• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > Osservatorio TG > Panem et circenses
    25
    giu.
    2012

    Panem et circenses

    Condividi su:   Stampa
    colosseo

    I Tg di lunedì 25 giugno 2012 – Il consueto doppio binario ripropone il count down “doppiamente” europeo tra calcio e politica dell’eurozona, con il giovedì giocato tra Bruxelles e Varsavia. Per i Tg Mediaset – in particolare Studio Aperto – la partita dell’euro appare persa e, allora, la rivincita consisterebbe in una dura sconfitta della squadra della Merkel sull’erba. Sui Tg Rai insieme ai dati avvilenti di spread e borsa compaiono, quasi a compensazione, quelli degli ascolti della diretta di Italia- Inghilterra, con i 21 milioni di italiani davanti allo schermo durante la serie dei rigori. I giochi di parole tra il rigore e i rigori, sono di rigore; ci attendevamo anche un “reprint” della “culona inchiavabile”, perla poetica berlusconiana: non c’è stato, ma confidiamo nei prossimi giorni. TG La 7 divide gli ambiti e, pur riconoscendo il corto circuito inevitabile con le scintille che si sprigioneranno durante Germania-Italia, tenta di spiegare la strategia dell’”avversario” tedesco fuor di caricatura e di facile populismo.

    La confusione generale e i fin troppo facili parallelismi permettono, comunque, di annacquare le reali e irresponsabili motivazioni per cui il Pdl si prepara a mollare Monti: comunque si voglia giudicare il governo tecnico, notizia più rilevante dei due pali di De Rossi e Nocerino e del mezzo cucchiaio di Pirlo. Se un professore di liceo intendesse spiegare ai sui studenti il significato di “panem et circenses”, lo rimandiamo ai Tg di serata.

    Per il resto segnaliamo che gli inverecondi e volgari attacchi su Facebook di uno dei quattro poliziotti condannati, con sentenza passata in giudicato, per l’omicidio del giovane Aldrovandi indirizzati alla madre della “sua” vittima sono presenti solo su Tg 3.

    Buono il servizio del Tg 2 sulle morti in carcere e sul sovraffollamento nel penitenziario di Lecce. L’appello di Napolitano sulle morti sul lavoro trova spazio solo su TG 5 e Tg 2.

    La complessa situazione in Egitto fa capolino su Tg 1 e Tg 5, mentre Tg2 e Tg1 “lanciano” il concerto bolognese per il terremoto di questa sera.

    Se fossimo di umore migliore vi racconteremmo della tartaruga alligatore rinvenuta nel milanese e ripresa da Studio Aperto e Tg 4, sarà per un’altra volta.

    Alberto Baldazzi


    Dati Auditel di domenica 24 giugno 2012

    Tg1 – ore 13:30 :  4.215.000 – 25.72% ore 20:00 : 4.838.000 – 28,86%.
    Tg2 – ore 13:00 2.070.000- 12,63% ore 20:30 : 885.000 – 3,89%.
    Tg3 – ore 14:30 : 1.310.000 – 8,29% ore 19:00 1.597.000 – 13,13%.
    Tg5 – ore 13:00 1.151.000 – 24,85% ore 20:00 2.180.000 – 21,39%.
    Studio Aperto – ore 18:30 : 963.000 – 9,11%.
    Tg4 – ore 11:30 1.013.000 – 12,36%. ore 19:00 : 756.000 – 6,17%.
    Tg La7 – ore 13:30 : 685.000 – 4,19% ore 20:00 1.047.000 – 6.02%.

    Fonte: www.tvblog.it

    jfdghjhthit45
    Postato da Osservatorio TG
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook