2012 alle 15:18
    Zune and iPod: Most people compare the Zune to the Touch, but after seeing how slim and surprisingly small and light it is, I consider it to be a rather unique hybrid that combines qualities of both the Touch and the Nano. It's very colorful and lovely OLED screen is slightly smaller than the touch screen, but the player itself feels quite a bit smaller and lighter. It weighs about 2/3 as much, and is noticeably smaller in width and height, while being just a hair thicker.
    http://www.autoinsurancecomparison.org .
    19/03/2012 alle 15:13
    Ha ha... I was just online around and took a look at these responses. I can't believe that there's still this much interest. Thanks for crafting articles about this.
    iso 9001 quality manual .
    19/03/2012 alle 09:11
    What you said made a lot of sense. But, think about this, what if you added a little content? I mean, I dont want to tell you how to run your blog, but what if you added something to maybe get peoples attention? Just like a video or a picture or two to get people excited about what youve got to say. In my opinion, it would make your blog come to life a little bit.
    Millard Tyre .
    19/03/2012 alle 07:48
    I've recently started a site, the information you offer on this web site has helped me greatly. Thanks for all of your time & work. "Show me the man who keeps his house in hand, He's fit for public authority." by Sophocles.
    travertine tile backsplash .
    19/03/2012 alle 05:37
    I was wondering if you ever considered changing the layout of your website? Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text for only having 1 or two images. Maybe you could space it out better?
    best air purifiers .
    19/03/2012 alle 01:49
    I found so many interesting stuff in your blog especially its discussion. From the tons of comments on your articles, I guess I am not the only one having all the enjoyment here! keep up the good work.
    Wkret Dociskowy .
    17/03/2012 alle 21:27
    Hey There. I found your blog using msn. This is an extremely well written article. I’ll be sure to bookmark it and return to read more of your useful information. Thanks for the post. I’ll certainly return.
    lacoste polo .
    17/03/2012 alle 19:17
    Great post,thanks,That is what I really want to know.
    Viagra .
    17/03/2012 alle 09:06
    Thanks alot : ) for the good ideas I gained from your site.And here is my site Viagra Online
    przeprowadzki .
    17/03/2012 alle 05:37
    Unquestionably believe that which you said. Your favorite justification appeared to be on the internet the simplest thing to be aware of. I say to you, I definitely get irked while people consider worries that they just don't know about. You managed to hit the nail upon the top and defined out the whole thing without having side effect , people could take a signal. Will likely be back to get more. Thanks
    traduccion jurada .
    16/03/2012 alle 22:17
    Well I really enjoyed studying it. This tip procured by you is very effective for good planning.
    Nigger .
    16/03/2012 alle 22:13
    Heya i’m for the first time here. I found this board and I find It really useful & it helped me out a lot. I hope to give something back and aid others like you helped me.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook