• Biografia
  • rubriche
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > Osservatorio TG > L’Osservatorio Tg va in vacanza. Arrivederci a s...
    02
    lug.
    2012

    L’Osservatorio Tg va in vacanza. Arrivederci a settembre

    Condividi su:   Stampa
    logo osservatorio

    I Tg di lunedì 2 luglio 2012 - I TG “salutano” con sfumature diverse il rientro della Nazionale in Italia: sulla Rai prevale una moderata soddisfazione, mentre le testate Mediaset mettono in primo piano la delusione. Ancora per qualche ora dobbiamo mettere in conto il connubio politica-calcio, con il Monti alle interviste del dopo partita di ieri a Kiev, e lo stesso Napolitano odierno che “confessa” una sua qual certa confusione tra Paese e Nazionale. Anche le dichiarazioni di Prandelli sull’Italia “vecchia”, riportate con enfasi da TG 3, Studio Aperto e Tg 4, sembrano appartenere più ad un intervento politico che alle riflessioni di un allenatore di calcio.

    I giovani che “salutano” la speranza di trovare un lavoro, con i nuovi dati sulla disoccupazione a più del 36%, sono apertura per TG La7 ma servizio per tutti. Il Mario certamente tornato vincitore da Bruxelles incassa le cedole di un consenso che, obtorto collo, le forze politiche gli devono riconoscere, mentre affilano le armi sul prossimo passaggio, quello della spending review. Efficace l’intervento dei Prodi che “legge” i risultati del Consiglio Europeo in diretta su Tg 3.

    Tornando ai “saluti”, assai apprezzabile quello che sempre il Tg 3 – unica testata ad occuparsene – dedica alla patetica uscita di scena di Bossi al congresso della Lega: un lungo servizio che non fa sconti al Senatur ma gli concede l’onore delle armi.

    Su tutti i Tg compaiono i due omicidi che hanno visto ancora una volta vittime mogli ed ex mogli e che nascono da quella che fino a qualche decennio fa si sarebbe chiamata la presunta difesa dell’onore. Oggi la sensibilità diffusa sembrerebbe essersi lasciata alle spalle la sottocultura dell’uomo-padrone, ma la cronaca ci  fa dolorosamente ricredere per i casi sempre più frequenti in cui la donna passa dall’essere “amata” ad essere “uccisa”.

    Una sera, questa, in cui abbiamo parlato spesso di “saluti”, per introdurre quelli dello staff dell’ Osservatorio TG che si prende la sua pausa estiva, pronto a ritornare “rinfrancato” a settembre per riproporvi l’analisi quotidiana dei Tg, nella speranza di ritrovare e veder crescere – come è avvenuto in questa stagione – il vostro apprezzamento.

    Alberto Baldazzi

     

    Dati Auditel di domenica 1 luglio 2012

    Tg1 – ore 13:30 3.668.000 (23,38%) ore 20:00 6.747.000 (36,52%).
    Tg2 – ore 13:00 2.707.000 ore 20:30 714.000 (2,87%).
    Tg3 – ore 14:30 1.911.000 (13,51%) ore 19:00 1.644.000 (12,67%).
    Tg5 – ore 13:00 2.882.000 (19%) ore 20:00 2.350.000 (12,24%).
    Studio Aperto – ore 12:25 1.830.000 (14,12%) ore 18:30 1.225.000 (10,63%).
    Tg4 – ore 11:30 840.000 (9,85%) ore 19:00 890.000 (6,83%).
    Tg La7 – ore 13:30 834.000 (5,33%) ore 20:00 1.019.000 (5,48%).

    Fonte: www.tvblog.it

    Postato da Osservatorio TG
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook