• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > La zona viola > E’ agonisticamente che la Viola non mi piace
    11
    feb.
    2013

    E’ agonisticamente che la Viola non mi piace

    Condividi su:   Stampa
    La zona viola
     
    La zona viola

    L’amarezza per la sconfitta con la Juve non dipende tanto dalla Juve, un’ottima squadra di livello europeo, e si sapeva, e neppure dal punteggio, mai in discussione, che anzi ha graziato la Fiore.

    E neppure dal singolo dispositivo tattico (cfr. “Ormai lo conoscono tutti e bloccano Pizarro”, in quel caso

    bastava fare lo stesso con Pirlo…), dal singolo giocatore (cfr. “Jovetic ci fa o ci è? Ossia pensa ad andar via o è davvero solo quella piccola cosa lì?”), dal buco in attacco ecc. No, secondo me il motivo principale risiede nel temperamento, o nella mancanza di temperamento, nel carattere, nell’agonismo che non ci sono quasi per nulla. Il calcio è balordo, si sa, ma non si è mai vista una squadra senza nerbo battere facilmente una squadra nerboruta se non tra categorie molti distanti tra loro. Ebbene, sorridetene pure, ma complessivamente le due squadre non sono a distanza così siderale tra loro. Il buco nero nel firmamento calcistico nazionale lo fa il temperamento. E questo dov’è? Quante volte l’avete visto in campo modello Montella? Se non ci fosse o Montella non lo considerasse basilare sarebbe grave. P.S. Vi ricordate degli sberleffi recapitatimi quando negli ultimi giorni di mercato estivo, quelli all’insegna di Berbatov, chiedevo pubblicamente Floccari (poi non ceduto dalla Lazio neppure a gennaio)? Allora come oggi, sicuri che il fesso fossi io? o.b.

    Postato da Redazione
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook